Juventus-Real Madrid, Finale Champions League 2017: numeri, statistiche e curiosità

Il 3 giugno Juventus e Real Madrid scenderanno in campo nella attesissima finale di Champions League 2017. Lo scontro tra le migliori squadre di tutta la rassegna continentale sarà animato dal diverso modo di intendere il calcio: da un lato il miglior attacco delle Merengues (32 reti realizzate) e dall’altro la miglior difesa dei bianconeri (3 marcature subite).

NUMERI

Il Madrid campione in carica cerca di diventare la prima squadra a difendere il titolo continentale ed è al terzo atto finale in quattro anni mentre per la Juve è il secondo in tre stagioni, dopo aver perso 3-1 la finale di Berlino, nel 2015, contro il Barcellona. L’incontro sarà altresì la ripetizione dell’incontro finale del 1998 ad Amsterdam, vinto 1-0 dagli spagnoli contro la compagine bianconera che schierava Zinédine Zidane, attuale tecnico dei Blancos.

Il Real ha vinto 11 Coppe dei Campioni (record) e ha trionfato nelle ultime cinque finali. Il bilancio complessivo è V11 S2:

1955/56: Real Madrid – Stade de Reims Champagne 4-3
1956/57: Real Madrid – ACF Fiorentina 2-0
1957/58: Real Madrid – AC Milan 3-2 (dts)
1958/59: Real Madrid – Stade de Reims Champagne 2-0
1959/60: Real Madrid – Eintracht Frankfurt 7-3
1961/62: SL Benfica – Real Madrid 5-3
1963/64: FC Internazionale Milano – Real Madrid 3-1
1965/66: Real Madrid – FK Partizan 2-1
1980/81: Liverpool FC – Real Madrid 1-0
1997/98: Real Madrid – Juventus 1-0
1999/00: Real Madrid – Valencia CF 3-0
2001/02: Real Madrid – Bayer 04 Leverkusen 2-1
2013/14: Real Madrid – Club Atlético Madrid 4-1 (dts)
2015/16: Real Madrid – Club Atlético Madrid 1-1 (dts; Real Madrid vince 5-3 ai rigori).

Per i bianconeri l’andamento è quasi duale: nona finale di Coppa dei Campioni avendo perso le ultime quattro. Il bilancio complessivo è V2 S6

1972/73: AFC Ajax – Juventus 1-0
1982/83: Hamburger SV – Juventus 1-0
1984/85: Juventus – Liverpool FC 1-0
1995/96: Juventus – AFC Ajax 1-1 (dts, Juventus vince 4-2 ai rigori)
1996/97: Borussia Dortmund – Juventus 3-1
1997/98: Juventus – Real Madrid CF 0-1
2002/03: Juventus – AC Milan 0-0 (dts, Milan vince 3-2 ai rigori)
2014/15: Juventus – FC Barcelona 1-3

La Vecchia Signora ha collezionato nove vittorie e tre pareggi nelle 12 partite di questa edizione e cerca di diventare la prima squadra a vincere il trofeo senza sconfitte dopo il Manchester United nel 2007/08 (sesta formazione a compiere l’impresa).

Considerando solo il nuovo format della Champions League, il Real Madrid ha vinto cinque finali su cinque, stabilendo il record di vittorie, mentre la Juve ne ha perse più di qualsiasi altra squadra, quattro. L’unica vittoria è arrivata ai rigori contro l’AFC Ajax nel 1996.

Il Real Madrid si appresta alla 29esima finale europea. Oltre alle 14 disputate in Coppa dei Campioni, ha vinto quelle di Coppa UEFA del 1985 e 1986 e quella di Coppa delle Coppe del 1971 e 1983. Inoltre si è aggiudicato la Supercoppa UEFA 2002, 2014 e 2016, perdendo nel 1998 e 2000, e ha vinto la Coppa Intercontinentale 1960, 1998 e 2002, perdendo nel 1966 e 2000.

 La finale  sarà il 19esimo confronto tra Juventus e Real Madrid (sempre in Coppa dei Campioni), con un bilancio di quasi assoluta parità: otto vittorie per squadra e due pareggi, con 21 gol segnati dai bianconeri e 18 dalle MerenguesLa sfida più recente risale alle semifinali del 2014/15, vinte dalla Juve con un 3-2 complessivo. La Juve ha vinto la gara di andata a Torino per 2-1 con gol di Álvaro Morata (ora al Real) e Carlos Tévez, mentre per gli ospiti è andato a segno Cristiano Ronaldo.

La Juve non perde da tre partite contro il Real (V1 P2), ovvero dal 2-1 al Bernabéu nella fase a gironi 2013/14 con due gol di Ronaldo nei primi 30 minuti. Quella sconfitta è stata l’unica negli ultimi sette confronti diretti (V4 P2). CR7 ha segnato quattro volte su quattro contro la Juventus con il Real Madrid, realizzando cinque gol in totale.

STATISTICHE

Juventus

Dani Alves contro il Real giocherà la sua 100esima partita in Champions League. Il brasiliano è il 31esimo giocatore a raggiungere il traguardo. Anche Ramos e Buffon in questa stagione hanno superato le cento presenze.

Potrebbe diventare la nona squadra ad aggiudicarsi il triplete dopo aver vinto per tre stagioni consecutive campionato e coppa nazionale (tutte sotto la guida di Massimiliano Allegri).

Buffon ha vinto questa stagione il suo ottavo Scudetto (tutti con la Juventus, eguagliando così il record di Giuseppe Furino, Giovanni Ferrari e Virginio Rosetta).

Tutte e sei le sconfitte stagionali della Juventus sono arrivate fuori casa.

Dani Alves ha segnato sei gol in questa stagione (tre nelle ultime sei partite). Questa è la stagione più prolifica di sempre per il 34enne difensore della Juventus.

Moise Kean il 27 maggio è diventato il primo calciatore nato nel 2000 a segnare in Serie A. La sua rete nei minuti di recupero dell’ultima giornata contro il Bologna FC è valsa la vittoria alla Juve.

Higuaín in questa stagione ha segnato 32 gol in tutte le competizioni , piazzandosi al terzo posto nella classifica di sempre dei marcatori stagionali del club insieme ad Alessandro Del Piero (1997/98) e David Trezeguet (2001/02). Solo Felice Borel (37) e Ferenc Hirzer (35) ne hanno segnati di più in una singola stagione.

 

Real Madrid

Ronaldo ha segnato dieci gol in questa edizione di UEFA Champions League, uno in meno del capocannoniere della competizione, Lionel Messi. Il portoghese mira a vincere la classifica marcatori per la quinta stagione consecutiva.

Ronaldo ha segnato al primo minuto della partita giocata in casa del Málaga nell’ultima giornata della Liga. Il 21 maggio il Real ha vinto il campionato spagnolo dopo l’ultimo titolo del 2011/12.

Il Real ha stabilito un record andando in rete per 64 partite consecutive in tutte le competizioni.

Bale, infortunatosi al polpaccio il 23 aprile, è tornato ad allenarsi regolarmente in gruppo.

Ronaldo ha segnato 14 gol nelle ultime nove partite.

Ventidue dei 106 gol segnati dal Real in questa stagione sono stati messi a segno su calci piazzati (rigori non compresi).

Sei giocatori del Real sono andati questa stagione in doppia cifra: Ronaldo, Morata, Benzema, Isco, James e Sergio Ramos. Sette invece hanno realizzato dieci assist.

 

CURIOSITA’

Zidane ha giocato nella Juve dal 1996 al 2001, vincendo due scudetti e perdendo le finali di UEFA Champions League 1997 e 1998, quest’ultima contro il Real Madrid.

Nella finale di Coppa del Mondo 2006, Zidane ha battuto Buffon dal dischetto nei tempi regolamentari con un “cucchiaio”, ma poi è stato espulso ai supplementari e l’Italia ha vinto ai rigori in quella che è stata la sua ultima gara da giocatore.

Il Milan di Allegri ha perso 2-0 a Madrid (primo gol di Ronaldo) nella fase a gironi 2010/11, pareggiando 2-2 a San Siro.

Gonzalo Higuaín ha giocato nel Real Madrid dal 2007 al 2013, segnando 121 gol in 264 partite fra tutte le competizioni e vincendo tre campionati.

Morata è cresciuto nelle giovanili del Real e ha giocato nella Juventus dal 2014 al 2016, segnando 15 gol in 63 gare di campionato.

Khedira è stato al Real dal 2010 al 2015, vincendo la UEFA Champions League 2014 e il campionato 2012. Ha collezionato 102 presenze e sei gol in Liga.

Mandžukić ha giocato nell’Atlético Madrid nel 2014/15, affrontando il Real Madrid sette volte (V4 P2 S1). L’unica sconfitta (0-1) è arrivata al ritorno dei quarti di UEFA Champions League.

Mandžukić ha vinto entrambi i derby di campionato contro il Real Madrid con l’Atlético, segnando nel 4-0 casalingo del 7 febbraio 2015. Inoltre ha segnato in Supercoppa spagnola, vinta con un 2-1 complessivo.

Dani Alves ha giocato in Spagna per 14 stagioni, di cui sei al Siviglia e otto al Barcellona. Il suo bilancio contro il Real Madrid è V22 P7 S13, con due gol realizzati. Al Siviglia è stato compagno di Ramos dal 2003 al 2005, mentre con il Barcellona ha vinto tre UEFA Champions League tra cui quella del 2015 contro la Juventus

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto di Gianfranco Carozza

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Champions League 2016-2017 calcio Juventus-Real Madrid

ultimo aggiornamento: 31-05-2017


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Italia-Francia, ottavi di finale Mondiali Under20 2017: orario d’inizio e come seguirla in tv. Il programma completo

Volley femminile, Qualificazioni Mondiali 2018 – L’Italia parte alla grande: 3-0 rapido alla Bosnia, Folie ed Egonu sugli scudi