LIVE – Ginnastica, Europei 2017 in DIRETTA: Lara Mori in Finale al corpo libero! Iordache da urlo alla trave. Ponor salta un’esigenza, si salva! Melnikova e Kapitonova in confusione

Lara-Mori-Roberto-Muliere.jpg

Buongiorno amici di OASport e benvenuti alla DIRETTA LIVE degli Europei 2017 di ginnastica artistica. A Cluj-Napoca (Romania) spazio alla seconda giornata dedicata al turno di qualificazione femminile. Giovedì infinito con quattro suddivisioni in programma e 106 ginnaste impegnate per decretare le finaliste alle varie specialità e al concorso generale individuale.

Tante big in pedana come Sanne Wevers (Campionessa Olimpica alla trave), Maria Paseka (Campionessa del Mondo al volteggio e argento olimpico), Rebecca Downie (Camoionessa d’Europa alle parallele), le stelle locali Catalina Ponor e Larisa Iordache, le russe Angelina Melnikova, Elena Eremina e Natalia Kapitonova, le britannica Ellie Downie e Claudia Fragapane.

L’Italia sarà in gioco con Lara Mori, Giada Grisetti e Martina Maggio dopo l’infortunio di Sofia Busato: obiettivo lottare per l’accesso in qualche Finale di Specialità.

OASport vi propone la DIRETTA LIVE degli Europei 2017 di ginnastica artistica, seconda giornata dedicata alle qualifiche femminile: minuto per minuto con cronaca e punteggi. Si incomincia alle ore 09.00. Buon divertimento a tutti.

 

CLICCA IL TASTO F5 O FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI MOBILE PER AGGIORNARE LA PAGINA

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ORDINI DI ROTAZIONE

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA DI GIOVEDI’ 20 APRILE

 

19.21 A breve il quadro completo di tutte le qualificate. Grazie per averci seguito in questa lunga giornata.

19.21 Vi diciamo subito che Lara Mori è in Finale al corpo libero con il quinto punteggio, Martina Maggio e Giada Grisetti disputeranno l’atto conclusivo del concorso generale.

19.20 Si è concluso il lunghissimo turno di qualificazione.

19.19 E infatti solo 13.566 il punteggio! Ma Catalina è dentro dalla finale.

19.18 ATTENZIONE! Catalina non ha rispettato un’esigenza! Vediamo il punteggio.

19.15 Catalina Ponor al corpo libero. Il pubblico la sostiene. La Reginetta è sempre lei: scroscio di applausi incessante per l’idolo di casa. Intanto Kovacs si è qualificata alla finale al volteggio. 

19.10 Melnikova 13.233, per lei la finale ci sarà. La russa è comunque dietro a Lara Mori! L’azzurra è quarta, deve attendere solo l’esercizio di Catalina Ponor per conoscere il piazzamento finale. STUPENDA!

19.08 Kapitonova solo 12.966. La Russia sta andando malissimo! Vediamo se la salva Melnikova con un bell’esercizio al quadrato. Lara Mori è sempre quarta, mal che vada finirà sesta: spettacolare!

19.04 Schaefer cade alla trave! Ricordiamo che ha vinto il bronzo ai Mondiali 2015. Un errore di una big all’attrezzo che rimane così fuori dalla finale di specialità.

19.00 Ora l’ultima rotazione di questo infinito pomeriggio di qualificazioni. Occhio alla trave di Schaefer, al corpo libero invece le due russe e Ponor.

19.00 Ponor 14.066, alle spalle della Iordache ma dentro alla Finale.

18.55 Catalina Ponor risponde alla Iordache e piazza una super trave. Vedremo cosa ne pensano i giudici e chi le starà davanti.

18.54 E’ TORNATAAAAAAAAAAA! 14.566 PER IORDACHEEEEEE! PRIMO POSTO. La Reginetta della trave, dopo oltre un anno di assenza. Spettacolo puro. E ora il pubblico trascina Catalina Ponor. La Romania trova le sue due big e prova a chiudere alla grande il turno di qualificazione degli Europei casalinghi.

18.52 Larisa Iordache alla trave. Un’ovazione continuaaaaaaaaaaa! Che spettacolo. L’esercizio è di livello, degno del suo nome. Vedremo se può valere la finale.

18.48 FINALEEEEEEEEEEEEE! LARA MORIIIIIIIIIIIIIIIIII! E’ FATTAAAAAAAAAAAA! LA CAPITANA E’ TRA LE MIGLIORI OTTO AL CORPO LIBERO! L’azzurra può festeggiare a Cluj dopo il 13.100 di Kaeslin e il 12.133 di Brogli. L’azzurra è quarta ma devono esibirsi soltanto Ponor, Melnikova, Kapitonova, Devai e Kovacs: solo una russa può starle davanti (visto che è preceduta già da Eremina) e quindi ora la qualificazione alla Finale di Specialità è ufficiale.

18.42 Kim Bui 14.133 alle parallele, la tedesca è settima e punta alla finale. Che battaglia si preannuncia per le medaglie!

18.41 Le russe sono in totale confusione! Cadute per Kapitonova (12.500) e Melnikova (12.633). Addio anche qui alla Finale di Specialità. Stanno sbagliando di tutto…

18.38 Al corpo libero: Mrdenovic, Brogli, Kaeslin, Traukova, Butckikh, Devai, Kovacs. Lara Mori sta per festeggiare la qualificazione alla Finale di Specialità: basterà che soltanto due di queste ragazze le stiano davanti… Quasi scontato.

18.38 Ora la trave con Kapitonova, Melnikova e poi soprattutto le rumene Iordache e Ponor. Attenzione alle parallele di Bui.

18.34 Kovacs soltanto 13.200 alle parallele.

18.27 Ora la trave della Kovacs per chiudere la seconda rotazione.

18.24 Natalia Kapitonova fuori dalla Finale alle parallele! 13.866. Clamoroso visto che era una delle favorite per il podio. La Russia sarà assente dall’atto conclusivo sugli staggi. Aliya Mustafina partorirà tra un paio di mesi…

18.22 Eccellente Teja Belak! La slovena va in finale al volteggio con 14.033 di media. Quanti rimpianti per Sofia Busato…

18.20 Melnikova 12.025 a causa della caduta, praticamente consegna il primo posto della classifica a Ellie Downie: per l’all-around pro La russa deve dire addio anche alla Finale di Specialità.

18.18 CADUTAAAAAAA MELNIKOVA! Sbagliato lo Jaeger, non arriva allo staggio alto.

18.18 Ora le parallele di Melnikova…

18.16 Intanto al corpo libero stanno finendo tutte dietro a Lara Mori come da pronostico. Ormai manca solo l’ufficialità per dichiarare la Finale…

18.15 Tanto brava ma modestissimo 12.766 causa caduta. Anche se fosse rimasta in piedi sarebbe comunque rimasta fuori dalla finale. Varinska dovrà rifarsi, comunque era la sua prima vera gara da senior.

18.13 Ora le parallele di Diana Varinska: se ne parla un gran bene…

18.09 Ricordo che Angelina Radivilova è alias Angelina Kysla, semplicemente ha cambiato cognome dopo le nozze. Oggi è in gara con l’Ucraina, vediamo se riuscirà a combinare qualcosa.

18.08 Iordache 13.833 alle parallele, fuori dalla finale. Si è scaldata in vista della trave, vedremo cosa saprà proporre sul suo attrezzo di riferimento.

18.07 CHE BOATOOOOOOOOOOOOOOO! Sono in 5000 a osannarla! Questo tifo vale di suo dei decimi… L’esercizio alle parallele era nella norma ma i giudici saranno rimasti impressionati.

18.05 Ovazione per Larisa Iordache! Pronta a salire sull’attrezzo!

18.00 Le ginnaste si stanno riscaldando ma entra in campo NADIA COMANECI! Tributo per la più grande, davanti al proprio pubblico!

17.51 Nella seconda rotazione dell’ultima suddivisione. Il grande ritorno in campo internazionale di Larisa Iordache dopo oltre un anno. La rumena, già argento iridato all-around, si cimenterà alle paralelle. Sugli staggi anche Melnikova e Kapitonova (specialista da finale) e l’ucraina Diana Varinska, annunciato piccolo fenomeno sugli staggi.

Al volteggio attenzione alle due eterne slovene Tjasa Kysselef e Teja Belak che hanno i due salti.

Lara Mori non ha nulla da temere al corpo libero: Janik, Mokosova, Derek, Inshina, Tishkova, Ojala, Leinonen. Sono ginnaste di seconda/terza fascia: le finiranno dietro e a quel punto la Finale al corpo libero sarà davvero dietro l’angolo.

17.50 Si è conclusa la prima rotazione della seconda suddivisione senza altri particolari sussulti.

17.44 La media di Melnikova al volteggio è di 14.166, proverà a cercare le medaglie anche in questa specialità.

17.40 Anche Schaefer è comodamente dietro a Lara Mori (13.133). La capitana è sempre quarta, ora non deve temere le spagnole e le turche. Poi mancheranno tre suddivisioni, si sta aspettando soltanto l’ufficialità.

17.40 Zsofia Kovacs non si fa attendere! Le sue difficoltà alle parallele erano già annunciate alla vigilia e in gara sfodera un eccellente 14.366, quinta al momento: che ressa sugli staggi, ci si aspetta una battaglia stellare per le medaglie. La giovane ungherese è ben presente.

17.37 DIETROOOOOOOOOO! Kim bui 13.166, Lara Mori è sempre più vicina alla Finale al corpo libero. Ormai è praticamente fatta: soltanto la scaramanzia ci spinge a non darlo per certo. L’ufficialità arriverà alla vigilia dell’ultima rotazione quando saranno impegnate Ponor, Melnikova e Kapitonova (ha già una russa davanti, entrambe non possono soffiarle il posto causa regola dei passaporti).

17.35 Melnikova 14.366 al volteggio con doppio avvitamento. Angelina è una delle favorite per il titolo all-around.

17.32 Intanto l’Arena si è riempita: il richiamo di Ponor e Iordache è stato fortissimo per gli appassionati rumeni.

17.29 Nella prima rotazione: Kapitonova e Melnikova al volteggio (Angelina ha i due salti!). Kovacs alle parallele dove è molto attesa, ci saranno anche Brogli e Kaeslin. Al corpo libero le tedesche Bui e Schaefer: se faranno meno di 13.533 allora Lara Mori potrà sostanzialmente festeggiare la qualificazione alla Finale di Specialità.

17.28 Le ginnaste entrano in pedana per l’ultima suddivisione.

17.22 Sta per iniziare l’ultima suddivisione di questo lungo turno di qualificazione.

17.15 L’ultima rotazione sarà letteralmente stellare! Ci saranno Larisa Iordache, Catalina Ponor, Angelina Melnikova, Natalia Kapitonova, Pauline Schefer, Zsofia Kovacs, Kim Bui, Diana Varinska. Divertimento assicurato. Noi ci stringiamo attorno a Lara Mori per spingerla verso la Finale al corpo libero.

16.55 Si è conclusa la terza suddivisione. Appuntamento alle 17.30 per l’ultima suddivisione al termine della quale conosceremo le qualificate alle varie Finali.

16.51 Millousi 12.600 alla trave, peccato per la caduta altrimenti sarebbe stata da finale. La greca non molla mai!

16.50 Lara Mori, per entrare in Finale, non deve farsi scavalcare da 5 ginnaste: è quasi fatta, anche perché per la regola dei passaporti solo un’altra russa le potrà stare davanti oltre a Eremina. Vediamo i nomi da tenere d’occhio nell’ultima suddivisione: le russe Natalia Kapitova e Angelina Melnikova, la rumena Catalina Ponor, l’ungherese Zsofia Kovacs, le tedesche Kim Bui e Pauline Schaefer, le svizzere Thea Brogli e Ilaria Kaeslin. Le abbiamo citate tutte ma onestamente solo le due russe e la Ponor sembrano poter fare meglio dell’azzurra. Mai dire mai comunque…

16.48 SIIIIIIIIIIIIIIII! LARAAAAAAAAA! Thorsdottir si ferma a 13.366! Mori è sempre quarta al corpo libero, sarà questo il suo piazzamento al termine della terza suddivisione. La Finale di Specialità si avvicina…

16.42 Altro sospirone per Lara Mori: 12.766 di Boyer al corpo libero. Tra poco il pericolo Thorsdottir poi si inizierà a pensare all’ultima suddivisione: la nostra capitana è quarta, ce la può fare!

16.40 Martina Maggio è la migliore delle italiane nel concorso generale: 53.282! Stacca il pass per la finale di domani insieme a Giada Grisetti (non rimarranno fuori dalle 24). Lara Mori è alle loro spalle ma per lei dita incrociate: c’è in ballo la Finale al corpo libero!

16.38 Martina Maggio chiude il pomeriggio con un buon doppio avvitamento al volteggio: 14.100 per l’azzurra che chiude qui il suo debutto tra le seniores agli Europei.

16.35 De Jesus dietroooooooo! 12.900 per la francese, Lara Mori sempre quarta: la Finale di Specialità sembra più vicina.

16.32 SBALORDITIVA Ellie Downie: 14.566 sul doppio avvitamento, media di 14.433 al volteggio e primo posto nel concorso generale!

16.30 Nella quarta rotazione: Ellie Downie al volteggio (ha i due salti, punta al primato nel concorso generale). Alla tavola anche la nostra Martina Maggio con un doppio avvitamento.

Al corpo libero: De Jesus, Boyer, Thorsdottir. Lara Mori deve guardare soprattutto la prima francese e l’olandese, da questa rotazione passano delle buone chance di Finale.

Alla trave le belghe Meyers e Derwael, vedremo se Vasiliki Millousi avrà ancora la gamba per dire la sua.

16.27 Si stanno per concludere i classici minuti di riscaldamento prima dell’ultima rotazione.

16.26 ECCOLAAAAAA! 14.300 per Sanne Wevers, da Campionessa Olimpica vola subito al comando, sette centesimi meglio della Thorsdottir. Gustiamoci il suo esercizio.

 

16.24 Si è conclusa la terza rotazione, attendiamo però il punteggio della Wevers.

16.20 L’eleganza di Sanne è un marchio di fabbrica, peccato per il passo in uscita. Non sarà facile stare davanti alla connazionale Thorsdottir.

16.18 Ma ora la CAMPIONESSA OLIMPICA! SANNE WEEEEEEVERS ALLA TRAVE. Pubblico in delirio per l’olandese.

16.17 WOOOOOOOOOOOW! THORSDOTTIR! 14.233 ALLA TRAVE! PRIMO POSTO.

16.16 In questa rotazione strappano applausi Nina Derwael, superlativa 17enne belga da 14.566 alle parallele (miglior punteggio di giornata insieme alla Seitz) e Ellie Downie che schizza a 13.900 al corpo libero (primo posto parziale per la britannica).

16.16 Lara Mori è quarta al corpo libero quando mancano 5 rotazioni alla fine: si può sperare nella Finale di Specialità, bisogna incrociare le dita fino all’ultimo! Martina Maggio è stata troppo penalizzata alla trave, sta facendo la sua gara e prova a ottenere il pass per la finale all-around.

16.13 Martina Maggio ottiene 12.800 per il suo corpo libero. Sta viaggiando sulla media del 13, ora deve alzare il livello con il doppio avvitamento al volteggio. L’obiettivo è sopravanzare Lara Mori per disputare la finale all-around di domani…

16.12 Marine Boyer conferma di essere a ottimi livelli dopo l’argento dello scorso anno alla trave e con 13.700 è seconda nella classifica parziale.

16.06 Ci si aspettava molto di più dalla trave di De Jesus, solo 12.533. La francese è invece in piena corsa per la finale alle parallele.

16.03 Ellie Downie al comando al corpo libero con un eccellente 13.900! Lara Mori scivola al quarto posto ma le ambizioni di finale rimangono più vive che mai.

16.02 NUMEROOOOOOO DI DERWAEEEEEEEEL! 14.566 ALLE PARALLELE, prima di giornata pari merito con la Seitz. Cos’ha fatto la belga!

16.00 Routine magnifica di Ellie che con un doppio doppio collegato. Un esercizio di qualità per la britannica, argento nel 2016, che punta nuovamente alle medaglie. Dovrebbe andare a scavalcare Lara Mori…

15.58 Subito l’attesissimo esercizio di Ellie Downie! Mori guarda interessata.

15.56 Ora la terza rotazione della terza suddivisione. Martina Maggio sarà impegnata al corpo libero insieme a Ellie Downie, argento lo scorso anno e avversario diretto per le ambizioni di Lara Modi. Monitorare anche la svizzera Lynn Genhart per i sogni della toscana che punta alla Finale di Specialità (attualmente è terza).

Ma questa è la rotazione di Sanne Wevers, Campionessa Olimpica alla trave che salirà sul suo attrezzo insieme alla connazionale Eythora Thorsdottir, Marine Boyer (argento nel 2016) e Melanie De Jesus. Sui 10cm può succedere di tutto!

Meyers e Derwael alle parallele: occhio a Nina che può puntare alla finale. Al volteggio da segnalare i due salti delle israeliane Netzer e Giladi.

15.54 Martina Maggio meritava qualcosina in più, avrebbe potuto giocarsela. Ora rimane in corsa solo per sopravanzare Lara Mori e disputare l’all-around domani pomeriggio. Magra consolazione. L’Italia ora deve puntare tutto su Lara Mori: è terza al corpo libero, può sperare nella Finale di Specialità ma deve superare indenne sei rotazioni…

15.52 PENALIZZATA ECCESSIVAMENTE! 12.816 per Maggio, ma c’erano sicuramente dei decimi in più. Era un bell’esercizio, la giuria ci va giù duro con Martina che dice addio ai sogni di Finale.

15.50 La seconda rotazione è finita ma attendiamo il punteggio di Martina.

15.48 SIIIIIII! L’ESERCIZIO C’E’. Martina rimane in piedi dopo le cadute di Jesolo e Roma, piccolo saltello in uscita dalla trave, buona la prestazione sull’attrezzo, leggero squilibrio su un enjambè iniziale. Attendiamo il punteggio…

15.46 FINALMENTEEEEEEEE! MARTINA MAGGIOOOOO! TUTTI CON LEI SULLA TRAVE, CHIUDE LA SECONDA ROTAZIONE.

15.44 Un occhio va sempre al corpo libero, incrociando le dita per Lara Mori che è sempre terza. Ma non era da questa rotazione che venivano particolari pericoli.

15.41 Ellie Downie è invece seconda alla trave con 13.466, la sorella Rebecca si ferma a 13.333. Ora le due svizzera, poi sarà il momento di Martina Maggio. L’attesa si fa snervante…

15.40 Prestazione da urlo di Melanie De Jesus alle parallele! Addirittura 14.100! Che colpaccio per la francese, è quinta! Vuole la finale per lottare per le medaglie.

15.30 Per Derwael e Meyers solo fty al volteggio. Thorsdottir non commette particolari errori alle parallele e chiude con 13.533. La trave deve ancora scaldarsi: bulgare e danesi stanno aprendo la pista alle sorelle Downie, in coda la nostra Martina Maggio.

15.25 Occhi puntati sulla trave, Martina Maggio sarà l’ultima in pedana: prima di lei addirittura 8 ginnaste! Sarà un’attesa snervante per l’azzurra. Sui 10cm anche le sorelle Downie e le svizzere Studer e Genhart.

Attenzione alle parallele con Thorsdottir e Melanie De Jesus, Sanne Wevers ha passato l’attrezzo nonostante un bronzo continentale nel suo passato. Affollamento al volteggio: due salti per la lettone Grisane e per le lituane Vostruchovaite e Balkyte. Al corpo libero uno sguardo a Filipa Martins.

15.25 Intanto si stanno concludendo i minuti di riscaldamento prima della seconda rotazione.

15.23 Martina Maggio si è ben comportata sugli staggi, ha fatto il suo e ha chiuso con 13.566. Iniezione di fiducia in vista della trave prevista per la seconda rotazione: è qui che dovrà tirare fuori gli artigli…

15.22 Si è conclusa la prima rotazione. Da segnalare naturalmente le prestazioni alle parallele delle sorelle Downie, terza e quarta alle spalle di Seitz ed Eremina. Rebecca dovrà lottare per conservare il titolo, la sorella Ellie vuole stupire.

15.20 Derwael 12.300 al corpo libero, scivola alle spalle di Lara Mori che rimane sempre terza. Ci lasciamo alle spalle un’altra rotazione: ne mancano però ancora 7 al termine del pomeriggio… Bisognerà stringere i denti.

15.18 Ellie Downie non si tira indietro: super 14.266 alle parallele, è quarta! Vuole esserci anche lei per le medaglie!

15.16 Downie stampa 14.433 alle parallele ma è soltanto terza in classifica. Seitz (14.566) ed Eremina (14.466) hanno fatto meglio di lei: si preannuncia una gustosa battaglia in Finale! Ora sugli staggi c’è la sorella minore Ellie che invece punta al corpo libero e al concorso generale.

15.12 Che fluidità di movimenti! Esercizio di elevatissimo spessore, legato dal primo all’ultimo istante. Rebecca Downie fa vedere cosa significa essere Campionessa d’Europa ed esegue un meraviglioso esercizio alle parallele!

15.10 Rebecca Downie si sta cospargendo di magnesia, pronta per salire sugli staggi mentre De Jesus ottiene 13.800 al volteggio.

15.07 E Martina porta a casa un interessante 13.566, è la migliore delle italiane sugli staggi! Ben l’inizio di gara della brianzola che tra una ventina di minuti si giocherà molto alla trave dove può puntare a lottare per la finale.

15.06 Delude il doppio avvitamento di Thorsdottir, basa di linea e con grande passo avanti: solo 13.466 per l’olandese. Le sensazioni avute in Coppa del Mondo non erano errate.

15.05 Martina si è difesa con il cuore sugli staggi. Un buon esercizio anche se ci sono dei piccoli errori di impostazione negli elementi in volo. Maggio ha comunque iniziato bene il proprio pomeriggio, attendiamo il punteggio.

15.03 SUBITO TUTTI CON MARTINA MAGGIO PER LE PARALLELE!

15.02 Ecco quello che prevede l’ordine della prima rotazione della terza suddivisione:

Thorsdottir al volteggio insieme alle francesi De Jesus e Boyer.

L’Italia terrà gli occhi puntati sulle parallele dove Martina Maggio è la prima a esibirsi. Sugli staggi subito anche Rebecca ed Ellie Downie.

Alla trave da segnalare la presenza della svizzera Lynn Hengart, mentre al corpo libero le belghe Meyers e Derwael.

15.00 Ultimi minuti di riscaldamento agli attrezzi…

14.58 Le ginnaste stanno per entrare nell’Arena.

14.55 Occhio alle francesi Melanie De Jesus Dos Santos, rientrata prontamente dopo la rottura del crociato lo scorso anno e già bronzo in American Cup, e Marine Boyer, argento continentale alla trave lo scorso anno alle spalle di Aliya Mustafina.

14.53 Altri nomi da urlo sono quelli delle britanniche: le sorelle Downie. Rebecca è la Campionessa d’Europa 2014 e 2016 alle parallele, Ellie è il bronzo all-around in carica. Entrambe ci faranno divertire.

Da non sottovalutare nemmeno Eythora Thorsdottir, nona nel generale a Rio 2016, tra le papabili per un podio all-around a questi Europei.

14.50 Nella terza suddivisione i riflettori saranno tutti puntati su Sanne Wevers, Campionessa Olimpica alla trave. L’olandese è stata capace di approfittare dell’errore di Simone Biles a Rio 2016 e di tingersi d’oro dopo aver già conquistato l’argento ai Mondiali. Oggi il suo obiettivo è quello di qualificarsi alla Finale per cercare il suo primo titolo continentale. Ha già vinto una medaglia agli Europei, ma alla trave (bronzo).

14.45 Martina Maggio è al debutto tra le seniores. Lo scorso anno vinse l’oro al volteggio agli Europei under 16, quest’anno vuole provare a stupire nella prima vera gara che conta della carriera. La brianzola ha delle buone chance alla trave dove ha delle difficoltà interessanti: dovrà però essere brava a non cadere come invece è successo a Jesolo e a Roma. Sui 10cm si svilupperà buona parte della sua gara ma ha delle velleità anche sul giro completo: l’obiettivo è battere Lara Mori per garantirsi una finale quasi scontata. Ha il doppio avvitamento al volteggio, al corpo libero e alle parallele sa difendersi bene.

14.12 Ora l’appuntamento è con la terza suddivisione alle ore 15.00. Ci sarà la nostra Martina Maggio, attenzione alla sua trave, attrezzo su cui si esibirà anche Sanne Wevers, Campionessa Olimpica di Specialità. L’azzurra inizierà la propria avventura alle parallele asimmetriche dove vedremo anche Rebecca Downie (Campionessa d’Europa in carica) e sua sorella Ellie, bronzo all-around due anni fa e in lotta anche quest’anno per il podio. Da tenere d’occhio anche Eythora Thorsdottir, Melanie De Jesus, Lynn Genhart: insomma spettacolo assicurato!

14.07 Si è conclusa la seconda suddivisione di gara. Elena Eremina è caduta alla trave e nonostante tre esercizi di spicco sugli altri attrezzi è seconda nel generale alle spalle di Tabea Alt, tedesca estremamente concreta.

I botti sono arrivati con Maria Paseka, Campionessa del Mondo al volteggio, e con Ellie Seitz, spintasi fino a 14.566 sulle parallele.

L’Italia può ritenersi soddisfatta per le prestazioni sostanzialmente pulite delle ragazze. Lara Mori è terza al corpo libero: si stringono i denti per provare a strappare la Finale di Specialità.

14.05 E ora ci avviamo verso la chiusura della quarta rotazione per quanto riguarda la seconda suddivisione.

14.03 Maria Paseka ottiene 14.412 di media, si vede già l’oro al collo. Eccezionale il 14.658 sul doppio avvitamento.

14.00 Maria Pasekaaaaa! E’ sempre la Campionessa del Mondo, è sempre l’argento olimpico: al volteggio un Cheng e un doppio avvitamento. Non c’è nulla da dire. Conferma il suo status di super favorita.

13.57 Giada Grisetti chiude il concorso generale con 52.932, subito avanti a Lara Mori. L’Italia dovrebbe staccare i due pass per l’all-around, ma vedremo chi gareggerà domani pomeriggio visto che ci sarà spazio solo per due ginnaste. Nel pomeriggio Martina Maggio.

13.56 L’Italia ha chiuso una buona prova: Lara Mori è terza al corpo libero e continua a sperare nella Finale di Specialità, Giada Grisetti ha commesso un paio di imprecisioni al corpo libero e una sbavatura sul Tkatchev alle parallele ma non ha molto da recriminare prima di eseguire il dty al volteggio. Le due azzurre hanno fatto quello che era nelle loro possibilità.

13.54 Giada Grisetti! 14.100 per l’azzurra che commette un passo indietro in atterraggio ma comunque porta bene a termine la sua prova.

13.53 Lara Mori ottiene 13.466 con il suo semplice avvitamento e ora Giada Grisetti….

13.51 Tabea Alt in testa al concorso generale: 54.866, fa due decimi meglio di Eremina. Un corpo libero non al top per la tedesca (12.866).

13.50 Elena Eremina esegue un bel doppio avvitamento: 14.466 per chiudere l’all-around con 54.698 nonostante la caduta alla trave. Peccato per quello sbaglio, la russa ha confezionato nel complesso una performance di grande spessore.

13.49 Perfetto doppio avvitamento di Elena Eremina

13.46 Inizia la quarta rotazione! Ultimo sprint di una seconda suddivisione che si chiuderà in poco più di 95 minuti: qualificazioni rapide. L’Italia subito protagoniste ma prima il salto di Eremina,.

13.42 Ora Giada Grisetti dovrà piazzare un grande dty per risalire la china dopo le due uscite di pedana al corpo libero mentre Lara Mori può chiudere una buona gara: il volteggio non è il suo punto di forza, continua a sperare nella Finale di Specialità al corpo libero. Sarà durissima ma si può sperare: occhi puntati alle prossime due suddivisioni,.

13.38 Nella quarta rotazione, l’ultima della seconda suddivisone, l’Italia sarà subito impegnata al volteggio: Giada Grisetti esibirà il suo doppio avvitamento, Lara Mori andrà sul semplice con un singolo. Le azzurre salteranno dopo Elena Eremina che aprirà la rotazione dove spicca naturalmente Maria Paseka, Campionessa del Mondo di specialità, attesa da oltre un’ora!

Al corpo libero Tabea Alt per chiudere una giornata positiva, alla trave le rumene Crisan e Cimpian.

13.36 Si è conclusa la terza rotazione di gara.

13.35 Cimpian e Crisan non cadono alle parallele, visti gli ultimi tempi è un’impresa per la Romania ma le due non hanno convinto particolarmente. Intanto Tabea Alt è prima nel generale, Eremina costretta a inseguire causa errori.

13.33 Intanto Tabea Alt continua a macinare punti importanti: 13.700 alla trave. La tedesca la sta mettendo sulla continuità.

13.32 Arrivano purtroppo due vistosi errori da parte di Giada Grisetti che esce di pedana per due volte e si ferma a 12.366. Questi i primi sbagli dell’azzurra dopo delle discrete prove tra parallele e trave. Ora dovrà rialzare il tiro con il doppio avvitamento al volteggio.

13.31 Per Seitz 13.066 alla trave dopo il botto alle parallele, ma ricordiamo che non farà l’all-around (ha saltato il volteggio).

13.29 Ora c’è GIADA GRISETTI al corpo libero. Dovrà sfoggiare la sua eleganza per proseguire la sua buona gara.

13.28 Lara Mori strappa 13.533 al corpo libero, siamo davvero ai limiti per poter sperare in una finale visto che è subito dietro a Elena Eremina (13.633) e Claudia Fragapane. Sarà difficile rivederla in gara nel weekend ma mai dire mai. Per lei buon esercizio senza evidenti errori.

13.26 LARA MORI AL CORPO LIBERO. Deve dare tutto, occasione importantissima!

13.26 Eremina commette dei passi sullo Tsukhara ma non sfigura al quadrato.

13.24 Nella terza rotazione attenzione anche a Elena Eremina al corpo libero che deve riscattare la caduta al corpo libero.

13.22 Ora la terza rotazione della seconda suddivisione. Qui Lara Mori dovrà dare tutto: c’è il suo corpo libero, può lottare per provare a entrare in finale ma deve essere perfetta! L’azzurra è particolarmente attesa, con lei al quadrato anche Giada Grisetti che dovrà difendersi in ottica all-around.

13.20 L’Italia sta facendo discretamente con Lara Mori e Giada Grisetti. Le azzurre non hanno commesso grossi errori (solo qualche piccolo sbilanciamento alla trave e una sbavatura sul Tkatchev di Giada), a metà gara hanno fatto il loro: non sono arrivati picchi, si naviga sulla media del 13.000.

13.18 Conclusa la seconda rotazione. Fa clamore la caduta di Elena Eremina alla trave: la Campionessa d’Europa juniores punta alle medaglie nel concorso generale, è una stella del panorama internazionale e non ci si attendeva un errore sulla serie dietro. Il botto di Ellie Seitz alle parallele è la grande notizia della suddivisione: 14.566 per la tedesca che incanta ancora una volta agli staggi. Per Tabea Alt 13.900 alle parallele e media in linea con le aspettative nel concorso generale. Crisan e Cimpian non decollano.

13.16 La seconda rotazione si sta avviando verso la chiusura. In corso il libero della lettone Dubova e le parallele dell’olandese Polderman, le rumene Crisan e Cimpian non hanno combinato nulla di speciale al volteggio.

13.15 Alt 13.900 alle parallele, la tedesca si difende bene: a metà gara conferma di poter puntare alla medaglia all-around.

13.15 Nel frattempo una fenomenale Ellie Seitz ha stampato un inverosimile 14.566 alle parallele! La tedesca ribadisce di essere una grande specialista e punta dritta alle medaglie.

13.14 Questo il VIDEO dell’esercizio di Giada Grisetti, ma purtroppo è solo 13.033. Niente sogni di gloria. Ora attenderemo il corpo libero di Lara Mori, altrimenti tutto dipenderà da Martina Maggio per puntare a una Finale di Specialità (si lotterà alla trave).

13.10 Ed è un esercizio di qualità, pulito e preciso, ben tenuto dall’inizio alla fine, double back in chiusura. Giada piace sui 10cm, vediamo cosa deciderà la giuria.

13.09 Purtroppo la giuria non premia più di tanto Lara: il 12.366 le servirà solo in ottica giro completo. ORA GIADA GRISETTI!

13.07 Benissimo Lara che, salvo una piccola sbavatura sul costale, ha ripreso prontamente l’esercizio chiudendolo con un doppio e mezzo. Vediamo come verrà premiata dai giudici.

13.05 LARA MORI! TUTTI CON LEI ALLA TRAVE! Intanto 12.133 per Eremina causa caduta e sbilanciamenti.

13.02 CADUTAAAAAA DI ELENA EREMINA! Piede a terra dalla serie acrobatica dietro. Sbaglia subito il fenomeno russo, ora gara in salita. Per sua fortuna sono solo le qualifiche.

13.01 Ora occhi puntati sulla trave di Eremina, poi sarà l’ora delle azzurre. Intanto è caduta Carvalho sui 10cm.

12.59 Si stanno concludendo i consueti minuti di riscaldamento prima della seconda rotazione.

12.58 L’Italia sarà impegnata alla trave nella seconda rotazione, empre con Mori e Grisetti che si esibiranno dopo la portoghese Carvalho e soprattutto dopo la russa Elena Eremina.

Attenzione alle parallele di Ellie Seitz, la tedesca punta alle medaglie! Sugli staggi anche Tabea Alt. Uno sguardo al volteggio per le rumene Crisan e Cimpian.

12.56 Nella prima rotazione sono arrivati i botti di Elenea Eremina (14.466) alle parallele e il buon dty di Tabea Alt (14.400). Grande inizio per la russa e la tedesca.

12.55 Si è conclusa la prima rotazione. L’Italia era impegnata alle parallele: Lara Mori ha toccato quota 13.000, Giada Grisetti si è spinta fino a 13.433 pagando purtroppo delle imprecisioni sul Tkatchev. Giada poteva puntare a lottare per la finale di specialità ma ora sembra complicato: staremo a vedere. Entrambe hanno iniziato comunque bene con due buoni esercizi.

12.50 E ora ci avviamo rapidi verso la chiusura della prima rotazione: mancano le travi delle israeliane Weiss e Feldon, corpo libero per le ucraina Osipova e Fedorova. Poco di rilevante per le posizioni che contano.

12.49 GIADAAAAAA! 13.433 alle parallele, peccato per delle imprecisioni sul Tkatchev altrimenti poteva strappare qualche decisivo decimo in più, confermandosi in linea con il 13.9 dei precedenti stagionali. Comunque difficile puntare a una finale con questo punteggio, al momento è seconda.

12.47 Lara Mori si ferma a 13.000 alle parallele. Ora GIADA GRISETTI!

12.45 Arrivano le bordata! Elena Eremina superlativa alle parallele: 14.466 e dire che ha commesso delle piccole sbavature. Tabea Alt inizio da urlo per il concorso generale: 14.400 con il doppio avvitamento al volteggio.

12.44 BRAVISSIMA LARA! Ottimo esercizio pulito e preciso, alza la D dell’uscita e prova a strappare la prestazione di rilievo. Ottimo inizio di giornata per la nostra capitana. Attendiamo il punteggio.

ORA TUTTI CON L’ITALIA! LARA MORIIIII! ALLE PARALLELE.

12.41 Eremina non confeziona un grandissimo esercizio, di solito è più precisa tra Shaposhnikova e Jaeger. Comunque valido esercizio per la russa. Cimpian 12.966 al corpo libero.

12.38 Volleman ottiene 13.966 alla tavola: potrebbe puntare alla finale, vedremo quante si esibiranno in questa specialità. Ora le parallele di Elena Eremina, poi toccherà alle azzurre!

12.36 Volleman con i due salti al volteggio! Doppio avvitamento il primo, poi i Podkopayeva. Bene l’olandese, intanto 12.566 per Crisan. Cimpian piace al quadrato, è pulita e precisa ma entrambe sono lontane dai grandi livelli della Romania.

12.34 Uscita di pedana per Crisan e arrivo basso in prima diagonale: esercizio discreto. Ottiene gli applausi dell’Arena Polivalenta: il pubblico di casa non fa mancare il sostegno ma ci sono ancora tanti vuoti sugli spalti.

12.33 SI INIZIAAAAAAAA! Subito occhio su Crisan al corpo libero.

12.32 Ne capiremo anche di più in ottica concorso generale: Tabea Alt può lottare con le grandi dopo la bella Coppa del Mondo? Elena Eremina ha ambizioni da bis dopo l’oro tra le under 16? Ma soprattutto le azzurre possono puntare a una top eight?

12.30 TUTTO PRONTO PER LA SECONDA SUDDIVISIONE!

12.28 Stanno per concludersi i minuti di riscaldamento prima dell’inizio della gara… La febbre sale a Cluj-Napoca, stamattina svegliatasi sotto la neve! Ora si inizia davvero a fare sul serio: la prima suddivisione ci ha regalato “solo” il gran libero di Claudia Fragapane, fermata a 13.766 nonostante un grande esercizio. Per il resto poco o nulla, non erano presenti ginnaste di prima fascia.

12.25 Le ginnaste entrano nel palazzetto e si presentano al pubblico. PRONTI PER INIZIARE!

12.20 Maria Paseka regalerà spettacolo al volteggio e proverà a risalire sul tetto d’Europa dopo un 2015-2016 da urlo. L’Italia spera di agguantare una Finale con Mori e Grisetti, senza dimenticare Martina Maggio che gareggerà nel pomeriggio e ha delle velleità alla trave.

12.16 Questo l’ordine della prima rotazione per quanto riguarda la seconda suddivisione:

VOLTEGGIO: Polderman e Volleman (Paesi Bassi), Hribar (Slovenia), Alt (Germania), Maennersdorfer (Austria).

PARALLELE ASIMMETRICHE: Marianito e Carvalho (Portogallo), Eremina (Russia), Mori e Grisetti (Italia).

TRAVE: Dubova e Ribalcenko (Lettonia), Ozgocmez e Morova (Turchia), Weiss e Feldon (Israele).

CORPO LIBERO: Crisan e Cimpian (Romania), Odinsdottir e Suto (Islanda), Osipova e Fedorova (Ucraina).

12.14 Altri nomi di spicco sono quelli delle rumene Ioana Crisan e Olivia Cimpian (partiranno dal corpo libero, sono le seconde linee al corpo libero) oltre a quelli delle olandese Kirsten Polderman e Tisha Volleman (due salti al volteggio).

12.12 In gara anche Tabea Alt, fresca vincitrice della Coppa del Mondo generale. La tedesca può essere una outsider per il podio all-around.

12.10 ATTENZIONE! Ellie Seitz non farà il concorso generale, quindi una pretendente importante si è chiamata fuori. La tedesca punterà molto sulle sue parallele.

12.08 La russa sarà affiancata da Elena Eremina, Campionessa d’Europa all-around tra le juniores e tra le favorite per le medaglie nel concorso generale. Per lei inizio agli staggi.

12.06 L’altra big stellare presente in questa suddivisione è Maria Paseka, Campionessa del Mondo alle parallele e argento olimpico di specialità. Ha due salti sbalorditivi, è chiamata a dominare la gara.

12.05 L’Italia incomincerà la propria avventura alle parallele.

12.04 Abbiamo già detto delle azzurre ai blocchi di partenza. La capitana Lara Mori e la debuttante Giada Grisetti, alla prima esperienza tra le grandi (lo scorso anno ha gareggiato da junior e con il body della Svizzera). La toscana ha delle serie velleità al corpo libero, Giada invece può puntare a dei buoni risultati tra trave e parallele, senza dimenticare il suo dty al volteggio.

12.01 Dopo una prima suddivisione con poco da raccontare, ad esclusione del corpo libero di Claudia Fragapane, ora ci sarà seriamente da divertirsi.

12.00 Inizia a salire la febbre per la seconda suddivisione… Mezzora all’inizio, intanto le ginnate si stanno riscaldando, ultimi accorgimenti prima di entrare in pedana.

11.40 Alle 12.30 inizierà la seconda suddivisone. ITALIA IN PEDANA! Ci saranno Lara Mori e Giada Grisetti che partiranno dalle parallele!

11.15 Ricordiamo la situazione parziale dopo la prima suddivisione. La situazione cambierà parecchio nel corso della giornata. Forse solo Devillard e Fragapane hanno speranze di finale (la britannica in pole al libero).

ALL-AROUND: Kinsella 51.990, Rodriguez 51.065, Lepin 50.865.

VOLTEGGIO: Devillard 14.266, Afrati 12.483.

PARALLELE ASIMMETRICHE: Kinsella 13.391, Raya 12.900, Rodriguez 12.733

TRAVE: Fragapane 13.200, Rodriguez 12.866, Lepin 12.566.

CORPO LIBERO: Fragapane 13.766, Kinsella 12.80, Rodriguez 12.700.

10.19 A risentirci tra un paio d’ore per il pre-gara della seconda suddivisione che seguiremo con particolare attenzione.

10.18 La seconda suddivisione scenderà in pedana alle ore 12.30. Ci sarà l’Italia con Lara Mori e Giada Griseti ma anche la Russia guidata da Maria Paseka, Campionessa del Mondo a,le parallele. Le azzurre partiranno alle parallele.

10.17 Kinsella in testa al concorso generale davanti a Rodriguez e Lepin. La britannica ha vinto la suddivisione ma davvero non aveva avversarie. Si inizierà a fare sul serio tra un paio d’ore.

10.16 Si è conclusa la prima suddivisione dopo 75 minuti! Che rapidità! Queste sono le formule snelle che piacciono…

10.13 Ci avviamo verso la conclusione della prima suddivisione.

10.12 Fragapane ottiene 13.766 (equivale al vecchio 14.266, ricordiamocelo). Un punteggio di qualità ma sicuramente l’essere in prima suddivisione l’ha penalizzata.

10.10 MERAVIGLIOSA! Claudia Fragapane ha confezionato un esercizio davvero incredibile. Ne è falsa la pena aspettare oltre un’ora in una suddivisione che ha detto poco altro. La britannica porta in gara Chusovitina, Tabac e doppio teso stoppando le prime tre diagonali, chiudendo con un bel doppio carpio. Ci si attende il gran punteggio.

10.07 Si avvicina il momento del corpo libero di Claudia Fragapane.

10.05 Afrati 13.600 con il suo avvitamento al volteggio. Da vedere il secondo salto per capire se può puntare alla finale.

10.02 Kinsella solo 12.800 al corpo libero visto che è caduta. Chiamata in causa per sostituire Fenton all’ultimo minuto, Alice ha fatto quello che poteva: una gara senza particolari picchi, è andata sul semplice ed è stata continua. Vedremo se basterà per entrare tra le migliori 24.

10.00 L’ultima rotazione regalerà il meglio di una prima suddivisone che ha regalato poco emoioni e poco risultati interessanti. Il corpo libero di Claudia Fragapane, ultima a esibirsi, potrebbe regalare emozion: ha delle difficoltà molto elevate, è data in grande forma, punta alle medaglie. Con lei al quadrato l’altro britannica Kinsella. Attenzione anche ai due salti di Argyro Afrati al volteggio.

09.59 Si è conclusa la terza rotazione. Ora l’ultima della prima suddivisione.

09.55 Fragapane ha fatto ricorso per il punteggio alla trave! A suo dire non le hanno riconosciuto un elemento ma l’istanza viene respinta! Dovrà rifarsi al corpo libero.

09.50 Anche Kinsella con 12.366 dice addio alle speranze di finale alla trave. La Gran Bretagna ora attende “solo” il libero di Claudia Fragapane: è uno dei momenti cardine di tutti gli Europei.

09.48 Questo l’esercizio di Claudia Fragapane alla trave! Ottiene solo 13.200, praticamente addio finale. Bella la serie di flick ma guardate la finale…

09.40 Stanno per concludersi i consueti minuti di riscaldamento.

09.38 A metà gara Kinsella è avanti alle francesi nella classifica all-around, ma per il momento conta davvero poco. Non sono punteggi strepitosi.

09.37 Nella terza rotazione entra finalmente in pallo Claudia Fragapane! La vedremo impegnata per prima alla trave insieme alla connazionale Kinsella e alle due ungheresi. Devillard e Lepin si trasferiscono alle parallele insieme alle spagnole. Todorova, Xoulogi e Afrati al quadrato. Al volteggio le ceche e le norvegesi. La prima suddivisione sta andando via rapidamente.

09.36 Si è conclusa la seconda rotazione di gara. Niente di particolare da segnalare dalle pedane: 13.533 per Lepin al volteggio, 12.366 di Xoulogi alla trave.

09.29 Devillard ha un dty come secondo salto, ma arriva bassa di linea ed esce dalle linee di riferimento con un piede. Verrà penalizzato, vedremo se basterà per centrare la finale visto un parterre risicato. Piace la scelta musicale di Jirikova in una seconda rotazione fin qui avara di emozioni.

09.25 Kinsella sta andando sul semplice, anche alle parallele non porta grandissime difficoltà e chiude con 13.391. La britannica comunque è in linea di galleggiamento per un’ipoteca qualificazione tra le 24 ipotizzando quello che accadrà nelle altre suddivisioni.

09.22 Afrati esegue un discreto esercizio alla trave mentre la norvegese Berg strappa uno scroscio di applausi per il suo libero, la musica è piaciuta al poco pubblico presente.

09.20 Si sono conclusi i minuti di riscaldamento. Pronti per iniziare questa seconda rotazione della prima suddivisione.

09.17 In questa seconda rotazione vedremo: Coline Devillard al volteggio (due salti) insieme all’altra francese Devillard e alle spagnole Raya e Rodriguez. Alle parallele spazio per la britannica Alice Kinsella oltre alle ungheresi Jakab e Al-Salty. Alla trave Afrati, Todorova, Xoulogi. Al corpo libero Berg, Cenkova, Jirikova, Boee.

09.14 Devillas esce di pedana due volte sul suo corpo libero (musica di Lauren Hernandez) e si ferma a 12.166.

09.13 Si è conclusa la prima rotazione della prima suddivisione. Oltre alle parallele di Afrati e al volteggio di Kinsella c’è poco da segnalare visto il livello proposto da norvegesi, spagnole, francesi e alle seconde linee ungheresi. Davvero vivremo in attesa del libero di Claudia Fragapane.

09.10 Kinsella 13.433 al volteggio. Ricordiamo che la britannica ha sostituito all’ultimo la Fenton, quindi può non essere al massimo.

09.05 Pochi presenti sugli spalti della Sala Polivalente di Cluj-Napoca: la nevicata ha bloccato gli appassionati oppure è colpa del giorno infrasettimanale? Nel corso della giornata potrebbe però riempirsi, soprattutto quando arriveranno le rumene: Ponor e Iordache in ultima per fare il botto.

09.03 E infatti l’errore finale di Afrati è letale: 12.233 sugli staggi, con questo punteggio non si va in finale a meno di cataclismi. La mattinata inizia male per la greca.

09.02 Parallele meravigliose di Afrati che però sporca l’uscita con una caduta. Ottimo Pak e Shaposhnikova, vedremo se la sbavatura finale le costerà caro.

09.01 SI INIZIA! Sarà una prima suddivisione che vivrà in attesa del libero di Fragapane (in ultima rotazione) e delle parallele di Afrati (subito). Per il resto poco da segnalare, le Nazioni hanno risparmiato le big. Da non sottovalutare Devillard e Lepin che possono tirare fuori qualcosa di buono.

09.00 Ultimi istanti di riscaldamento prima di iniziare. Nella prima suddivisione solo Afrati e Devillard hanno i due salti al volteggio.

08.55 Nella prima suddivisione sono impegnate anche le francesi Coline Devillard e Alison Lepin che partiranno al corpo libero insieme alle spagnole Raya e Rodriguez. Dalla trave inizieranno le norvegesi Boee e Berge con le ceche Jirikova e Cenkova. Sugli staggi la greca Argyro Afrati (attenzione, potrebbe avere l’esercizio della vita) e la bulgara Todorova. Al volteggio le ungheresi Noemi Jakab e Al-Salty, insieme ad Alice Kinsella e Claudia Fragapane che però non salterà: per lei solo trave e corpo libero.

08.52 ATTENZIONE. Cambio dell’ultimo minuto tra le fila della Gran Bretagna. Alice Kinsella sostituisce Georgia-Mae Fenton. Anche lei sarà in prima suddivisione accanto a Fragapane: sono le due stelle delle prime due ore di gara.

08.50 La prima suddivisione sarà impreziosita dalla presenza di Claudia Fragapane che ha cambiato esercizio al corpo libero ed è annunciata in grandissima forma, da medaglia al quadrato.

08.45 L’Italia sarà impegnata in seconda suddivisione con Lara Mori e Giada Grisetti mentre Martina Maggio è inserita nella terza, vuoto lasciato da Sofia Busato causa infortunio in allenamento. In entrambi i casi partiremo alle parallele.

08.40 Ricordiamo che oggi sono in programma 4 suddivisioni al termine delle quali conosceremo le qualificate alle varie Finali: domani l’all-around, nel weekend le specialità.

08.35 A Cluj-Napoca è nevicato tutta la notte! Le ragazze si sono svegliata con tetti e strade imbiancate ed è così che vengono al palazzetto. Siamo a fine aprile ma le rigide temperature hanno regalato una spruzzatina in Transilvania.

08.30 Buongiorno amici di OASport e benvenuti alla DIRETTA LIVE degli Europei 2017 di ginnastica artistica. Seconda giornata dedicata al turno di qualificazione femminile!

Tag

Lascia un commento

Top