Calcio, Europei Under21 2017: Luigi Di Biagio, l’occasione della carriera. Riscattare il flop 2015 per il salto di qualità come allenatore

Luigi-Di-Biagio-under-21-foto-profilo-twitter-uefa.jpg

Dal 16 al 30 giugno si comincia. La Polonia è pronta ad ospitare l’edizione 2017 della fase finale del Campionato Europeo di calcio Under21. L’Italia, inserita nel gruppo C, dovrà vedersela con la Germania, la Danimarca e la Repubblica Ceca. Avversari duri, talentuosi e coriacei. Un bel banco di prova per gli Azzurrini che all’esordio, il 18, affronteranno i danesi, il 21 i cechi ed il 24 la partita delle partite contro i tedeschi.

Non c’è che dire, i nostri ragazzi non si annoieranno. Una sfida per i giocatori ed il mister Luigi Di Biagio, finito sul banco degli imputati dopo la disfatta del 2015 in Repubblica Ceca. Un po’ come quest’anno, anche in quel caso la Nazionale del ct romano era accompagnata da tanta fiducia. Giocatori del calibro di Domenico Berardi, Federico Bernardeschi, Andrea Belotti, Alessio Romagnoli e Daniele Rugani, facevano parte di quella spedizione, ma qualcosa andò storto. Quella sconfitta così assurda contro la Svezia, nel primo match, rovinò il cammino continentale ed il successo degli scandinavi al termine del torneo aumentava il grande rimpianto. Un’amarezza doppia dal momento che dall’esito di quell’Europeo dipendeva anche la qualificazione ai Giochi Olimpici, cosa che l’Italia mancò clamorosamente.

Tante critiche, accuse di poca competenza, piovute sulla testa di Di Biagio che, dunque, ha la sua chance per sconfessare i detrattori e dimostrare di essere un allenatore all’altezza. Le prestazioni nel girone di qualificazione sono state più che buone: 7 vittorie e 3 pareggi, davanti alla Serbia nel raggruppamento potendo vantare la miglior difesa, insieme all’Inghilterra, tra tutte pretendenti al pass europeo.

Giunti in Polonia, il momento della verità: niente più paure, niente più incertezze. Un percorso irto di ostacoli attende la pattuglia tricolore e il suo prode comandante. La missione è una sola: vincere e riportare il titolo continentale dopo 13 anni nel Bel Paese.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da profilo twitter Uefa

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top