F1, GP Austria 2017 – La super partenza di Valtteri Bottas. Ai limiti dell’umano e della penalità. Per la Ferrari lo start è un problema

Vettel-2017-Austria-05.jpg

Non è certo una novità: gara decisa alla prima curva. Il GP d’Austria, nono appuntamento del Mondiale di F1 2017, si è deciso così, al via, ed il trionfatore è stato il poleman: Valtteri Bottas davanti a Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo.

Uno scatto prodigioso quello del finlandese, ai limiti della reggolarità. Un riflesso di 0.201 secondi per il buon Valtteri il quale, con abilità ed anche fortuna, ha centrato lo scatto dal semaforo migliore della sua carriera ottenendo il secondo successo stagionale ed avvicinandosi al compagno di squadra Lewis Hamilton nella classifica piloti: -15 dal britannico e -35 dal leader Sebastian Vettel. Una partenza a razzo che ha messo in evidenza ancora una volta un particolare non così efficace in casa Ferrari.

Al di là delle considerazioni di Vettel, il quale in conferenza stampa è rimasto convinto che la partenza del nordico fosse irregolare, la Rossa quest’anno non riesce ad essere così convincente in un momento così decisivo. Quanto avvenuto oggi in Austria, ha ricordato per certi versi il round di Sochi in Russia: prima fila tutta rossa, Sebastian in pole, Bottas dalle terza piazza svernicia il tedesco e Raikkonen costringendoli a restar dietro fino al termine. Un aspetto che ha inciso anche in Canada dove il tedesco, secondo in qualifica, si è fatto infilare sempre dallo scandinavo ed anche da Max Verstappen.

Un aspetto che la scuderia di Maranello non potrà sottovalutare. La lotta così serrata con le Frecce d’Argento, che non hanno solo in Hamilton un degno alfiere, sarà giocata nelle cura dei minimi particolari ed i primi metri di un GP, nella sfida tra due vetture così vicine dal punto di vista prestazionale, sono determinanti. Può ben dirlo oggi Raikkonen che dalla terza posizione, in uscita di curva-3, era quinto. Per Silverstone (Gran Bretagna), tra una settimana, sarà necessario tener conto anche di ciò.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top