Show Player

Ciclismo, Mondiali Bergen 2017: trionfa Benoit Cosnefroy tra gli under 23, quinto Vincenzo Albanese



E’ la Francia a trionfare nel Mondiale di ciclismo su strada under 23 in quel di Bergen: Benoit Cosnefroy con uno splendido contrattacco dopo la salita di Salmon Hill ha beffato il compagno di fuga Lennard Kamna nello sprint a due aggiudicandosi la medaglia d’oro. Piazzamento nella top-5 per il capitano azzurro Vincenzo Albanese in una prova non molto selettiva.

Subito sei uomini all’attacco nelle prime fasi di gara: l’australiano Hindley, il giapponese Oka, il portoghese Fernandes, il bielorusso Strokau, lo svedese Hoog e l’eritreo Habdom Tekle. Il gruppo non ha lasciato molto spazio e dal plotone sono riusciti a contrattaccare l’ucraino Novakovskyi, l’eritreo Musie e il suo connazionale Selemun, il corridore del Ruanda Mugisha, l’ungherese Pelikan e il marocchino Abderrahim che hanno raggiunto i fuggitivi. La Norvegia si è presa l’incarico di dettare il ritmo. A circa 70 dall’arrivo ennesimo ribaltamento di fronte: otto uomini al comando Sivakov (Russia), Hindley (Australia), Tiller (Norvegia), Muller (Svizzera), McNulty (USA), Hoog (Svezia), Davies (Gran Bretagna) e Gidich (Kazakistan).

Loading...
Loading...

A circa 40 chilometri dall’arrivo il gruppo, vedendo abbastanza lontani i fuggitivi, ha deciso di cambiare ritmo: a guidare l’inseguimento la Spagna e, in parte anche l’Italia, che si è vista davanti con Affini ed Albanese. All’ultimo giro nuovamente Albanese ha provato a formare un gruppettino al comando: sono mancate però le forze al corridore della Bardiani-CSF che si è lasciato sfuggire i transalpini Thomas e Madouas, l’australiano Storer, il colombiano Paredes e l’uruguagio Moreira. Sull’ultima ascesa a Salmon Hill è partito dal gruppo un mostruoso Lennard Kamna (Germania): il cronoman tedesco ha provato in solitaria ad andarsene, staccando tutta la concorrenza. A sorpresa, però, nel tratto pianeggiante il transalpino Benoit Cosnefroy si è riportato sul teutonico: la coppia si è lanciata verso l’arrivo, rischiando però di essere raggiunta dal plotone.

Tante emozioni nell’ultimo chilometro: il gruppo transita a soli 10” di ritardo, la coppia al comando si studia ma a 300 metri dall’arrivo Cosnefroy riesce a sprintare per la vittoria battendo Kamna. A vincere la volata del gruppo, valida per il bronzo, è stato il danese Svendgaard. Quinto un più che positivo Vincenzo Albanese.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Cosnefroy Benoit‏ 

Loading...

Lascia un commento

scroll to top