Tennis, pre-qualificazioni Roma 2017: i risultati. Napolitano, Mager e Berrettini entrano nel tabellone maschile, mentre Chiesa in quello femminile


Si sono concluse ieri le pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia, un’iniziativa lanciata dalla FIT nel lontano 2011 e che ha visto il numero dei partecipanti crescere negli anni fino agli oltre 16mila di questa edizione. La fase finale di questo lungo percorso cominciato a dicembre si è svolta in questi giorni sui campi del Foro Italico, con gli ultimi 48 giocatori rimasti a giocarsi l’accesso ai tabelloni principali, maschile e femminile, di uno dei tornei più importanti e prestigiosi del circuito mondiale. Tra gli uomini sono stati 3 alla fine gli inviti messi in palio nel torneo di pre-qualificazione. La prima di queste wild card è andata a Stefano Napolitano, che ha giocato in maniera davvero solida nella fase finale del torneo, battendo ai quarti Lorenzo Sonego e nella finale Andrea Arnaboldi, entrambi in due set. Per il 22enne piemontese sarà la prima partecipazione in un tabellone principale di un Masters 1000, un’occasione davvero importante di confrontarsi con i migliori giocatori del mondo. Arnaboldi ha avuto poi una seconda chance di aggiudicarsi la wild card, nello spareggio contro Matteo Berrettini, ma si è arreso in due set al classe ’96, che avrà dunque l’opportunità di giocare il torneo di casa essendo nativo di Roma. Si tratta di un giusto premio per un ragazzo che sta ben figurando nel circuito minore ed ha al momento i margini di miglioramento più interessanti. L’esperienza sui campi del Foro potrà senz’altro aiutarlo nel prosieguo della sua carriera. La terza wild card per il tabellone principale infine, è andata a Gianluca Mager, autore di una due giorni davvero fantastica, avendo battuto prima Salvatore Caruso ai quarti in tre set, e poi Berrettini nello spareggio finale, al termine di una battaglia che lo ha visto prevalere al tie-break del terzo set. Anche per il classe ’94 sarà la prima apparizione in un Masters 1000 ed in generale in un torneo del circuito ATP.

Il tabellone di pre-qualificazione maschile assegnava anche quattro inviti per le qualificazioni vere e proprie, in programma a partire da domani. A giocarsele sono stati gli sconfitti dei quarti di finale. La prima è andata a Lorenzo Sonego, che ha battuto in due set Andrea Pellegrino. Salvatore Caruso ha avuto vita facile battendo con un netto doppio 6-0 Davide Capecchi, mentre lo spareggio tra i due sconfitti è andato a Pellegrino, vittorioso in rimonta. La quarta wild card per il tabellone delle qualificazioni è andata invece ad Andrea Arnaboldi, uscito sconfitto dalla fase finale del torneo.

In campo femminile invece, c’è stata una battaglia ancor più dura, essendo in palio un solo invito per il tabellone principale. La finale è stata disputata tra Federica Di Sarra, autrice di un gran torneo in cui ha battuto al secondo turno una deludente Jasmine Paolini ed ai quarti Jessica Pieri, e Deborah Chiesa, che invece in semifinale ha avuto la meglio su Martina Trevisan. Le due si sono date battaglia per oltre tre ore prima che riuscisse a prevalere la giovane classe ’96 Chiesa in tre set. Per Di Sarra c’è comunque la magra consolazione di una wild card per le qualificazioni, alle quali accederanno anche le due sconfitte delle semifinali, ovvero Martina Trevisan e Cristiana Ferrando. Le giocatrici che invece hanno perso ai quarti di finale, hanno dato vita ad un mini-tabellone con semifinali a finale per assegnare l’ultimo posto disponibile per le qualificazioni. A prevalere è stata la rediviva 37enne Alberta Brianti, che in finale ha battuto in due set Jessica Pieri. Camilla Rosatello invece, rimane esclusa avendo perso proprio da quest’ultima in semifinale.

Assegnate infine, anche le wild card per i main draw di doppio. In campo maschile ha vinto la coppia formata da Stefano Napolitano e Federico Gaio, mentre in campo femminile Deborah Chiesa in coppia con Stefania Rubini.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Internazionali d’Italia

Lascia un commento

scroll to top