Basket, i migliori italiani della 6a giornata di Serie A: Gentile show al ritorno a Milano. Vitali fa grande Brescia. Burns e Crosariol dominano sotto canestro

basket-alessandro-gentile-bologna-credit-ciamillo.jpg

Gentile Alessandro, EA7 Emporio Armani Milano vs Virtus Segafredo Bologna - 6 giornata Campionato LBA 2017/2018, Mediolanum Forum 5 novembre 2017 - foto Bertani/Ciamillo-Castoria


Scopriamo quali sono stati i migliori giocatori italiani della sesta giornata della Serie A.

Alessandro Gentile: era l’osservato speciale di questo turno di campionato, visto che tornava per la prima volta da avversario a Milano. Le aspettative non sono state deluse, perché Alessandro ha giocato un’ottima partita, chiudendo come miglior marcatore con 20 punti a referto e mostrando anche un atteggiamento mentale sempre molto positivo. L’ennesima prestazione di valore per un giocatore assolutamente ritrovato e che si presenterà in nazionale come uno dei possibili leader della nuova Italia di coach Meo Sacchetti.

Christian Burns e Andrea Crosariol: che partita per le due torri di Cantù! Dominio assoluto sotto i tabelloni per i due azzurri nella vittoria in trasferta di una Red October che punta a questo punto a restare tra le prime otto per giocare le Final Eight di Coppa Italia. Per Burns doppia doppia da 14 punti ed 11 rimbalzi, mentre Crosariol la sfiora soltanto, chiudendo con 13 punti e 8 rimbalzi.

Michele Vitali: la più grande sorpresa della stagione è senza dubbio la Germani Basket Brescia. Prima in solitaria a punteggio e un inizio di campionato semplicemente perfetto. Uno dei grandi protagonisti di questo piccolo miracolo è senza dubbio Michele Vitali, ancora una volta tra i migliori anche nel match contro Reggio Emilia, dove i punti a referto sono 13. A Brescia non si vuole smettere di sognare.

Amedeo Della Valle: la sensazione è quella che è un uomo solo, di essere l’unico che può davvero fare qualcosa. A Reggio Emilia si sta vivendo un incubo, con una partenza di campionato terribile ed un ultimo posto a zero punti che era davvero impensabile ad inizio stagione. Ancora una volta Della Valle ci ha provato, mettendo a referto 18 punti, ma non sono serviti per ottenere la prima vittoria. Resta comunque la luce in fondo a questo tunnel dal quale Reggio non sembra uscire.

Achile Polonara: ha vissuto una stagione passata difficile, sicuramente al di sotto delle sue aspettative ed infatti ha perso la nazionale, che invece ha ritrovato grazie al suo ottimo inizio di stagione in quel di Sassari. Contro Cremona è arrivata una sconfitta pesante per la Dinamo, ma proprio sotto gli occhi di coach Meo Sacchetti, l’ala azzurra ha giocato una buonissima partita, chiudendo con 16 punti.

Ariel Filloy: Avellino cade a sorpresa in casa di Brindisi e perde l’occasione di agguantare il secondo posto in classifica insieme al terzetto Venezia-Torino-Milano. Non è bastata una grande prestazione del play della nazionale, che ha chiuso con 23 punti a referto, condito anche da un ottimo 62% (5/8) dalla linea dei tre punti. Dopo un inizio sottotono, Filloy sembra aver ormai preso in mano le chiavi del gioco anche ad Avellino.

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top