Basket femminile, qualificazioni Europei 2019: le azzurre ai raggi X. Zandalasini la stella di un ottimo gruppo

basket-femminile-cecilia-zandalasini-italia-credit-ciamillo.jpg

Sabato comincia l’avventura dell’Italia nelle qualificazioni agli Europei 2019. Le azzurre sfideranno in trasferta la Macedonia per poi replicare mercoledì contro la Croazia. Due sfide nella quale la nuova Nazionale di Marco Crespi vuole subito partire bene con due vittorie, per mettere un tassello importante in chiave passaggio del turno. Si qualificano agli Europei, infatti, tutte le vincenti dei gironi e le sei migliori seconde.

Il nuovo CT azzurro ha deciso per queste due prime partite di puntare su gran parte del gruppo che ha chiuso all’ottavo posto gli ultimi Europei e che ha sfiorato la qualificazione ai Mondiali, mancata solamente per il clamoroso finale nel match contro la Lettonia, quando fu decisivo il fallo tecnico fischiato a Cecilia Zandalasini a pochi secondi dall’ultima sirena.

Proprio la giocatrice del Famila Schio è la stella di questa Nazionale. Cecilia è reduce da una stagione passata davvero straordinaria e che l’ha proiettata tra le migliori giocatrici d’Europa. Prima l’Europeo della consacrazione, nel quale è entrata nel miglior quintetto finale del torneo e poi la prima volta negli Stati Uniti, per giocare i playoff della WNBA con la Minnesota Lynx, vincendo poi anche il titolo. La Zandalasini è diventata l’icona del basket femminile italiano e sicuramente Marco Crespi ha costruito intorno a lei la sua nazionale.

La capitana Raffaella Masciadri, Giorgia Sottana, Martina Crippa, Chiara Consolini, Sabrina Cinili e Francesca Dotto rappresentano l’ossatura storica di questa Italia. Sottana ha appena lasciato il campionato italiano per volare in Francia a Montpellier e misurarsi in un nuovo contesto. Una stagione finora brillante almeno a livello individuale, visto che la nativa di Treviso sta viaggiando a quindici punti di media a partita nella lega francese.
Il suo posto a Schio è stato preso da Francesca Dotto, che ha lasciato Lucca dopo lo storico Scudetto vinto lo scorso anno. In Toscana, invece, c’è sempre Martina Crippa, che sta disputando un’ottima stagione in maglia Gesam ed è sempre tra le migliori azzurre del campionato.

Sono due le squadre che hanno offerto il maggior numero di giocatrici e sono il Famila Schio e soprattutto l’Umana Reyer Venezia. Crespi ha sicuramente tenuto conto del momento del campionato italiano, con le venete che sono in vetta alla classifica insieme a Schio e Lucca. Una stagione finora molto positiva per la Reyer, dove spiccano le prestazioni di Martina Bestagno, Debora Carangelo, Valeria De Pretto e Martina Kacerik. 

Proprio quest’ultima rappresenta una delle piacevoli novità e soprattutto fa capire come Marco Crespi abbia deciso di aprire alle più giovani, che hanno ben figurato negli ultimi anni con le nazionali giovanili. Oltre alla classe 1996 sono state convocate anche Jasmine Keys (1997) e soprattutto Andre Olbis Futo (1998): la prima gioca a San Martino di Lupari, dove viaggia a quasi otto punti di media a partita ed ha sostituito all’ultimo l’infortunata Elisa Penna, mentre la seconda è probabilmente la miglior giovane del campionato italiano, nonostante la sua militanza nel fanalino di coda Battipaglia, ma i numeri (oltre 10 punti e 5 rimbalzi a partita) sono totalmente dalla sua parte.

Qui di seguito il riepilogo delle convocate azzurre

Martina Bestagno (’90, 1.89, C, Umana Reyer Venezia Mestre)
Debora Carangelo (’92, 1.69, P, Umana Reyer Venezia Mestre)
Sabrina Cinili (’89, 1.91, A, Saces Mapei Napoli)
Chiara Consolini (’88, 1.85, G, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa (’89, 1.78, G/A, Gesam Lucca Le Mura)
Valeria De Pretto (’91, 1.85, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Francesca Dotto (’93, 1.70, P, Famila Basket Schio)
Alessandra Formica (’93, 1.89, C, Passalacqua Ragusa)
Andre Olbis Futo (’98, 1.86, A, Treofan Battipaglia)
Gaia Gorini (’92, 1.81, P/G, Passalacqua Ragusa)
Martina Kacerik (’96, 1.81, G, Umana Reyer Venezia Mestre)
Jasmine Keys (’97, 1.90, A, Fila San Martino di Lupari)
Raffaella Masciadri (’80, 1.85, A, Famila Schio)
Giorgia Sottana (’88, 1.75, P, BLMA Montpellier)
Federica Tognalini (’91, 1.82, G, Gesam Lucca Le Mura)
Cecilia Zandalasini (’96, 1.85, A, Famila Basket Schio)

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit Ciamillo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top