Svezia-Italia, Playoff Mondiali 2018: i diffidati tra gli azzurri. A rischio Verratti e Chiellini

Giorgio-chiellini-italia-calcio-foto-twitter-uefa-euro-2016-e1510128525502.jpg

Il 10 novembre la Nazionale Italiana scenderà in campo a Stoccolma, alla Friends Arena, per l’andata dei playoff di Qualificazione ai Mondiali 2018 in Russia, contro la Svezia.

Gli azzurri del ct Giampiero Ventura si stanno preparando al meglio per farsi trovar pronti alla sfida decisiva che varrà la Fase Finale iridata ed il tecnico italiano non potrà lasciare nulla di intentato al caso. Tra gli aspetti da tenere in debito conto nell’ottica della doppia sfida vi sono i diffidati che, in casa Italia, sono quattro.

Ciro Immobile, Giorgio Chiellini, Marco Verratti e Marco Parolo sono tra i giocatori a rischio e questo senza dubbio sarà un aspetto da non sottovalutare affatto trattandosi di atleti di una certa importanza. L’attaccante della Lazio, protagonista di un inizio di campionato pazzesco e con 18 reti in 15 gare ufficiali vuol essere decisivo anche in questo confronto. Una sua assenza, pertanto, per provvedimento disciplinare in vista del ritorno, peserebbe assai essendo, ancor più di Belotti o del rientrante Zaza, un riferimento di sicuro affidamento.

E poi la coppia di centrocampisti. Verratti,soggetto al cartellino facile, dovrà moderare i suoi tackle in scivolata, cosciente che un eventuale intervento falloso potrebbe costar caro. Troppo importante l’apporto del calciatore del PSG per potervi rinunciare in uno spareggio iridato. La sua visione di gioco e la capacità di inventare calcio è merce rara in questa squadra. Lo stesso discorso vale per Parolo, tra i punti di forza della formazione laziale di Simone Inzaghi, dotato di buona tecnica e, soprattutto, ottimi tempi di inserimento. In una partita equilibrata anche le sue giocate serviranno come il pane.

In difesa il totem Chiellini è una specie di istituzione nella consolidata BBBC che Ventura probabilmente proporrà in una gara così tesa. Con un Bonucci lontano dalla forma ideale ed un Barzagli non al 100% dal punto di vista fisico, le responsabilità del centrale toscano aumentano. Esperienza e forza fisica saranno messe al servizio della squadra ma l’ardore di cui il difensore juventino è dotato non dovrà trasformarsi nel cosiddetto “effetto boomerang”.

Pertanto al di là delle notazioni tattiche, le 4 diffide citate saranno tra le prime voci in testa all’agenda dell’allenatore italiano.

I DIFFIDATI DELL’ITALIA

Giorgio Chiellini (Difensore)

Marco Verratti (Centrocampista)

Marco Parolo (Centrocampista)

Ciro Immobile (Attaccante)

 





 

 

 

 

 

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twitter Uefa

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top