Pattinaggio di figura, Mondiali 2017: Anna Cappellini e Luca Lanotte con gli occhi sul podio, Virtue / Moir puntano a nuovi record


Quarta ed ultima giornata di competizioni alla Hartwall Arena di Helsinki, dove questa settimana sono di scena i Campionati Mondiali di pattinaggio di figura 2017. Sul ghiaccio finlandese saranno assegnati quest’oggi i titoli della danza e degli uomini. La prima specialità è quella che interessa maggiormente l’Italia, che schiererà i campioni iridati del 2014, Anna Cappellini / Luca Lanotte, e Charlène Guignard / Marco Fabbri.

Proprio Cappellini e Lanotte rappresentano una speranza di podio per i colori azzurri, visto che la coppia italiana, pur settima dopo la short dance, si trova molto vicina all’attuale medaglia di bronzo. Con 73.70 punti, i danzatori tricolori devono infatti recuperare meno di tre punti agli statunitensi Madison Hubbell e Zachary Donohue, coppia che oltretutto non è avvezza a lottare per podi così importanti. La lotta per la terza posizione appare molto serrata, visto che a ridosso del bronzo virtuale ci sono anche le altre due coppie a stelle e strisce (Madison Chock / Evan Bates e Maia Shibutani / Alex Shibutani) e quella canadese composta da Kaitlyn Weaver ed Andrew Poje.

Se dobbiamo trovare un aspetto che potrebbe rappresentare uno svantaggio per gli Azzurri, è il fatto che la settima posizione impedirà loro di esibirsi nell’ultimo gruppo, quello delle cinque migliori coppie: una collocazione che potrebbe costare qualche centesimo di punto che alla fine potrebbe rivelarsi decisivo. Nello secondo gruppo sui quattro in programma troveremo invece gli altri rappresentanti italiani, Charlène Guignard e Marco Fabbri, che punteranno alla top ten dopo aver chiuso in undicesima posizione la short dance.

Per quanto riguarda la vittoria, la medaglia d’oro sembra promessa ai canadesi Tessa Virtue e Scott Moir: dopo aver realizzato il record del mondo nel primo segmento di gara, i campioni olimpici di Vancouver 2010 punteranno a realizzare nuovi primati per spostare ancora più in alto l’asticella della danza. I francesi Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron dovrebbero invece occupare la seconda posizione, troppo distanti dai rivali canadesi ma sulla carta superiori rispetto alle coppie inseguitrici.

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: ISU Figure Skating

Lascia un commento

scroll to top