Basket, Qualificazioni Mondiali 2019: ITALIA CORSARA! Vittoria pesantissima in Croazia. Della Valle e Abass danno spettacolo!

Della-Valle-Italia-Basket-Credit-Ciamillo-e1511723400967.jpg

Il cammino dell’Italia di Meo Sacchetti nelle qualificazioni ai Mondiali del 2019 meglio non poteva cominciare. Dopo la vittoria all’esordio con la Romania, gli azzurri hanno espugnato Zagabria, battendo la Croazia per 64-80. Un successo pesantissimo in ottica qualificazione: passeranno le prime tre classificate, mantenendo il punteggio della prima fase. Il trionfo odierno, dunque, può valere tantissimo. Soprattutto per come ottenuto. L’Italia è stata capace di ribaltare un inizio difficoltoso, facendo venire fuori la forza di un gruppo determinato. Miglior giocatore dell’incontro è stato Amedeo Della Valle, autore di una prova strepitosa (25 punti), ma grande merito va a tutti gli azzurri. In primis al coach, bravo e coraggioso nelle scelte (Gentile e Aradori fuori per quasi tutto il secondo tempo).

L’inizio di partita, però, non lasciava presagire nulla di buono. L’Italia entra in campo pigra, molle, concedendo troppo in difesa. I croati sono bravi ad allargare il campo con gli esterni, aprendo spazi per i lunghi, che banchettano al centro dell’area contro uno spento Andrea Crosariol (4 rimbalzi offensivi concessi nel solo primo quarto). Problemi che si riflettono anche in attacco, con la squadra di casa che protegge l’area sfidando i nostri tiratori. L’unico capace di pareggiare l’intensità fisica dei croati è Alessandro Gentile, che infatti segna 10 dei 15 punti dell’Italia nel primo quarto.

La scossa la dà la panchina: Brian Sacchetti e Paul Biligha si fanno vedere ispirando l’energia del solito Christian Burns (partito in quintetto), che accende la miccia con un paio di giocate difensive mettendo la partita sul piano dell’intensità. La Croazia si blocca in attacco, segnando solo 9 punti nel secondo quarto, con qualche libero di troppo concesso dall’Italia (15 falli nel primo tempo). L’Italia gira quindi l’inerzia dell’incontro e grazie alle triple nel finale di tempo di Ariel Filloy, Amedeo Della Valle e Awudu Abass chiude l’intervallo in vantaggio (32-35).

Il riposo lungo non placa l’onda azzurra. Biligha mette le sue mani su ogni pallone, Della Valle è semplicemente incontenibile in attacco (11 punti nel terzo quarto), confezionando un parziale di 9-0 ad inizio quarto (16-2 a cavallo dell’intervallo). La Croazia, al contrario, si spegne, crollando sotto i colpi degli azzurri. L’attacco rivitalizza anche la difesa, che concede pochissimo grazie alla protezione del ferro di Biligha. Gli azzurri volano sul 47-60 a fine terzo quarto. La Croazia non molla ma le triple di Abass e Della Valle spegnono l’impeto dei padroni di casa e mettono definitivamente le ali all’Italia. Il giocatore di Milano, poi, mette il punto esclamativo sulla vittoria dell’Italia con una gran schiacciata. Finisce 64-80.

Meglio non poteva cominciare il cammino dell’Italia. Due partite, due vittorie, ma soprattutto atteggiamento giusto. In difesa gli azzurri hanno lottato su ogni palla, nonostante un avvio difficile oggi. In attacco, invece, hanno liberato tutti i loro cavalli. Successo importante per la classifica ma anche per il morale, ottenuto con le “seconde linee”, con Gentile (parzialmente) e soprattutto Aradori (-16 di plus/minus) poco protagonisti. C’è ancora tanto da lavorare ma intanto due vittorie sono già in cascina, alimentando la fiducia della Nazionale e di Sacchetti, che ha superato ampiamente le prime due prove.

 

Il tabellino

Croazia – Italia 64-80 (23-15, 9-20, 15-25, 17-20

Croazia: Mavra 2, Kruslin 12, Katic 8, Sobin 4, Mustapic, Planinic 20, Bilan, Bosnjak, Barac 4, Ramljak 2, Bozic 2, Sakic 10

Italia: Della Valle 25, Fontecchio n.e., Aradori 5, Gentile 12, Biligha 4, Vitali 3, Filloy 6, Crosariol, Abass 13, Burns 8, Polonara 2, Sacchetti 2

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL BASKET

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top