Tuffi, Mondiali Budapest 2017: pazzo team event, oro Francia, Cina giù dal podio! Rimpianto Batki-Tocci

La gara dei rimpianti, degli errori e delle stranezze. Prima la cronaca: Italia nona nel team event del Mondiale di tuffi, 342.90 punti per la nativa di Budapest Noemi Batki e il bronzo da 1 metro Giovanni Tocci. Per la seconda volta di fila dopo Kazan 2015 non vince la Cina, anzi, gli asiatici sono solo sesti. Oro a sorpresa per i campioni d’Europa Laura Marino e Matthieu Rosset (Francia, 406.40), argento ai messicani Viviana Del Angel e Rommel Pacheco (402.35), bronzo agli statunitensi Krysta Palmer e David Dinsmore (395.90).

Poi le occasioni sprecate: quella degli azzurri, soprattutto. Tocci scalda i motori in vista dell’eliminatoria da 3 metri di domani e prende 77.90 punti con il quadruplo e mezzo avanti raggruppato (coefficiente 3.8), ma il tuffo fatale è il triplo e mezzo ritornato raggruppato di Batki, 38.40, ingresso scarso. Il podio era alla portata visti i tanti errori delle coppie avversarie. In ordine sparso, il triplo e mezzo avanti carpiato della cinese Chen Yiwen (32.55, e dopo neanche Qiu Bo può fare miracoli), il triplo e mezzo rovesciato raggruppato del tedesco Patrick Hausding (64.75), l’avvitamento della russa Yulia Timoshinina (38.40), la penalità dell’australiano Matthew Carter (13.30), addirittura il nullo dell’Ucraina per la serie sbagliata presentata ai giudici.

Quindi il costume: nonostante ci sia in palio una medaglia mondiale, il team event è sempre una gara in cui poter sperimentare. Non a caso agli Europei è quella con cui si rompe il ghiaccio, una sorta di prologo ciclistico. I volti degli atleti sono meno tirati e ridono anche gli allenatori nel vedere un piattaformista alle prese con le leve del trampolino. Lunga l’attesa per la prima serie dell’Ucraina, strategica l’Italia che parte a mille con un tuffo libero e si tiene l’obbligatorio di Tocci da 10 metri per ultimo. Una scelta che poteva quasi pagare. Peccato.

I RISULTATI COMPLETI

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

Foto da: Giorgio Scala/Deepbluemedia/Insidefoto/comunicato Len

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Tuffi, Mondiali Budapest 2017 in DIRETTA – Disastro Europa nei 10m donne: nessuna finalista! Ma la Francia vince il team event. Italia nona

Tennis, ATP 250 Umag 2017: Alessandro Giannessi supera il primo turno dopo una battaglia lunga tre ore