Tuffi, Mondiali Budapest 2017: Batki-Verzotto undicesimi nel sincro misto, il primo oro è della Cina

Batki-Verzotto-sincro-misto-tuffi-foto-fin-deepbluemedia.jpg

Una gara equilibratissima con l’Italia sempre in lotta per il podio, ma all’ultimo tuffo Noemi Batki e Maicol Verzotto sbagliano l’avvitamento e si devono accontentare dell’undicesimo posto nel sincro misto da 10 metri con 291.54 punti. Peccato: saltano insieme da oltre due anni, hanno accantonato i propri impegni individuali per concentrarsi sulle gare di coppia, erano arrivati sesti a Kazan 2015 e hanno vinto il bronzo all’Europeo di Kiev soltanto un mese fa.

Pensare a una medaglia non era utopia (ci proverà Elena Bertocchi da 1 metro alle 16), ma a Budapest gli azzurri trovano una concorrenza più agguerrita del previsto, segnale che il sincro misto comincia a far gola a sempre più nazioni. E infatti dietro alla solita Cina, che con Ren Qian e Lian Junjie (352.98) si prende il primo oro di una possibile lunga serie, ci sono i britannici campioni d’Europa (Lois Toulson e Matthew Lee, 323.28, due anni fa la Gran Bretagna non aveva neanche partecipato) e i nordcoreani Kim Mi Rae e Hyon II Myong (318.12). Giù dal podio Canada e Australia medagliati a Kazan, quarti i russi della rodata coppia Yulia Timoshinina e Viktor Minibaev (310.08).

Le ambizioni dei due veterani della spedizione italiana al Mondiale di Budapest non finiscono comunque qui. Sabato 22 luglio Maicol Verzotto tornerà in gara in un altro sincro misto, quello da 3 metri in cui con Elena Bertocchi è campione d’Europa in carica, mentre Noemi Batki – che nella città ungherese è nata – avrà ancora il sincro piattaforma con Chiara Pellacani (domenica 16 luglio) e il team event con Giovanni Tocci (martedì 18).

I RISULTATI COMPLETI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

Foto da: DeepBlueMedia/Len

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top