Scherma, Mondiali paralimpici Roma 2017: straordinario oro per Bebe Vio nel fioretto! Argento per Alessio Sarri nella spada

23270232_10157256517848018_6748105629302413648_o.jpg

La seconda giornata di gare a Roma, per i Mondiali paralimpici di scherma regala altre due medaglie all’Italia. Partiamo dallo splendido oro di Bebe Vio, che si conferma ancora una volta una campionessa straordinaria. L’azzurra ha trionfato con una supremazia assoluta nel fioretto categoria B, con un torneo praticamente perfetto. La veneta ha infatti vinto tutti gli assalti del girone, approdando così direttamente ai quarti di finale. Qui ha battuto per 15-5 la georgiana Irma Khetsuriani. Una superiorità evidente anche in semifinale, con una nettissima vittoria sulla russa Irina Mishurova, superata per 15-1. In finale l’azzurra ha affrontato un’altra atleta russa, Viktoria Boykova. L’assalto è iniziato in modo equilibrato con il punteggio sul 2-2, poi è uscita l’immensa classe della nostra atleta, che ha messo nove stoccate di fila, fino al 11-3. Con altre quattro stoccate vincenti, Vio trova il successo per 15-3 e conquista il secondo titolo iridato consecutivo, che la conferma ai vertici mondiali dopo quello paralimpico di Rio 2016.

Arriva invece la medaglia d’argento per Alessio Sarri nella spada categoria B. Un ottimo risultato che lascia però l’amaro in bocca. Infatti Sarri era in vantaggio per 14-12 all’ultimo assalto con il britannico Dimitri Coutya, ma si è visto rimontare sul finale siano al 15-14 a favore di Coutya, che conquista così il titolo. Il cammino dell’azzurro si era aperto con il successo sul tedesco Cheema per 10-9 ed era proseguito poi con le vittorie sul bielorusso Pranevich per 15-13 e il russo Beych per 15-9, che lo hanno portato in semifinale, dove ha sconfitto il francese Ifebe per 15-13.

Per quanto riguarda gli altri due azzurri in gara, Gabriele Leopizzi è stato sconfitto al primo assalto dall’ungherese Istvan Tarjanui per 15-5, mentre Michele Vaglini è stato eliminato al termine dei gironi di qualificazione.

Nel fioretto femminile categoria A, Andrea Mogos si ferma ai quarti, sconfitta 15-12 dall’ungherese Zsuzsanna Krajnyak. Fuori agli ottavi Loredana Trigilia, battuta dalla rappresentante di Hong Kong Justine Clarissa Ng col punteggio di 15-6. Il cammino di Sara Bortoletto si è fermato ai sedicesimi con la russa Iuliia Maya (15-12), mentre Letizia Baria è uscita ai gironi.

Infine nella sciabola maschile categoria A, Edoardo Giordan viene eliminato ai quarti per 15-11 dal russo Maxim Shaburov, che in precedenza aveva sconfitto anche Alberto Pellegrini (15-10). Il cammino di Pietro Miele si è fermato invece al termine dei gironi.





CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SULLA SCHERMA

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Bizzi federscherma

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top