F1, GP Brasile 2017: Sebastian Vettel il graffio del campione ad Interlagos. Lewis Hamilton però impressiona

VETTEL-2468_@FOTOCATTAGNI.jpg

Missione compiuta: Sebastian Vettel interrompe il digiuno di successi con un graffio dei suoi portando a cinque il computo delle vittorie stagionali nel Mondiale 2017 di F1. Dopo Budapest, è Interlagos (Brasile) la tappa conquistata e, se è vero che il campionato del mondo è roba d’altri, il successo odierno, contemporaneo al podio di Kimi Raikkonen (3°), è l’evidenza che la Ferrari c’è.

L’avvio è perfetto, la staccata alla prima curva decisa nei confronti del poleman Valtteri Bottas e stavolta niente discussioni sull’agire di Seb. Il tedesco vuole porre fine al periodo negativo  e il round sudamericano deve essere suo. Lo si comprende da quello scatto ed anche dalla voglia di spingere ogni tornata. La gara è difficile, tutti sono vicini come passo, e non sono concessi sbagli.

Il tedesco non ne fa, concentrato al 100% per mantenere una distanza di sicurezza nei confronti della Mercedes, straordinariamente veloce nelle parti di puro motore. Il Cavallino però, nel guidato, fa la differenza ed a nulla serve la sosta anticipata di Valtteri per superare la Rossa. La scuderia di Maranello risponde immediatamente e Vettel, in modo quasi chirurgico, riesce a tenersi dietro il nordico. La corsa per la vittoria si conclude qui non essendoci più fermate ai box.

Tuttavia il trionfo di Seb non può nascondere un altro dato importante: la rimonta di Hamilton. In qualifica Lewis si è concesso il primo errore dell’annata andando a sbattere contro le barriere nel Q1 ed iniziando la sua gara dalla pit-lane. Ebbene, la rimonta messa in scena dall’inglese ha del miracoloso: sorpassi su sorpassi ed una superiorità quasi imbarazzante. Il più rapido con le soft ed il più rapido con le supersoft, pur giungendo quarto, il n.44 ha voluto dare un saggio del suo essere campione del mondo.

Una W08 Hybrid, dunque, che montando una power unit “fresca” e componenti non suscettibili alle restrizioni del parco chiuso volava lungo i saliscendi brasiliani. Un segnale piuttosto chiaro: la voglia del 4 volte iridato non si è esaurita e, nel prossimo round di Abu Dhabi (24-26 novembre) ci sarà anche lui per il successo di tappa.

 





;

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SULLA FORMULA UNO 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top