Pallanuoto femminile, le migliori italiane della quarta giornata. Elisa Queirolo guida Padova alla vetta solitaria

Pallanuoto-femminile-Pagina-FB-RN-Bogliasco.jpg

Si è conclusa la quarta giornata del campionato di Serie A1 di pallanuoto femminile con l’allungo in vetta del Padova, che ha sfruttato il mezzo passo falso del Catania (pari con la Roma). Andiamo a scoprire quali sono state le sei migliori italiane viste in acqua sabato.

Elisa Queirolo (Padova): si carica la squadra sulle spalle dopo una prova opaca in FIN Cup. L’atleta classe 1991 mette a segno una doppietta nella vittoria esterna a Bogliasco, dando il là alla fuga decisiva della formazione patavina, che non viene più ripresa dalle liguri.

Sara Centanni (Roma): la classe 1995 ha guidato la rimonta delle capitoline, siglando un pesantissimo gol in superiorità numerica nell’ultimo quarto. La marcia in più mostrata dalla sua squadra dopo lo 0-5 iniziale, è in gran parte merito suo.

Roberta Bianconi (Catania): pronti-via e la sua doppietta trascina le etnee sul 5-0 che pare mettere il ghiacciaia il risultato. Non basta lo strappo tra primo e secondo quarto e, purtroppo per la classe 1989 e le sue compagne di squadra, il risultato finale non è lo stesso della FIN Cup.

Roberta Motta (Cosenza): la doppietta dell’atleta classe 1996, con il gol pesantissimo in apertura di ultimo quarto, segna la partita che, ribaltando il pronostico della vigilia, consegna i primi punti alle calabresi, togliendo lo zero dalla casella dei punti conquistati in questo campionato.

Giulia Bartolini (Florentia): un poker per decidere lo scontro tra le ultime della classe. La giocatrice classe 1990 spazza via Messina con una regolarità impressionante, mettendo a segno un gol in ciascuno dei quattro quarti. Sicuramente la migliore in vasca.

Federica Radicchi (Messina): per lei quattro gol non sono bastati a portare punti alla squadra siciliana, ora ultima da sola a quota zero in classifica. Due gol nel primo ed altrettanti nel terzo quarto sono serviti a far rimanere in gara le messinesi fino alla fine, ma l’ennesimo allungo della Florentia è stato letale.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina Facebook Bogliasco

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SULLA PALLANUOTO

roberto.santangelo@oasport.it

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top