Speed skating, Coppa del Mondo Heerenveen 2017: i convocati dell’Italia. Tante punte, assenti Francolini e Bosa

ITALY-Speed-Skating-National-Team.jpg

Dal 10 al 12 novembre la Coppa del Mondo 2017-2018 di speed skating avrà finalmente inizio ad Heerenvenn (Olanda). Dopo una lunga preparazione in Germania, con risultati lusinghieri nelle manifestazioni internazionali cui hanno preso parte, gli azzurri si presentano ai nastri di partenza di una stagione particolare in cui tutto il lavoro sarà finalizzato ad un unico grande evento: i Giochi Olimpici Invernali 2018 di Pyeongchang (9-25 febbraio 2018). Le tappe di World Cup infatti saranno fondamentali per acquisire punti e centrare la qualificazione a Cinque Cerchi.

La formazione del ct Maurizio Marchetto, fin da subito, vuol mettere fieno in cascina, come si suol dire, trasferendo sull’ovale ghiacciato orange duro lavoro degli allenamenti e massimizzare le prestazioni. Una squadra di grande qualità sulle lunghe distanze quella che gareggerà ad Heerenveen. Riccardo Bugari, Davide Ghiotto, Andrea Giovannini, Michele Malfatti, Mirko Giacomo Nenzi, Nicola Tumolero, tra gli uomini, Francesca Bettrone, Yvonne Daldssi, Francesca Lollobrigida e Gloria Malfatti tra le donne sono i convocati per la “Campagna tulipana”.

Osservati speciali nei 5000 metri Giovannini, Tumolero e Ghiotto, autori dei propri personali nell’International Race di Inzell, al pari della Lollobrigida nella mass start femminile, protagonista l’anno scorso di tre podi in Coppa (un secondo posto ad Harbin, in Cina, e due terzi a Nagano (Giappone) e proprio ad Heerenveen (Olanda)). Giunta al secondo posto nel 2016-2017 nella graduatoria di specialità, la skater romana è motivatissima per centrare altri grandi obiettivi quest’anno e giungere ai Giochi nel miglior modo possibile. Rimanendo in tema gara di gruppo sul ghiaccio non sarà al via di questo round in Olanda Fabio Francolini, vice campione del mondo sulla distanza nel 2015, che per problemi fisici è stato lasciato a riposo. Assente anche il velocista David Bosa.

A chiosa, nell’ottica team pursuit i risultati dei citati Giovannini e Tumolero fanno ben sperare nella gara che, forse, ha le maggiori chance, al maschile, di conquistare una medaglia in Corea del Sud.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SULLO SPEED SKATING

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Fisg

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top