Freccia Vallone 2017: le pagelle dei protagonisti. Alejandro Valverde imbattibile, bene Ulissi e De Marchi

Valverde-Cometto-Boschetti.jpg

Tanta battaglia, molte emozioni, ma il solito finale: Alejandro Valverde conquista per la quarta volta consecutiva la Freccia Vallone con la consueta sparata negli ultimi 300 metri del Mur de Huy. Andiamo a rivivere la corsa con le pagelle dei protagonisti.

Alejandro Valverde, voto 10: praticamente perfetto. Un film visto e rivisto da queste parti: prime cinque posizioni all’ultimo chilometro, testa della corsa a 500 metri dal traguardo e scatto fulminante sull’ultima rampa per andare via in solitaria. Impossibile fermare la furia dell’Embatido: quattro vittorie negli ultimi quattro anni, cinque alla Freccia Vallone in generale. Probabile che a fine carriera gli sarà dedicato un tratto del Mur de Huy che sta diventando praticamente casa sua.

Daniel Martin, voto 8: ha dimostrato un’eccellente gamba, soprattutto in vista della Liegi-Bastogne-Liegi di domenica prossima, la sua corsa. La QuickStep-Floors fa gara all’attacco per rendere dura la corsa per l’irlandese che sul Mur de Huy però deve accontentarsi del piazzamento alle spalle di uno strepitoso Valverde.

Dylan Theuns, voto 8: risultato più importante della carriera per il giovane atleta della BMC che ha dimostrato di essere al livello dei migliori su questo genere di corse. Prova a tenere la ruota di Valverde, ma rimbalza e rallenta il ritmo per giocarsi il podio, conquistando un’eccellente terza piazza.

Sergio Luis Henao e Michal Kwiatkowski, voto 6,5: una coppia di capitani per il Team Sky che si mette a lavoro con gli azzurri Moscon e Rosa. Il colombiano ed il polacco, dati in eccellente stato di forma, non riescono però a spianare la rampa del Mur de Huy e devono accontentarsi dei piazzamenti (rispettivamente quarto e settimo).

Michael Albasini, voto 6,5: tutto il giorno al lavoro l’Orica-Scott, sembrava essere il momento giusto per l’esperto elvetico che invece, come per tutta la carriera, trova una buona top-5 ma non va neanche vicino alla vittoria.

David Gaudu, voto 7: un fenomeno per il ciclismo francese? Su queste strade era già esploso nelle ultime stagioni Julian Alaphilippe, ma sul giovanissimo atleta della FDJ si può puntare molto soprattutto in chiave corse a tappe. Lo aspettiamo ai prossimi esami.

Diego Ulissi, voto 6,5: approccia bene il Mur de Huy, trovandosi praticamente in testa a 500 metri dal traguardo. Manca però lo spunto sullo scatto di Valverde: arriva un piazzamento positivo in vista della Liegi.

Alessandro De Marchi e Bob Jungels, voto 7: gli unici due che hanno provato a cambiare il solito schema della Freccia Vallone. L’azzurro ci prova in solitaria al suono della campana in quel di Huy, viene raggiunto dal campione lussemburghese che lo stacca addirittura a 5 dall’arrivo, ma entrambi devono arrendersi alla rimonta del plotone.

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Cometto Boschetti

Lascia un commento

scroll to top