MotoGP, GP Malesia 2017 – Johann Zarco: “Dopo Phillip Island sono in fiducia e domenica punterò alla vittoria”

ZARCO-A_@FOTOCATTAGNI.jpg

Sin dall’avvio del primo Gran Premio stagionale, a Losail in Qatar, Johann Zarco (Yamaha Tech3) si è subito messo in luce come la vera e propria mina vagante della MotoGP. Quando ne ha l’occasione il pilota francese cerca sempre il colpaccio e non lesina mai un tentativo di sorpasso. A Phillip Island c’ha provato fino all’ultimo giro, e siamo certi che farò lo stesso anche a Sepang in occasione del GP della Malesia di domenica (clicca qui per programma e tv), perchè il suo obiettivo stagionale (clicca qui per la classifica generale) è quello di centrare il primo successo nella classe regina, anche se è ancora un rookie.

Dopo quanto fatto vedere a Phillip Island come arrivi in Malesia? “Ho ancora negli occhi una gara davvero splendida che ho rivisto volentieri durante questa settimana – spiega il francese durante la conferenza stampa che ha dato il via al fine settimana malese – Rivedere tutti quei sorpassi e quelle sfide è stato incredibile. Per me è stata una gioia poter lottare ai massimi livelli contro questi grandi avversari. Sono contento di quanto fatto in Australia e spero ovviamente di ripetermi anche a Sepang. Proverò a stare nelle prime posizioni sin dalle prime prove libere e domenica cercherò ancora di lottare per la vittoria o per il podio. Dopotutto anche a Phillip Island eravamo molto vicini e Marc Marquez è riuscito a scappare solo negli ultimi due giri”.

Cosa pensi del tracciato di Sepang? “Arrivo da una gara nella quale ho avuto ottime sensazioni di velocità e credo che Phillip Island sia unica nel suo genere. Oggi invece siamo su un circuito diverso che ho conosciuto meglio durante i test invernali. L’esperienza fatta durante l’anno mi darà sicuramente una mano per affrontare una pista interessante e varia”.

Cosa pensi dei sorpassi e contatti successi nell’ultima gara? “Io sono sempre favorevole ad un maggior numero di sorpassi. Phillip Island probabilmente per il suo layout aiuta in questi casi, ma anche in altre piste si può e si deve provare. Dopotutto è una decisione che prendi in un attimo. Ci provi, ti butti, e non sai mai come potrà andare. Vi posso assicurare, comunque, che nessuno vuole il contatto. Si cerca sempre di evitarlo e vi posso dire che sorpassare uno come Valentino Rossi è davvero complicatissimo, frena all’ultimo e sembra avere gli occhi anche dietro il casco. Marc Marquez è diverso, talvolta ti lascia passare, tanto sa che poi ti ripassa subito dopo….”.

 

 

 

 

 

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL MOTOMONDIALE

 

alessandro.passanti@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top