Golf, PGA Tour 2017. Daniel Berger beffa tutti e vince in rimonta il FedEx St.Jude Classic! Soltanto 24° Francesco Molinari

Daniel-Berger-FedEx-St.Jude-Classic-2017-Golf-Twitter-PGA-Tour.jpg

Daniel Berger spiazza tutti e trionfa nel FedEx St.Jude Classic (montepremi 6,4 milioni di dollari), torneo inserito nel circuito del PGA Tour 2017, che ha avuto luogo sul percorso par 70 del TPC Southwind di Memphis. Lo statunitense ha rimontato ben 8 posizioni con un ultimo round da 66 colpi, che gli ha consentito di chiudere il torneo con 10 colpi sotto il par e di scavalcare uno ad uno tutti i propri avversari. Berger ha effettuato un giro senza sbavature, piazzando quattro birdie che lo hanno proiettato in testa alla classifica dopo la buca 15.

Un par alla 18 lo ha visto pertanto trionfare a braccia alzate, facendo svanire le velleità di vittoria del sudafricano Charl Schwartzel, che ha pagato a caro prezzo un disastroso terzo giro, e del sudcoreano Whee Kim, continuo nel corso dell’intero torneo ma rimasto indietro di una sola lunghezza rispetto allo statunitense. Schwarztel e Kim hanno chiuso le loro prove con 271 colpi (-9), lasciando ai piedi del podio un gruppo composto da cinque giocatori, ossia gli statunitensi Billy Horschel (autore di quattro birdie tra la 15 e la 18), Braden Thornberry, Chez Revie e Kevin Chappell e lo spagnolo Rafa Cabrera Bello, che non è riuscito a far meglio di un modesto +1 che lo ha relegato in quarta posizione con 8 colpi complessivi sotto il par.

Al nono posto si è piazzato il veterano Phil Mickelson, rimasto a sole tre lunghezze dalla vetta, mentre Stewart Cink e Ben Crane, leader parziali al termine del terzo giro, sono crollati in decima posizione (-6) con un quarto round da incubo, concluso con 3 colpi sopra il par. L’italiano Francesco Molinari, infine, non è riuscito a completare la sua rimonta e ha perso due posizioni, chiudendo il torneo al 24° posto con 276 colpi (-4) al termine di un ultimo giro in linea col par con due birdie alla 3 e alla 6 e due bogey alla 5 e alla 10. Molinari, in ogni caso, è già proiettato allo US Open, il secondo Major stagionale che andrà in scena nel prossimo weekend e che vedrà l’azzurro tra i possibili outsider per le posizioni di vertice.

mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter PGA Tour

Lascia un commento

Top