Judo, Mondiali 2017: i convocati di Israele, una squadra alla ricerca di un’identità


Israele schiererà tredici atleti (cinque uomini ed otto donne) ai Campionati Mondiali di judo 2017, che si terranno a Budapest dal 28 agosto al 3 settembre. A fare notizia sono soprattutto i nomi degli assenti, che costringeranno questa nazionale a ripartire senza i judoka che hanno ottenuto medaglie internazionali negli ultimi anni.

Innanzi tutto, non ci saranno i due medagliati olimpici dello scorso anno, Yarden Gerbi (63 kg), che è stata anche campionessa mondiale nel 2013, ed Or Sasson (+100 kg). Mancheranno anche Golan Pollack (66 kg), bronzo ai Mondiali di Astana 2015, dove fu l’unico medagliato per Israele, e Sagi Muki (73 kg), medagliato d’oro ai Giochi Europei di Baku 2015.

Su chi potrà puntare, dunque, la nazionale israeliana in questa rassegna iridata? Tra gli atleti presenti, il palmarès internazionale più importante è quello di Noa Minsker (48 kg), Gili Cohen (52 kg) e Timna Nelson Levy (57 kg), ma queste atlete hanno come miglior risultato un bronzo europeo. Ci sarebbe anche Linda Bolder (70 kg), che vinse un argento continentale quando combatteva ancora per i colori olandesi. Al maschile, in molti puntano sul giovane Tohar Butbul (73 kg), che si è rivelato quest’anno con il bronzo al Grand Slam di Parigi.

CONVOCATI

-60 kg BEN DAVID Daniel
-66 kg FLICKER Tal
-66 kg SHMAILOV Baruch
-73 kg BUTBUL Tohar
-100 kg PALTCHIK Peter

-48 kg MINSKER Noa
-48 kg RISHONY Shira
-52 kg COHEN Gili
-52 kg BEZALEL Ariel
-57 kg NELSON LEVY Timna
-63 kg SHEMESH Inbal
-70 kg BOLDER Linda
-78 kg MAYERSOHN Yarden

GLI ALTRI CONVOCATI

 AUSTRIA
 AZERBAIJAN
 BRASILE
 CANADA
 CINA
 COREA DEL SUD
 CUBA
 FRANCIA
 GEORGIA
 GERMANIA
 GIAPPONE
 ITALIA
 KAZAKISTAN
 MONGOLIA
 PAESI BASSI
 POLONIA
 PORTOGALLO
 ROMANIA
 RUSSIA
 STATI UNITI
 UCRAINA
 UNGHERIA

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

Lascia un commento

scroll to top