Calcio, Italia-Svezia Playoff Mondiali 2018: scelte della disperazione per Gian Piero Ventura a San Siro?

Giampiero-Ventura-Italia-Calcio-Twitter-Nazionale-Italiana.jpg

Nervi testi e tensione altissima: non si può più sbagliare. Dopo l’1-0 di Stoccolma serve una vittoria con due reti di scarto alla nazionale italiana di calcio nel ritorno dei Playoff per i Mondiali di Russia 2018. Domani sera alle 20.45 lo Stadio San Siro di Milano attende gli azzurri guidati da Gian Paolo Ventura: serve un’impresa per evitare un risultato che sarebbe, come detto più volte dai protagonisti catastrofico. C’è bisogno di cambiare: la formazione vista in Svezia è stata tutt’altro che convincente.

Gian Piero Ventura in questi due giorni ha pensato a cosa variare nel modulo e nei giocatori da schierare in campo. Secondo indiscrezioni si va verso la conferma del 3-5-2. Ci sarebbero dei cambi importanti nello schieramento tricolore. La difesa resterà immutata, dalla mediana in su (il vero e proprio problema della sfida di venerdì) ben tre variazioni. A centrocampo ci sarà l’esordio da regista di Jorginho: con l’assenza forzata di Verratti a causa dell’ammonizione dell’andata, serviva un uomo di qualità a comandare il gioco degli azzurri. Restando a metà campo, cambio in casa Roma per Ventura: fuori un De Rossi apparso fuori condizione, dentro il rientrante Alessandro Florenzi da mezzala. Tra le punte non sarà confermato Andrea Belotti, non al top dopo l’infortunio: toccherà a Manolo Gabbiadini?

Scelte della disperazione per il commissario tecnico tricolore? Proprio l’allenatore, con soprattutto le sostituzioni, è stato messo in discussione nel match perso per 1-0 in casa degli svedesi. Anche questi cambi, però, potrebbero far parlare il pubblico da casa. Viene a mancare infatti ancora Lorenzo Insigne in campo: il giocatore napoletano sembra essere l’unico capace di saltare l’uomo con costanza. Polemiche ovviamente anche sul modulo: dopo mesi a provare il 4-2-4 o 4-3-3, si va sull’usato sicuro con il 3-5-2, che magari aiuta in fase difensiva, ma forse dà meno garanzie in chiave di realizzazione (e serve vincere, magari con più gol segnati).

 





CLICCA QUI PER LEGGERE LE NOTIZIE SUL CALCIO 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Nazionale Italiana

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top