Canoa Velocità, Europei 2017: i fratelli Craciun sfiorano un’altra medaglia, K2 200 m quinti

Schermata-2017-05-28-alle-10.54.50.png

Tanti piazzamenti a ridosso del podio per l’Italia nell’ultima giornata degli Europei di Plovdiv. Nelle finali delle specialità non olimpiche quelli a essere arrivati più vicini alla medaglia sono stati i fratelli Craciun. Splendidi terzi ieri nel C2 1000, Sergiu e Nicole hanno sfiorato un altro bronzo nel C2 200 metri. Alla fine meno di due decimi separano l’Italia dal bronzo dell’Ungheria in una gara vinta nettamente dal binomio russo su quello bielorusso.

Dai K2 200 metri arrivano invece due quinti posti. Susanna Cicali e Francesca Genzo terminano a 8 decimi dall’oro delle ucraine Mariia Kichasova-Anastasiya Horlova. Completano il podio le portoghesi Joana Vasconcelos e Francisca Laia e le polacche Dominika Włodarczyk-Katarzyna Kołodziejczyk. Praticamente identico il distacco dal primo gradino del podio per Michele Bertolini e Riccardo Spotti. Prova dominata dagli ungheresi Mark Balaska-Balazs Birkas, seguiti dagli equipaggi russo e tedesco.

Nelle specialità olimpiche del K1 200 metri il campione olimpico Liam Heath aggiunge un altro titolo precedendo il magiaro Bence Horvath e il serbo Marko Dragosavljević. Nella gara femminile trionfo per l’ungherese Dora Lucz, oro davanti alla danese Emma Joergensen e alla slovena Spela Ponomarenko. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top