Tuffi, Mondiali Budapest 2017: Bondar in testa da 10 metri, la Russia sogna! Fuori Barbu

Migliora la posizione, peggiora il punteggio ma non sarà in finale: 15° posto con 380.30 punti per Vladimir Barbu nella semifinale mondiale della piattaforma maschile. L’azzurro è eliminato, ma in mattinata aveva già centrato il suo obiettivo: entrare nei migliori 18 per il secondo turno. Fatale un errore nella seconda rotazione, la verticale indietro: 56.10 punti contro gli 80.85 del preliminare.

Come prevedibile la stanchezza si fa sentire. I cinesi Chen Aisen e Yang Jian, primo e secondo dopo l’eliminatoria, commettono più di una sbavatura e chiudono rispettivamente terzo (488.55) e undicesimo (441.75). In testa c’è dunque Aleksandr Bondar, il russo che fino al 2014 gareggiava per l’Ucraina: una storia di infortuni, matrimoni e cambi di nazionalità che il suo ex Paese non ha preso benissimo. Per lui 509.10 punti: sabato 22 luglio alle 17 sfiderà (almeno) per il podio il britannico Thomas Daley, bronzo iridato uscente e unico reduce tra i medagliati di Kazan 2015, secondo a quota 498.65.

Da tenere d’occhio anche il campione d’Europa Benjamin Auffret (Francia, 467.70, settimo) e l’altro russo Viktor Minibaev (463.40, ottavo), argento in sincro con Bondar. Sorpresa il 15enne messicano Randal Willars, nono all’esordio con 463.25 punti.

I RISULTATI COMPLETI

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Beach volley, World Tour 2017, Agadir. Giombini/Zuccarelli: un passo Avanti. Domani assalto alla semifinale

Beach volley World Tour 2017, Olsztyn. Ranghieri/Carambula fuori nei sedicesimi. Ancora una delusione per gli azzurri