Basket, NBA 2017-2018: Irving trascina Boston alla nona vittoria, Atlanta e Belinelli KO. Golden State sul velluto

Irving-Boston-Basket-Twitter-NBA.jpg

Solo tre incontri disputati nella notte NBA ma lo spettacolo e le emozioni non sono mancati.

Boston prosegue la sua cavalcata vincendo anche ad Atlanta per 110-107 al termine di una partita vissuta sul filo del rasoio. I Celtics hanno provato la fuga nel terzo periodo con un parziale di 16-2 che li ha portati fino al +7, salvo poi subire la rimonta degli Hawks. Nel finale in volata, poi, è stato Kyrie Irving a fare la differenza, segnando la tripla del vantaggio definitivo a poco più di un minuto e mezzo dalla fine.

Per l’ex stella dei Cavs si è trattato della prima partita con più di 30 punti segnati in maglia Celtics (35 punti con 7 assist), trascinando la squadra alla nona vittoria consecutiva (dopo aver perso le prime due partite) insieme ai 21 punti di Jayson Tatum e ai 15 (con 10 rimbalzi) di Al Horford. Ad Atlanta, reduce dalla vittoria contro Cleveland, non sono bastati i 23 di Dennis Schroder ed i 19 di Marco Belinelli, autore di un’altra bella prestazione con 6/10 al tiro.

Successo convincente per i Brooklyn Nets, che hanno vinto la loro prima partita in trasferta sul campo dei Phoenix Suns per 98-92. Una vittoria impostata sin dal primo quarto e coronata nel periodo finale dai 13 punti di DeAngelo Russell (23 in totale), sempre più leader e trascinatore della squadra. Per Phoenix, invece, è stato T.J. Warren il miglior realizzatore con 20 punti in una partita che non ha concesso molto allo spettacolo (32 palle perse e 59 falli totali).

In una delle loro poche partite dal punteggio basso (la 14esima in tre anni), i Golden State Warriors hanno vinto per 97-80 contro i Miami Heat. Pur in una serata non brillante al tiro per i campioni in carica (11/32 da tre), a fare la differenza sono stati i 21 punti di Kevin Durant (con 8 rimbalzi) e i 18 punti (con 9 rimbalzi) di Draymond Green. Una partita senza storia in cui a Miami, nonostante i i 19 punti di Dragic ed i 21 uscendo dalla panchina di Joe Johnson, è mancato il contributo di Hassan Whiteside (3 punti e 5 rimbalzi in soli 16 minuti). Per i Warriors settimo successo nelle ultime otto partite.

 

I risultati di lunedì 6 novembre

Atlanta Hawks – Boston Celtics 107-110
Phoenix Suns – Brooklyn Nets 92-98
Golden State Warriors – Miami Heat 97-80

LE CLASSIFICHE

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL BASKET

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo Twitter NBA

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top