Football americano, NFL 2017-2018: New England batte ancora Atlanta, niente rivincita del Super Bowl. Oakland torna alla vittoria contro Kansas City

Schermata-2017-09-07-alle-14.16.24-e1508748963301.png

Nella Week 7 della NFL 2017-2018 gli occhi erano puntati tutti sulla rivincita dello scorso Super Bowl tra New England ed Atlanta. Rivincita che non c’è stata: i Patriots hanno spazzato via tutti i dubbi che avevano accompagnato questo inizio di stagione con una superba prova difensiva. Un 23-7 che non ammette repliche, guidato dal solito Tom Brady (21/29, 249 yards e 2 TD) e dalle corse di Dion Lewis (13 per 76 yards). Un’Atlanta fermata sempre sul più bello, riuscendo a realizzare la prima segnatura solo a giochi già fatti, nel finale. Una vera dichiarazione di intenti quella della squadra di Bill Belichick: i campioni in carica sono sempre qui e fanno sul serio anche stavolta.

Fanno sul serio anche Los Angeles Rams e Minnesota Vikings. Vittoria schiacciante per la squadra di LA: 33-0 contro Arizona, tenendo Adrian Peterson a 11 corse per sole 21 yards. Un’altra bella prova di maturità per il quarterback Jared Goff, che ha lanciato per 235 yards (22/37). I Rams guidano la NFC West con cinque vittorie; stesso bilancio dei Vikings, primi nella NFC North dopo la terza vittoria consecutiva, contro Baltimore per 24-16 con un Latavius Murray incontenibile (113 yards di corsa e 1 TD).

È tornato Derek Carr ed è tornata alla vittoria Oakland, interrompendo una striscia di quattro sconfitte consecutive da quando il suo qb titolare era rimasto vittima di un infortunio alla schiena. E che vittoria: contro i Kansas City Chiefs, la miglior squadra di questo inizio di stagione. Un 31-30 arrivato in rimonta e con un finale thriller: Oakland ha segnato una prima volta ma gli arbitri non hanno convalidato perché Jared Cook era atterrato poco prima della linea di meta, poi stessa sorte per Michael Crabtree, colpevole di pass interference. Stessa penalità chiamata poi alla difesa. I Raiders hanno quindi giocato l’ultima azione con il tempo praticamente fermo, con Carr (29/52 e 417 yards, 210 delle quali tutte per Amari Cooper), che ha finalmente trovato Crabtree per il TD decisivo. È toccato a Giorgio Tavecchio (1/3 nei field goal), quindi, consegnare la vittoria ad Oakland segnando la trasformazione del 31-30.

Seconda sconfitta consecutiva per Green Bay, priva di Aaron Rodgers (potrebbe rientrare ad allenarsi in sei settimane dopo la frattura alla clavicola), contro i New Orleans Saints. Una partita che i Packers sono andati vicino a vincere nonostante un confronto impietoso tra i due qb: Brett Hundley ha lanciato per sole 87 yards (12/25), Drew Brees ha superato le 300 (331 e 27/38). I 3 intercetti, le corse di Aaron Jones (131 yards) e il TD di corsa di Hundley hanno aiutato Green Bay, che si è poi dovuta arrendere allo straripante Mark Ingram (22 corse per 105 yards), perdendo per 17-26. Pittsburgh-Cincinnati non è mai una partita banale e non lo è stata neanche stavolta. Attacchi che hanno regalato spettacolo nella prima parte di partita, con prese ad una mano ed una corsa devastante di Le’Veon Bell (134 yards totali) allontanando di forza un difensore con la mano. Alla fine hanno vinto gli Steelers per 29-14, volando sempre di più al comando della AFC North.

È tornata alla vittoria Dallas, con uno straripante 40-10 sul campo dei San Francisco 49ers. Grande protagonista il rientrante Ezekiel Elliott, dopo la squalifica: 26 corse per 147 yards e 2 TD. Affermazioni importanti anche per i Jacksonville Jaguars, che hanno tenuto a 0 (27-0) i “poveri” Indianapolis Colts, e per i Tennessee Titans, che hanno avuto più difficoltà del previsto a Cleveland, vincendo solo all’overtime (12-9), protagoniste di un testa a testa nella AFC South. Infine, sono tornati alla sconfitta i New York Giants, battuti in casa per 24-7 dai Seattle Seahawks (334 yards e 27/39 per Russell Wilson).

Non si fermano più i Philadelphia Eagles, che nel Monday Night hanno battuto per 34-24 i Washington Redskins. Altra grande prova del qb Carson Wentz, che dopo un primo quarto in cui ha completato un solo passaggio, ha messo insieme ben 268 yards con 17/25, ma soprattutto 4 TD. Sesta vittoria in sette partite per gli Eagles e la sempre più forte candidatura tra le pretendenti al titolo di quest’anno. A Washington non è bastata un’ottima prestazione di Kirk Cousins, con 303 yards e 30/40.

 

I risultati della Week 7 della NFL

Oakland Raiders – Kansas City Chiefs 31-30
Buffalo Bills – Tampa Bay Buccaneers 30-27
Chicago Bears – Carolina Panthers 17-3
Cleveland Browns – Tennessee Titans 9-12 (OT)
Green Bay Packers – New Orleans Saints 17-26
Indianapolis Colts – Jacksonville Jaguars 0-27
Los Angeles Rams – Arizona Cardinals 33-0
Miami Dolphins – New York Jets 31-28
Minnesota Vikings – Baltimore Ravens 24-16
San Francisco 49ers – Dallas Cowboys 10-40
Pittsburgh Steelers – Cincinnati Bengals 29-14
Los Angeles Chargers – Denver Broncos 21-0
New York Giants – Seattle Seahawks 7-24
New England Patriots – Atlanta Falcons 23-7
Philadelphia Eagles – Washington Redskins 34-24

Bye: Detroit Lions, Houston Texans

 

LE CLASSIFICHE

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL FOOTBALL AMERICANO

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Foto: Flickr Jeffrey Breal

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top