Volley, Champions League – Civitanova vola alla Final Four di Roma! Juantorena e compagni schiacciano Modena, in semifinale c’è Perugia

Micah-Christenson-Civitanova.jpg

Civitanova si è qualificata alla Final Four della Champions League 2017 di volley maschile, in programma al PalaLottomatica di Roma il 29-30 aprile. Con una prestazione perfetta, la Lube ha demolito una deludente Modena per 3-0 (25-21; 25-21; 25-18) nel ritorno dei quarti di finale, replicando così il successo pieno dell’andata quando i ragazzi di Blengini espugnarono il PalaPanini.

Davanti al proprio pubblico dell’Eurosuole Forum, i biancorossi hanno letteralmente dominato l’incontro, schiacciando i Canarini in ogni singolo fondamentale. I Campioni d’Italia non sono mai riusciti a tenere il passo degli avversari, decisamente spenti in attacco e frastornati dalla prestazione difensiva da urlo dei padroni di casa, poi capace di bastonare in fase offensiva. Civitanova è così entrata tra le migliori 4 squadre d’Europa per la quinta volta nella storia: ha alzato la Coppa nel 2002, quarti posti nel 2007 e nel 2009, terza piazza lo scorso anno quando la formazione di Blengini perse la semifinale contro Trento.

La sfida ha mostrato un netto divario tecnico tra le due squadre che si stanno affrontando anche nelle semifinali scudetto (Lube avanti 2-1, mercoledì prossimo gara4 in Emilia). Civitanova è in grandissima forma, non si ferma davanti a nulla, è una forza della natura, è squadra e tutti i meccanismi sono oliati alla perfezione; la banda Tubertini è invece in difficoltà cronica, fatica a macinare gioco, si aggrappa alle folate di qualche singolo e alla lunga paga dazio.

In due partite Modena non è riuscita a strappare nemmeno un set ai marchigiani che in semifinale affronteranno Perugia, organizzatrice della Final Four nella capitale. Nuovo derby italiano, questa volta contro i Block Devils di Ivan Zaytsev: lo spettacolo è assicurato! L’altra semifinale sarà tra lo Zenit Kazan e il Berlin Recycling Volleys: la corazzata russa è nettamente favorita contro i tedeschi di coach Serniotti, i Campioni d’Europa non dovrebbero avere problemi a passare il turno e a giocare nuovamente per il titolo.

La stagione di Civitanova è eccellente: trionfo in Coppa Italia, Final Four di Champions League, a un passo dalla Finale Scudetto. Per Modena è un disastro dopo il triplete dell’anno scorso: semifinale di Coppa Italia, eliminazione ai quarti di Champions League e il sogno scudetto appeso a un filo.

 

Civitanova ha allungato nel primo set (16-11) sfruttando un sontuoso muro e gli attacchi combinati di Juantorena e Sokolov. Modena è rientrata grazie al turno in battuta di Swan Ngapeth ma poi, una volta uscita dalla rotazione pericolosa, la Lube è tornata subito a picchiare forte.

Secondo set più equilibrato fino a quando ancora la Pantera e l’opposto, supportati da un eccellente Jiri Kovar e dai centrali, hanno trovato il 21-17 dal 16-15. In quel momento è calato il sipario sulla partita, nel terzo set si è giocato soltanto per le statistiche visto che Civitanova aveva già strappato la qualificazione. Rimangono in campo i titolari e i 4000 tifosi presenti sugli spalti possono festeggiare la vittoria.

A fare la differenza sono stati i soliti Tsvetan Sokolov e Osmany Juantorena (13 punti a testa) ben serviti da un incredibile Micah Christenson, magistrale direttore d’orchestra, capace di variare continuamente il gioco. Bene anche i centrali Davide Candellaro (8, 3 muri) e Dragan Stakovic (99, 3 muri). Da segnalare anche le 8 marcature di Jiri Kovar e la prestazione sbalorditiva del libero Jenia Grebennikov, davvero onnipresente.

Tra le fila di Modena ha faticato l’attesissima stella Earvin Ngapeth, incapace di dare la marcia in più ai suoi (comunque in doppia cifra, 11), solo 5 punti per il deludente opposto Luca Vettori (25%), 10 per capitan Nemanja Petric, al centro la coppia composta da Max Holt e Matteo Piano (3 muri), Dragan Travica ha iniziato la partita in cabina di regia ma sul finire del primo set è subentrato Santiago Orduna, Salvatore Rossini il libero.

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top