Nuoto di fondo, Mondiali Budapest 2017 – Mario Sanzullo: “E’ stata una gara dura ma ci ho sempre creduto”

Mario-Sanzullo-nuoto-di-fondo-foto-federazione-portoghese-800x574-800x574.jpg

Emozione, sofferenza ma felicità. Sono queste le emozioni provate da Mario Sanzullo dopo l’argento della 5 km del nuoto in acque libere del Mondiale 2017 di Budapest. Una prestazione di grande tenacia del nuotatore campano che nella gara odierna ha messo in mostra tutte le sue qualità.

“Sono partito abbastanza bene, ho cercato di mantenere la posizione – le prime parole dell’azzurro alla Gazzetta dello Sport –  Mi sentivo davvero bene stamattina, poi all’ultimo tratto della gara ho visto che lì, rimasto in lotta con Olivier, mi sono voltato per vedere chi c’era dietro e ho scoperto che c’era spazio. A quel punto ho stretto i denti e ho dato tutto. Cosa significa questa medaglia? Sofferenza… Quest’anno è stata dura. Quanto ci ho creduto? Tanto. Vorrei ringraziare Emanuele Sacchi, il mio allenatore, le Fiamme Oro e la mia società, il Circolo Canottieri Napoli. Due anni fa arrivai ottavo, a due secondi dal terzo posto, l’anno dopo mi sono trasferito a Roma e ho iniziato a lavorare tantissimo. Stavolta sono entrato in acqua per toccare il più avanti possibile. Durante la gara ho affrontato sofferenze incredibili, ma ho stretto i denti e cercato di nuotare il meglio possibile, per conservare le energie fino alla fine, perché ho un buon sprint finale“.

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da Federazione Portoghese nuoto

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top