Scherma, Europei 2017: Italia, tre medaglie al giorno! Arianna Errigo si conferma regina del fioretto. Podi anche per Paolo Pizzo ed Alice Volpi!

Arianna-Errigo-Scherma-Renzo-Brico.jpg

Mai sottovalutare il cuore di una campionessa! Potremmo riassumere con questa frase la strepitosa prova di Arianna Errigo, che sale sul tetto d’Europa per la seconda volta consecutiva nel fioretto vincendo una finale al cardiopalma contro la strafavorita della viglia, quella Inna Deriglazova campionessa olimpica e mondiale in carica. La russa ha giustiziato altre due azzurre nel suo cammino, eliminando Martina Batini ai quarti ed Alice Volpi in semifinale, ma si è dovuta arrendere in finale a lei, la più forte, Arianna Errigo.

L’azzurra è arrivata all’assalto per l’oro lasciando un solo match per strada, nel girone, ed eliminando la greca Kontochristopoulou , la russa Zagidullina e la francese Ranvier. In semifinale ha dato vita ad un assalto divertente contro un’altra transalpina, Ysaora Thibus, vinto per 15-10, ma il meglio lo ha riservato per la finale. Deriglazova ha dimostrato sin dall’inizio perché è la migliore schermitrice mondiale dell’ultimo biennio, facendo corsa di testa. Arianna è rimasta lì a contatto, andando sotto senza mai perdere la concentrazione. Dal 13-13 pari poi, la sfida si è giocata sul filo del rasoio. Errigo ha avuto il match point, Deriglazova ha pareggiato. Nell’ultima stoccata però, l’azzurra ha piazzato l’affondo vincente aggiudicandosi il suo secondo oro europeo consecutivo. Grande, grandissima prova per la nativa di Monza, che, dopo una stagione che non l’ha vista brillare particolarmente, trova una prestazione maiuscola nel momento più importante.

È stata un’altra grande giornata per i colori italiani perché il fioretto, come al solito, ha regalato un’altra medaglia. Alice Volpi infatti, ha disputato un ottimo torneo, cedendo solo in semifinale alla Deriglazova, pur lottando, aggiudicandosi così il bronzo. Per lei però, la soddisfazione della prima medaglia importante a livello internazionale.

Le gioie non sono finite qui: Paolo Pizzo ha vinto la medaglia d’argento nella spada. Il 34enne catanese si è battuto come un leone, rimontando agli ottavi contro l’ucraino Herey e battendo con grinta il russo Sukhov ai quarti. In semifinale poi, è andato inizialmente sotto contro Sergey Khodos, ma ha annichilito il russo con un parziale devastante di 6-0, mantenendo il vantaggio da vero campione. In finale però, Pizzo ha trovato il francese Yannick Borel, che dopo una magistrale prova contro l’estone Nikolai Novosjolov in semifinale, ha lasciato le briciole all’azzurro, confermandosi campione d’Europa dopo il titolo dello scorso anno. Pizzo ha infatti provato a giocarsela ma poco ha potuto contro le lunghe leve del transalpino, che ha vinto per 15-10. Un altro argento individuale dunque, per lo schermidore azzurro, dopo quello del 2014.

 

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Renzo Brico

Lascia un commento

scroll to top