Boxe, i titoli assegnati nella notte. Hadillah Mohoumadi mantiene il titolo europeo dei supermedi, Artur Beterbiev nuovo campione IBF dei mediomassimi

Boxe-Hadillah-Mohoumadi.jpg

Nella notte fra sabato e domenica si sono combattuti diversi match di boxe importanti, alcuni di essi validi per un titolo mondiale. Vediamo come è andata nel nostro riepilogo

Ieri notte a Saint Quentin, in Francia, era in palio il titolo europeo dei supermedi tra il 37enne detentore Hadillah Mohoumadi (23-4-1; 16 ko) e il 32enne Christopher Rebrasse (25-6-3; 6 ko). La sfida tra i due atleti transalpini è stata davvero entusiasmante, con entrambi che hanno dato fondo alle loro energie dando vita a un grande combattimento. A vincere è stato poi Mohoumadi, premiato dai giudici con l’unanime verdetto di 117-111. 117-111 e 115-113. Rebrasse, però, è stato davvero un degno sfidante perché non ha concesso davvero un attimo di pausa al campione in carica, costretto a dare tutto per riuscire a confermare il titolo. Negli occhi degli spettatori, sicuramente, questo incontro è destinato rimanere impresso a lungo.

In California, sul ring del Save Mart Center di Fresno, il russo Artur Beterbiev (12-0, 12 KO) ha confermato la sua fama di carrarmato, laureandosi campione Ibf dei mediomassimi vincendo il match per ko. L’avversario era il tedesco Enrico Koelling (23-2, 6 KO), andato ko alla dodicesima ripresa dopo aver subito l’iniziativa del pugile russo. Koelling, infatti, ha cercato di difendersi fin da subito, cercando di portare il match il più avanti possibile nel tentativo di sfiancare l’avversario: Beterbiev lo ha però messo al tappeto con un sinistro alla mascella nel dodicesimo round. A questo punto, l’arbitro ha contato otto volte, con Koelling in grado di rialzarsi. Un secondo colpo di Beterbiev, però, metteva nuovamente al tappeto il tedesco, costringendo l’arbitro a dichiarare il ko.

andrea.voria@oasport.it





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top