Sci alpino, Coppa del Mondo Killington 2017: torna Federica Brignone. Per Goggia e Bassino voglia di riscatto. Shiffrin favorita, ma quanta concorrenza!

Brignone-Valerio-origo.jpg

Se gli uomini sono impegnati nella velocità a Lake Louise, sempre con l’incognita maltempo, saranno, invece, ancora protagoniste le prove tecniche nella Coppa del Mondo femminile di sci alpino. Questo fine settimana a Killington sono in programma un gigante (sabato) ed uno slalom (domenica).

In gigante si riparte dalla prova d’esordio a Soelden dove a trionfare era stata la tedesca Viktoria Rebensburg davanti alla francese Tessa Worley e a Manuela Moelgg; mentre tra i pali stretti dello slalom è stata la slovacca Petra Vlhova a timbrare il primo successo stagione, battendo in un meraviglioso duello Mikaela Shiffrin.

Proprio l’americana si presenta a Killington con grande voglia di riscatto e con l’obiettivo di centrare la prima vittoria quest’anno. La vincitrice dell’ultima Coppa del Mondo avrà una doppia occasione, visto che si presenta tra le principali favorite sia in gigante sia in slalom. Se in gigante Shiffrin ha dimostrato comunque di avere ancora qualche incertezza, tra i pali stretti la statunitense si è sentita a Levi per la prima volta in carriera “battibile” e vuole subito tornare ad essere la regina dello slalom davanti ai propri tifosi.

Shiffrin che avrà sicuramente maggior concorrenza in gigante, dove sono veramente tante le atlete che possono puntare alla vittoria finale. Da Rebensburg a Worley, che ha vinto lo scorso anno, senza dimenticare lo squadrone azzurro e poi possibili outsider come la slovena Ana Drev, l’austriaca Stephanie Brunner e la norvegese Nina Loseth, seconda la passata stagione.
Curiosità poi nel capire lo stato di forma di Lara Gut dopo l’esordio di Soelden nel quale l’elvetica ha mostrato di essere ancora molto lontana dalla miglior condizione. La nativa di Sorengo, se sta bene, resta una delle primissime candidate alla vittoria. Torna in gara anche l’austriaca Eva Maria Brem, che rientra in gara dopo un anno dopo la frattura di tibia e perone.

Se in gigante ci sono tanti nomi per la vittoria, molto più risicato il parterre di vincitrici in slalom. La sensazione è quella che si vada verso una sfida a tre: Mikaela Shiffrin, Petra Vlhova e Wendy Holdender. In questo momento nessun’altra atleta, ci può provare la svedese Frida Hansdotter, sembra avere il loro passo e solo dei loro errori possono portare giù dal podio.

Italia? C’è davvero grande attesa per il secondo gigante stagionale, ma la squadra azzurra arriva con qualche incognita per lo stato fisico di alcune sue atlete. Dopo aver saltato Soelden e Levi, torna in gara Federica Brignone, che ha mostrato buone sensazioni in allenamento ed ora proverà a testarsi nel circuito maggiore. Ci sarà anche Sofia Goggia, terza a Killington nella passata stagione, che pare aver sistemato i problemi al ginocchio accusati dopo Soelden e che avrà voglia di riscattare l’uscita sul Rettenbach. Le altre carte da podio per l’Italia sono Marta Bassino (anche lei fuori in Austria) e Manuela Moelgg, che vanno a formare un poker di atlete che vogliono davvero essere protagoniste.
Molto più complicata la situazione in slalom. Rientra Irene Curtoni e questa è sicuramente la miglior notizia, ma dalle azzurre ci si aspetta una reazione dopo l’opaco esordio di Levi.

Questo il programma completo della due giorni di Killington

SABATO 25 NOVEMBRE
ore 16.00: prima manche gigante
ore 19.00: seconda manche gigante

DOMENICA 26 NOVEMBRE 
ore 16.00: prima manche slalom
ore 19.00: seconda manche slalom

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SULLO SCI ALPINO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top