Calcio, Qualificazioni Mondiali 2018: Italia-Macedonia, Azzurri con l’obbligo di vincere a Torino per il ranking legato agli spareggi

Ciro-Immobile-Italia-Calcio-Twitter-Nazionale-Italiana.jpg

Venerdì 6 ottobre alle ore 20.45, con diretta televisiva su Rai Uno, l’Italia di Giampiero Ventura torna nuovamente in scena contro la Macedonia per il penultimo incontro del gruppo G di Qualificazione ai Mondiali di Calcio 2018 in Russia. E’ atteso il pubblico delle grandi occasioni allo Stadio ‘Olimpico-Grande Torino’ che ancora una volta non farà mancare il proprio apporto agli Azzurri.

Un match nel quale gli uomini di Ventura debbono vincere. Anche se, dopo il successo contro Israele successivo al pesante ko contro la Spagna, basta un punto alla nostra selezione per essere sicura di accedere agli spareggi, è fondamentale ottenere il risultato pieno per un duplice motivo. Non tutte le compagini, infatti, avranno modo di giocarsi il pass iridato ai play-off perchè potranno prendervi parte solo le Nazionali con il miglior punteggio ottenuto contro la prima, terza, quarta e quinta squadra del raggruppamento di riferimento. In più, il sorteggio in programma il 17 ottobre a Zurigo terrà conto anche del posizionamento nel ranking Fifa, aggiornato il giorno prima. Pertanto, delle nove seconde dei gironi, solo otto disputeranno i play-off e saranno divise in due fasce da quattro. Prima degli ultimi match, la particolare graduatoria dei punti ottenuti contro le prime, le terze, le quarte e le quinte del rispettivi gruppi vede: Portogallo 15 punti, Irlanda del Nord, Italia e Islanda 13, Slovacchia 12, Montenegro e Svezia 10, Bosnia 8 e Galles 8. Mentre per quanto riguarda il ranking, sarebbero teste di serie Portogallo (1267 punti), Italia (1059), Svezia (933), Islanda (927). La seconda fascia, con le ‘non teste di serie’ annovererebbe Slovacchia, Irlanda, Bosnia e Montenegro e la squadra di Ventura, vincendo gli incontri con Macedonia ed Albania, affronterebbe probabilmente proprio una di queste quattro formazioni, evitando il confronto contro avversarie forti come i lusitani ma anche gli svedesi.

Un meccanismo contorto che tuttavia motiva la necessità da parte dei giocatori nostrani di centrare il bersaglio grosso. E’ necessario quindi proteggersi dal rischio “Tragedia” ed Apocalisse”. Così è stata descritta un’eventuale mancata qualificazione della nostra Nazionale al Mondiale. Ventura dovrà fare i conti per quest’incontro contro i macedoni con molte assenze: Belotti, De Rossi, Pellegrini e Verratti indisponibili.

Dal punto di vista tattico sembrerebbe che il ct stia tornando sui suoi passi affidandosi al tridente offensivo secondo il modulo 3-4-3. Difensivamente l’allenatore azzurro vuol puntare sull’usato sicuro e su quella difesa che ha reso l’Italia per diverso tempo imperforabile ovvero la BBBC (Buffon, Barzagli, Bonucci e Chiellini). Pur non giocando più insieme nella Juventus, vista la partenza del regista difensivo accasatosi al Milan, la conoscenza di anni ed anni con la casacca della Vecchia Signora non è certo evaporata. In più, avendo a disposizione un calciatore come Lorenzo Insigne, in grado di fare la differenza giocando con tre uomini davanti e mancando una delle due punte centrali cioè Belotti, appare evidente che il piano strategico del commissario tecnico possa andare in questa direzione. Certo, in mediana, vista le indisponibilità di De Rossi e Verratti, manca un giocatore capace di dettare i tempi della manovra pertanto Gagliardini e Parolo, i papabili per una maglia da titolare, dovranno un po’ reinventarsi nel loro ruolo.

Un avversario, comunque, da non sottovalutare la squadra di Igor Angelovski. A Skopje, nel match d’andata, i macedoni furono capaci di rimontare l’iniziale rete del “Gallo” (Belotti) grazie alle marcature di Hasani e Nesterovski. Fu poi una doppietta di Immobile a consentire alla compagine nostrana, negli ultimi minuti, di ribaltare una situazione molto difficile. Sarà ancora Nesterovski (4 gol in queste qualificazioni) il perno centrale della selezione slava ispirato da un Goran Pandev che, coi colori del proprio Paese, sa sempre esaltarsi. Ci sarà da divertirsi dunque e non saranno concesse distrazioni ai calciatori italiani.

 





CLICCA QUI PER LEGGERE LE NOTIZIE DI CALCIO 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twitter Nazionale Italiana

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top