Calcio, Mondiali Under20 2017: Italia all’esordio contro l’Uruguay. Orsolini e Favilli sfidano il baby fenomeno Bentancur

Mondiali-Under20-2017-Italia-Calcio-Twitter-Nazionale-Italiana.jpg

Pronti, via. L’Italia si appresta a esordire nei Campionati Mondiali Under20 domani alle ore 20.00 (13.00 ora italiana) al Suwon World Cup Stadium contro l’Uruguay, una delle squadre favorite per la conquista del trofeo. Gli azzurrini guidati da Alberico Evani, dunque, dovranno rompere il ghiaccio contro un avversario decisamente scomodo, che sulla carta potrebbe dominare il gruppo D e andare molto avanti nel torneo, puntando direttamente al titolo iridato. L’Italia, tuttavia, rappresenta la classica mina vagante del Mondiale e dispone di talento e spregiudicatezza per mettere in difficoltà qualsiasi avversario.

Evani punterà molto sulla qualità di un centrocampo che annovera, tra gli altri, il baby fenomeno della Juventus Rolando Mandragora, che sul palcoscenico coreano si appresta a riprendere il cammino interrotto dopo il lungo infortunio patito ad inizio stagione, e il cagliaritano Nicolò Barella, tra le più liete sorprese della serie A con un girone d’andata da leader tra le fila dei sardi. Ricco di talento è anche l’attacco, che farà leva sulle giocate della coppia d’oro dell’Ascoli, composta da Riccardo Osrolini e Andrea Favilli, a cui l’attaccante del Cittadella Luca Vido contenderà una maglia da titolare. Qualche dubbio in più, tuttavia, si registra in difesa, dove il solo Giuseppe Pezzella del Palermo ha accumulato un bagaglio importante di esperienza per poter guidare il reparto, anche se Filippo Romagna del Brescia e Federico Dimarco dell’Empoli appaiono affidabili per reggere l’urto degli attaccanti avversari.

Gli azzurrini, in ogni caso, dovranno vedersela con Rodrigo Bentancur, uno dei giocatori più attesi della manifestazione, uomo di qualità del centrocampo uruguaiano che da giugno proverà a ritagliarsi uno spazio importante nella Juventus. Ma i sudamericani si avvalgono anche di una coppia d’attacco di tutto rispetto, composta da Ardaiz e Schiappacasse, quest’ultimo di proprietà dell’Atletico Madrid, dotato di una notevole rapidità e di un senso del gol comune a pochi. L’Uruguay è reduce dal trionfo nel Campionato Sudamericano Under20 e ambisce a confermarsi in Corea del Sud, anche se l’Italia proverà a rendere la vita difficile alla Celeste per poi provare in seguito a guadagnarsi la qualificazione contro il Sudafrica e il Giappone, le altre due avversarie del girone, sulla carta decisamente alla portata degli azzurrini. Il match di domattina sarà indicativo per testare le ambizioni di un gruppo che approda in Corea come l’autentica variabile impazzita del torneo.

mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Nazionale Italiana

 

Lascia un commento

Top