Superbike, Gara-2 Round Francia 2017: Chaz Davies vince davanti a Lowes e van der Mark. Ritirato Rea

Davies-2017-Imola-22-FotoCattagni.jpg

Chaz Davies si riscatta dopo la brutta prova di ieri e conquista la seconda manche del GP di Francia della Superbike. Il trentenne di Knighton vince dominando dall’inizio alla fine e approfitta del ritiro in avvio di Jonathan Rea. Alle sue spalle doppietta Yamaha con Alex Lowes e Michael van der Mark, mentre Marco Melandri non va oltre la quinta posizione. Buon decimo posto per Raffaele De Rosa (BMW) a 35 secondi dalla vetta.

Anche per Gara-2 il circuito francese vede cielo nuvoloso e temperature basse (16°). Scatta davanti a tutti Leon Camier (MV Agusta), ma dopo poche curve comandano le due Yamaha di Alex Lowes e Michael van der Mark, con Tom Sykes (Kawasaki) quinto, Chaz Davies (Ducati) sesto e Jonathan Rea (Kawasaki) ottavo davanti a Marco Melandri (Ducati).

Rispetto a Gara-1, Davies sembra molto più competitivo, salendo in breve tempo in quarta posizione, mentre Rea rimane settimo. In chiusura del secondo giro alla penultima curva Eugene Laverty (Aprilia) scivola e colpisce il nord-irlandese che non può evitarlo. Il campione del mondo deve rientrare ai box con una gamba dolorante ed è costretto al ritiro.

Senza il “cannibale” della Kawasaki nelle prime posizioni c’è spazio per tutti. Cadono le prime gocce di pioggia durante il quarto giro, proprio mentre Davies passa Lowes al tornante Adelaide e prende il comando della gara. Terza posizione per Camier, quarta per van der Mark, quindi Melandri e Sykes.

Chaz Davies sembra un altro rispetto alle enormi difficoltà di ieri e inizia a martellare ottimi tempi (anche uno strepitoso 1:38.584) tanto che in pochi giri inizia ad aprire un buon margine nei confronti degli inseguitori. Camier e Lowes iniziano a contendersi la seconda piazza, mentre van der Mark, Xavi Forès (Ducati), Melandri e Lorenzo Savadori (Aprilia) sono più attardati.
Le gocce di pioggia si spargono in più tratti del circuito ma non c’è ancora la necessità di andare a cambiare moto (anche se i tempi si alzano di un paio di secondi). Lowes non si scompone e nel corso del giro numero 10 si riprende la seconda posizione ai danni di Camier che, come se non bastasse, si ritirerà dopo pochi metri per noie meccaniche, mentre davanti a loro Davies fa una gara in solitaria con 4 secondi di distacco.

Dopo metà gara prosegue l’ottima corsa di Lorenzo Savadori (Aprilia) che viaggia in quinta posizione facendo registrare buoni tempi, precedendo Melandri, Leandro Mercato (Aprilia) e Sykes sempre più in difficoltà per i suoi problemi fisici dopo la rovinosa caduta di Portimao.
Gli ultimi giri della gara vedono ancora aumentare le gocce di pioggia con i piloti che provano a evitare i rischi. Davies gestisce il suo vantaggio nei confronti delle due Yamaha, mentre Forès e Savadori sono a maggiore distanza. Sesto è Mercado che ha superato Melandri, mentre Sykes è sempre ottavo.
Davies centra, dunque, la sua settima vittoria stagionale davanti a Lowes e van der Mark, quarto Forès mentre si ferma per un problema meccanico proprio in curva 10 Savadori che quindi cede il passo a Melandri, Mercado e Sykes.

ORDINE DI ARRIVO GARA-2 ROUND FRANCIA 2017:

 1 CHAZ DAVIES DUCATI
2 ALEX LOWES YAMAHA +3.0
3 MICHAEL van der MARK YAMAHA +4.5
4 XAVI FORèS DUCATI +11.0
5 MARCO MELANDRI DUCATI +16.3
6 LEANDRO MERCADO APRILIA +17.6
7 TOM SYKES KAWASAKI +22.7
8 JORDI TORRES BMW +23.9
9 RAMON RAMOS KAWASAKI +25.4
10 RAFFAELE DE ROSA BMW +35.2

CLASSIFICA GENERALE MONDIALE WSBK 2017:

1 JONATHAN REA 456 KAWASAKI
2 TOM SYKES 336 KAWASAKI
3 CHAZ DAVIES 327 DUCATI
4 MARCO MELANDRI 281 DUCATI
5 ALEX LOWES 200 YAMAHA
6 MICHAEL VAN DER MARK 189 YAMAHA
7 XAVI FORÉS 169 DUCATI
8 LEON CAMIER 146 MV AGUSTA
9 JORDI TORRES 140 BMW
10 EUGENE LAVERTY 127 APRILIA
11 LORENZO SAVADORI APRILIA 104

 

alessandro.passanti@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top