Calcio femminile, Champions League 2017-2018: la Fiorentina a caccia dell’impresa contro il Wolfsburg

Fiorentina-vs-Brescia-3.jpg

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DI FIORENTINA-WOLFSBURG

Prosegue l’avventura della Fiorentina nella Champions League 2017-2018 di calcio femminile. La viola è agli ottavi di finale, dove affronterà un ostacolo durissimo, il Wolfsburg. Una squadra dalla grande tradizione europea, vincitrice del trofeo nel 2013 e nel 2014 e finalista nell’edizione 2016. Serve un’impresa, dunque, al gruppo allenato da Sauro Fattori ed Antonio Cincotta, che si appresta a vivere uno degli appuntamenti più importanti della sua storia recente. Una doppia sfida da sogno per proseguire il sogno europeo che potrebbe proiettare la Fiorentina nell’élite del calcio continentale.

La società viola è alla sua prima esperienza in Europa. Nata solo nel 2015 ha già scalato le gerarchie nazionali, vincendo lo Scudetto lo scorso anno ed imponendosi come una realtà solidissima nel complicato panorama del calcio femminile italiano. Il prossimo obiettivo, quindi, è quello di imporsi in Europa. L’affermazione ai sedicesimi contro le danesi del Fortuna Hjorring è stata netta: la squadra di Firenze adesso non vuole fermarsi e sognare in grande. Aldilà dei facili entusiasmi, però, occorrerà tanta attenzione. La Fiorentina è reduce da un inizio di stagione al di sotto delle attese; dopo la Supercoppa, sabato è arrivata un’altra brutta sconfitta, sempre contro il Brescia, ora distante cinque lunghezze in classifica. Un avvio dettato probabilmente proprio dal dispendio di energie che il doppio impegno inevitabilmente comporta.

Sarà tutt’altro che facile, ovviamente, contro il Wolfsburg. Le tedesche sono una corazzata ed anche quest’anno si propongono come una delle squadre favorite alla vittoria finale. Il collettivo allenato da Stephan Lerch può contare su tante ottime individualità, già affermate a livello internazionale. Come il portiere Almuth Schult, Babett Peter, Anna Blasse e Lena Goessling, spina dorsale della Germania, o ancora l’islandese Sara Gunnarsdottir e la belga Tessa Wullaert. Una squadra che nel turno precedente ha dimostrato tutta la sua forza, rifilando ben 15 reti all’Atletico Madrid (3 all’andata e 15 al ritorno). Come la Fiorentina, però, anche il Wolfsburg non sta brillando in campionato, staccato di tre punti dalla capolista Friburgo dopo lo scontro diretto perso sabato. Nella splendida cornice dell’Artemio Franchi ci sarà da divertirsi.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top