Basket femminile, Qualificazioni Europei 2019: comincia il cammino azzurro. Contro la Macedonia vittoria obbligata per l’Italia

basket-femminile-cecilia-zandalasini-italia-belgio-credit-ciamillo.jpg

Cecilia Zandalasini Italia - Belgio Nazionale Femminile Senior - EUROBASKET 2017 - Quarti di Finale O2 Arena, Praga, 22/06/2017 Foto Ciamillo-Castoria / M.Brondi


Domani alle ore 17.00 (diretta scritta su OA Sport) in Macedonia l’Italia comincia la sua avventura nelle Qualificazioni agli Europei 2019. Dopo l’impegno in terra macedone, le azzurre sfideranno mercoledì la Croazia. Due sfide nella quale la nuova nazionale di Marco Crespi vuole subito partire bene con due vittorie, per mettere un tassello importante in chiave passaggio del turno. La formula delle qualificazioni prevede che la vincente di ogni girone e le sei migliori seconde accedano alla fase finale degli Europei

L’Italia ritorna in campo dopo la delusione degli ultimi Europei, dove la sfortuna e alcuni fischi arbitrali totalmente a sfavore hanno privato Zandalasini e compagne della qualificazione al Mondiale. Si riparte con Marco Crespi in panchina, che ha preso il posto di Andrea Capobianco, che ha deciso di dedicarsi solamente alle nazionali giovanili maschili. Il nuovo commissario tecnico ha puntato su un gruppo di giocatrici ormai consolidato negli anni, con l’aggiunta di qualche giovane molto interessante come Olbis Futo Andre o Jasmine Keys.

Ovviamente la stella di questa Italia è Cecilia Zandalasini. La giocatrice del Famila Schio deve essere la trascinatrice di questa Italia nelle qualificazioni. Una stagione passata incredibile e che l’ha vista addirittura vincere il titolo WNBA con le Minnesota Lynx, traguardo che ha assolutamente consacrato il suo immenso talento. Non solo Zandalasini, ma Italia che punta anche su Sottana e Dotto:  Giorgia ha appena lasciato il campionato italiano per volare in Francia a Montpellier e misurarsi in un nuovo contesto. Una stagione finora brillante almeno a livello individuale, visto che la nativa di Treviso sta viaggiando a quindici punti di media a partita nella lega francese.Il suo posto a Schio è stato preso da Francesca Dotto, che ha lasciato Lucca dopo lo storico Scudetto vinto lo scorso anno

Un solo obiettivo per il match di domani contro la Macedonia: la vittoria. La squadra balcanica dovrebbe essere l’avversaria più debole del raggruppamento, che comprende anche Croazia e Svezia. Una formazione che non è mai riuscita a qualificarsi alla fase finale di un Europeo e che ha come miglior risultato il secondo posto nei Campionati Europei per i piccoli stati nel 2012 e che si tenevano proprio in casa delle macedoni a Struna.
La stella della Macedonia è Kiki Givens. Nata a Los Angeles è stata naturalizzata macedone e ha disputato con la nazionale balcanica le scorse qualificazioni, chiudendo addirittura ad oltre 27 punti di media a partita, unica tra tutte ad avere una media in doppia cifra

Non esistono precedenti tra Italia e Macedonia. Una prima volta che le azzurre non possono davvero permettersi di sbagliare. Serve subito vincere per partire bene in un nuovo corso per una nazionale che ha voglia di togliersi grandi soddisfazioni.

 





 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit Ciamillo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top