Giro d’Italia 2017: la sfida tra i big nella cronometro. Dumoulin favorito, Nibali può guadagnare su Quintana?

Dumoulin-Pier-Colombo.jpg

I valori in salita si sono visti domenica sul Blockhaus, ora arriva un altro momento decisivo per il Giro d’Italia numero 100. I big infatti si sfidano a distanza nella prova contro il tempo con partenza da Foligno e arrivo a Montefalco, valida per la decima tappa. Chi riuscirà a guadagnare di più?

Dopo aver stupito tutti sul primo vero arrivo in salita, vorrà confermarsi con il suo punto di forza Tom Dumoulin. L’olandese, capitano del Team Sunweb, va a caccia della maglia rosa nei 39.8 chilometri contro il tempo. E’ il grande favorito anche per la vittoria di tappa: dovrà guadagnare il più possibile per provare a gestire il vantaggio sulle grandi montagne che lo aspettano nei prossimi giorni.

Il primo a doversi difendere è il leader della classifica generale, Nairo Quintana. Il suo punto debole è la cronometro, ma la differenza di passo in salita con i rivali fa sì che il capitano della Movistar possa perdere anche un paio di minuti per poi recuperarli sulle pendenze arcigne dell’ultima settimana. A sfidare Quintana, già verbalmente dopo il Blockhaus, ci ha pensato Vincenzo Nibali: lo Squalo dello Stretto deve rialzarsi dopo il minuto perso domenica. Importante sarebbe guadagnare, anche pochi secondi, ma finire davanti a tanti degli avversari nella lotta al podio.

Da seguire poi i miglioramenti nelle cronometro degli altri due uomini nella top-5: Thibaut Pinot e Bauke Mollema. Il francese negli ultimi tempi è costantemente cresciuto nella sfida alle lancette. L’olandese della Trek-Segafredo proverà a perdere il meno possibile per provare ad attaccare il podio in salita.

Da capire poi anche cosa riusciranno a fare gli inseguitori, già nettamente staccati sul Blockhaus. Su tutti i britannici Adam Yates e Geraint Thomas. Il gallese del Team Sky potrebbe addirittura riaprire il discorso recuperando un paio di minuti su tutti.

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Lascia un commento

scroll to top