Speed skating, la Coppa del Mondo qualificherà per le Olimpiadi di Pyeongchang 2018: tutti i criteri ed il regolamento

profilo-facebook-Andrea-Giovannini.jpg

Dal 10 al 12 novembre la stagione 2017-2018 dello speed skating avrà finalmente inizio. Sarà la tappa di Heerenveen (Olanda) a dare inizio alle danze sul ghiaccio, nelle quali i pattini veloci della pista lunga si confronteranno in cerca di punti e crono importanti per conquistare l’accesso ai Giochi Olimpici Invernali di Pyeongchang 2018 (9-25 febbraio).

Lo speed skating sarà infatti una delle quindici discipline protagoniste ai Giochi, ed assegnerà un totale di quattordici medaglie d’oro: le discipline in programma sono infatti 500 metri, 1000 metri, 1500 metri, 5000 metri, 10000 metri, mass start ed inseguimento a squadre (tutte maschili e femminili).

Le quote totali sono 180: 100 per gli uomini ed 80 per le donne. Ogni Paese potrà schierare un massimo di tre atleti nelle gare fino ai 5.000 metri, due nei 10.000 metri e nella mass start, ed una squadra nella team pursuit.

Il numero massimo di partecipanti per ciascuna gara: 36 per 500, 1.000 e 1.500 metri maschili, 32 per 500, 1.000 e 1.500 metri femminili, 24 per 5.000 metri e mass start maschili e femminili, 12 per i 10.000 metri maschili e femminili, otto squadre nei due inseguimenti.

Saranno le prove di World Cup in programma, per l’appunto, ad Heerenveen (Olanda,10-12 novembre), a Stavanger (Norvegia, 17-19 novembre), a Calgary (Canada, 01-03 dicembre) e a Salt Lake City (Stati Uniti, 08-10 dicembre) ad essere considerate per determinare le quote di ingresso degli eventi, utilizzando la classifica speciale di qualificazione olimpica. Questi eventi stabiliranno anche le quote di ingresso per i 500m, 1000m, 1500m, 5000m, 10000m maschili e i 500m, 1000m, 1500m, 3000m e 5000m femminili. Le qualificazioni a squadre, per uomini e donne, saranno invece decise in occasione degli stessi round, a eccezione della tappa di Stavanger.

Pertanto, i posti saranno assegnati attraverso due ranking olimpici, uno a punti ed uno in base ai tempi, che terranno conto delle prestazioni ottenute nel corso della stagione 2016/2017 e della stagione in corso fino al 31 dicembre. In relazione ai crono l’ISU ha annunciato i tempi minimi richiesti con la “finestra” che si chiuderà il 14 gennaio 2018. Per gli uomini 35.70 nei 500m, 1:10.50 nei 1000m, 1:48.00 nei 1500m e 6:30.00 nei 5000m. Nei 10000m, un tempo di 13:30.00 sarà sufficiente anche se sarà qualificato anche chi completerà i 5000m in 6:25.00. Il tempo di qualificazione per la mass start invece è stato fissato a 1:57.50 nei 1500m.

Per quanto concerne le donne 39.50 nei 500m, 1:18.00 nei 1000m, 1:59.50 nei 1500m e 4:12.00 nei 3000m. Per i 5000m è indicato un crono di 7:20.00 anche se otterrà il pass anche chi fermerà il cronometro sui 4:08.00 in una gara di 3000m. Il riscontro di qualificazione per la mass start è invece di 2:10.00 nei 1500m.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SULLO SPEED SKATING

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo facebook Andrea Giovannini

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top