Rally Spagna, Mondiale 2017: Sebastien Ogier parte con il piede giusto e si aggiudica lo Shakedown



Ha preso il via con il consueto Shakedown la cinquantatreesima edizione del Rally di Spagna – Rally di Catalunya Costa Daurada (RACC). Il ritorno alle competizioni dopo ben 46 giorni di pausa è avvenuto con i 2,97 chilometri della prima prova di Salou che, hanno permesso ai protagonisti del WRC di togliersi la ruggine di dosso e regalare subito grandi emozioni al folto pubblico spagnolo.

Il più veloce di questa intensa mattinata catalana è stato il leader del Mondiale, Sebastien Ogier (Ford Fiesta) che, al quarto round è stato in grado di piazzare il tempo di 2:05.2, superando per appena tre decimi Kris Meeke (Citroen C3) che aveva preso il comando durante il secondo tentativo. Terzo posto per il norvegese Andreas Mikkelsen (Hyundai i20) a sette decimi dalla vetta, mentre Ott Tanak (Ford Fiesta) è giunto quinto in 2:06.3. Il rivale di Ogier in chiave titolo, Thierry Neuville (Hyundai i20) è ottavo in 2:07.1 dopo aver commesso qualche sbavatura di troppo nella chicane del tracciato di Salou.

Loading...
Loading...

ORDINE DI ARRIVO SHAKEDOWN:

1. Ogier S. – Ingrassia J. Ford Fiesta 2:10.0 2:07.5 2:05.8 2:05.2
2. Meeke Kris – Nagle Paul Citroën C3 2:08.7 2:05.5 2:06.7
3. Mikkelsen Andreas – Jæger A. Hyundai i20 2:09.5 2:08.4 2:07.7 2:09.5 2:05.9
4. Sordo Dani – Martí Marc Hyundai i20 2:07.7 2:06.3 2:06.6
5. Tänak Ott – Järveoja Martin Ford Fiesta 2:09.1 2:07.7 2:06.3
6. Latvala J. – Anttila M. Toyota Yaris 2:11.3 2:09.1 2:07.2 2:06.9
7. Østberg Mads – Eriksen T. Ford Fiesta 2:10.8 2:08.1 2:07.0
8. Neuville Thierry – Gilsoul N. Hyundai i20 Coupe 2:15.5 2:07.8 2:07.1 2:07.8 2:08.4
9. Hänninen J. – Lindström K. Toyota Yaris 2:11.0 2:08.3 2:07.3
10. Evans Elfyn – Barritt Daniel Ford Fiesta 2:10.8 2:09.9 2:07.6
11. Lefebvre S. – Moreau G. Citroën 2:11.8 2:09.9 2:08.1 2:09.0
12. Lappi Esapekka – Ferm Janne Toyota Yaris 2:39.3 2:09.2 2:08.5
13. Al-Qassimi K. – Patterson C. Citroën C3 2:16.2 2:11.8 2:11.6 2:10.3

Lo stage è stato sospeso per una ventina di minuti per colpa del pubblico che, in alcuni punti, non era posizionato nella giusta maniera e non garantiva un livello minimo di sicurezza.

Nel Rally di Spagna si inizierà a fare sul serio dalla giornata di domani (clicca qui per il programma completo del Rally di Spagna) con la prima tappa su terra e 115,90 km totali suddivisi in 6 prove speciali: Caseres (12,50 km), Bot (6,50 km) e Terra Alta (38,95 km) da ripetere per due volte. La corsa rimarrà, dunque, nella zona meridionale della Catalogna (province di Lleida e Tarragona) con la caratteristica di variare terra e asfalto, per un totale di 312 km cronometrati suddivisi in 19 prove speciali.

Il Rally iberico, terzultima prova di questo avvincente Mondiale 2017, riproporrà il duello al vertice tra Sebastien Ogier (Ford Fiesta) a quota 177 punti, che precede Thierry Neuville (Hyundai i20) fermo a 160. I due rivali, autori di uno “zero” a testa nelle ultime due uscite, rischiano di avere rimesso in gara anche l’estone Ott Tanak (Ford Fiesta) che di punti ne ha 144 e non ha più nulla da perdere a questo punto del campionato. (Clicca qui per la situazione al vertice del Mondiale Rally).

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL RALLY

 





 

alessandro.passanti@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook di Sebastien Ogier

Loading...

Lascia un commento

scroll to top