Volley, Miriam Sylla assolta dalle accuse di doping. Accolta la tesi dell’intossicazione alimentare

Miriam-Sylla-Italia-volley.jpg

Miriam Sylla è stata scagionata dalle accuse di doping come riporta la Gazzetta dello Sport. La schiacciatore era risultata positiva al clembuterolo durante un test svolto al termine della Finale del Grand Prix 2017 di volley femminile che l’Italia ha perso contro il Brasile a Nanchino (Cina).

Sarebbe stata accolta la tesi della difesa che parlava di intossicazione alimentare. Già la scorsa settimana era stata tolta la sospensione ad Ana Antonijevic, palleggiatrice serba positiva alla medesima sostanza proprio in quella circostanza. La giocatrice si lascia alle spalle questa brutta storia che le ha impedito di partecipare agli Europei e si lancia verso la nuova stagione durante la quale vestirà la casacca di Bergamo.

 





 

One Reply to “Volley, Miriam Sylla assolta dalle accuse di doping. Accolta la tesi dell’intossicazione alimentare”

  1. Nany74 ha detto:

    Sono felicissimo per Miriam ed anche se non avevo assolutamente dubbi, sono contento che sia passata questa brutta storia. Resta ancora qualche dubbio circa i tempi di risposta differenti tra Italia e Serbia, ma l’importante è che ora ci si possa concentrare sul campionato e sui mondiali dell’anno prossimo!! Bene così!!

Lascia un commento

scroll to top