Tennis, Masters 1000 Parigi-Bercy 2017: i risultati di martedì 31 ottobre. Querrey saluta le Finals, rischia anche Carreno Busta. Si salva Thiem

tennis-dominic-thiem-fb-supertennis-e1509489108988.jpg

Seconda giornata ricca di colpi scena al Masters 1000 di Parigi-Bercy. Nel torneo francese è stato completato il primo turno mentre sono già scese in campo alcune teste di serie che hanno avuto accesso direttamente al secondo. Non senza sorprese. Ha salutato Parigi e quindi la corsa alle ATP Finals l’americano Sam Querrey, battuto sorprendentemente in due set da Filip Krajinovic con un doppio 6-4. Il serbo ha imposto ben presto il suo gioco alla partita, con la potenza dei suoi colpi da fondo contro un Querrey che ha sciupato un break in apertura di secondo set, quando sembrava poterla riaprire. In realtà, però, Sam non ne aveva.

Non sorride nemmeno Pablo Carreno Busta, che lo precede nella Race to London, battuto dal francese Nicolas Mahut in due set netti 6-4 6-1. Per il transalpino, entrato con la wild-card, un’altra bella prova mentre lo spagnolo rischia di aver compromesso con l’ennesima sconfitta di questo finale di stagione la qualificazione per le ATP Finals, che pareva certa dopo le semifinali dello US Open. Mahut se la vedrà proprio con Krajinovic. Nel terzo incontro di secondo turno, Dominic Thiem si è salvato dal tedesco Peter Gojowczyk. L’austriaco ha servito per il match sul 6-5 del secondo, finendo per farsi rimontare fino a perdere il tie-break. Nel terzo, però, è riuscito a spuntarla per 6-4 dopo oltre due ore di gioco.

Bella vittoria del francese Adrian Mannarino, che ha eliminato 6-2 6-4 lo spagnolo David Ferrer, al quale non basta più la solita combattività (nel secondo set ha rimontato sotto 0-3), e sfiderà il belga David Goffin. Sono serviti due tie-break a Fernando Verdasco per eliminare il giovane russo Andrey Rublev: lo spagnolo ha fatto valere la sua maggiore esperienza, specie al servizio, nei momenti chiave di entrambi i set. Domani affronterà il sudafricano Kevin Anderson. Il croato Borna Coric ha battuto agevolmente per 6-2 6-4 il tedesco Jan-Lennard Struff in 58 minuti di gioco ed ora troverà il connazionale Marin Cilic, mentre sarà lo spagnolo Feliciano Lopez a sfidare il francese Lucas Pouille, dopo la vittoria 7-6(4) 6-3 sul transalpino Pierre-Hugues Herbert.

Altro rappresentante della NextGen che saluta: Karen Khachanov è stato battuto 6-4 6-2 dall’argentino Pablo Cuevas, che ha approfittato alla grande dell’elevata mole di errori da parte del suo avversario. Il russo, infatti, dopo averci provato nel primo set è crollato nel secondo, con una tattica scriteriata basata sull’ossessiva ricerca del vincente. Cuevas affronterà ora lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas. Incontro lungo ed avvincente tra Kyle Edmund ed Evgeny Donskoy. Il russo, entrato in tabellone grazie al forfait di Roger Federer, si è aggiudicato il primo set per 7-5, salvo subire il rientro del britannico, che ha prevalso al tie-break del secondo. Donskoy, poi, è calato sulla distanza cedendo 6-3 al parziale decisivo. Edmund sarà quindi l’avversario dell’americano Jack Sock. Infine, Diego Schwartzman ha avuto meno problemi del previsto per aver ragione del serbo Viktor Troicki, battuto in due set 6-3 6-4. L’argentino sfiderà l’americano John Isner. Paolo Lorenzi, poi, è stato eliminato dal portoghese Joao Sousa.

 

I risultati di martedì 31 ottobre del Masters 1000 di Parigi-Bercy

P. Cuevas b. K. Khachanov 6-4 6-2
[Q] J. Sousa b. P. Lorenzi 6-4 7-5
D. Schwartzman b. V. Troicki 6-3 6-4
A. Mannarino vs D. Ferrer 6-2 6-4
[Q] B. Coric b. [Q] J.L. Struff 6-3 6-4
F. Verdasco b. A. Rublev 7-6(1) 7-6(6)
K. Edmund b. [LL] E. Donskoy 5-7 7-6(7) 6-3
F. Lopez b. [WC] P.H. Herbert 7-6(4) 6-3

[Q] F. Krajinovic b. [10] S. Querrey 6-4 6-4
[WC] N. Mahut b. [8] P. Carreno Busta 6-4 6-1
[5] D. Thiem b. [LL] P. Gojowczyk 6-4 6-7(3) 6-4

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL TENNIS

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Facebook Supertennis

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top