Golf, European Tour 2017: Soderberg e Hoey in testa dopo il primo giro del Rocco Forte Open. Laporta è 18°, Manassero 34°

Michael-Hoey-Golf-Twitter-European-Tour.jpg

È iniziato questa mattina il Rocco Forte Open (montepremi 1 milione di euro), torneo inserito quest’anno in calendario e con il quale lo European Tour raddoppia i suoi appuntamenti sul territorio italiano. Sul percorso del Verdura Resort la prima giornata ha regalato tanto spettacolo, concedendo molto a gioco: sono stati infatti ben 115 i giocatori scesi sotto il par. A guidare la classifica c’è una coppia composta dallo svedese Sebastian Soderberg e dal nordirlandese Michael Hoey, che hanno chiuso le prime 18 buche in 61 colpi, per uno score di -10. Entrambi hanno realizzato un giro pulito: il primo è partito alla grande con quattro birdie ed un eagle alla buca 9; Hoey invece, ha raggiunto la vetta della classifica sul finire della giornata chiudendo il suo giro con tre birdie nelle ultime quattro buche. Nonostante l’ottima prestazione però, i due hanno un solo colpo di vantaggio sul terzo della classifica parziale, Zander Lombard. Il sudafricano ha consegnato anche lui una carta “pulita”, senza bogey, portando a casa un ottimo 62.

La classifica è molto corta perché ad un colpo di distanza, due dai co-leader, troviamo tre giocatori: lo spagnolo Alvaro Quiros, protagonista addirittura di un hole-in-one alla buca 13, il sudafricano Jbe Kruger, autore di nove birdie ed un bogey, ed il tedesco Sebastian Heisele, che prosegue sulla scia dell’ottimo Open de Portugal dove è stato al secondo posto fino all’ultimo giro. A -7 invece, c’è un gruppo di sette giocatori: gli inglesi Lee Slattery e David Horsey, il portoghese José-Filipe Lima, lo spagnolo Eduardo De La Riva, ed il cinese Li Haotong, che ha chiuso un grande giro con ben sei birdie nelle seconde nove. Da segnalare l’ottima prestazione del danese Thomas Bjorn, capitano del team europeo di Ryder Cup, che ha piazzato giro in -6, senza perdere nessun colpo.

Il migliore della folta truppa italiana è Francesco Laporta, in 18esima posizione. Il pugliese ha realizzato otto birdie, sporcati però da tre bogey. Ad un colpo di distanza, a -4 troviamo Matteo Manassero, che non ha trovato il ritmo giusto pagando il bogey alla 17 dopo tre birdie consecutivi. Al 34° posto, con lo stesso score, troviamo anche Luca Cianchetti, campione europeo amateur, che ha chiuso in crescendo il suo giro con quattro birdie nelle seconde nove. In 50esima posizione, con lo score di -3, si sono piazzati Filippo Bergamaschi, Lorenzo Gagli, Andrea Maestroni ed Alessandro Tadini. Edoardo Molinari invece, si trova al momento fuori dal taglio, in 98esima posizione a -1, pagando una brutta partenza. Più indietro Renato Paratore, che con tre birdie ha rimediato ai tre bogey iniziali ed è in pari con il par in 116esima posizione. In difficoltà infine, Nino Bertasio, 143esimo con lo score di +3.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter European Tour

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top