Volley, Champions League – Civitanova e Modena per volare ai quarti: il ritorno con le polacche da favorite

Modena-Verona-SuperLega.jpg

Grande settimana con profumo d’Europa per Civitanova e Modena che saranno impegnate nel ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2016/2017 di volley maschile. L’Italia è pronta per un nuovo confronto contro la Polonia dopo che settimana scorsa entrambe le formazioni erano uscite vittoriose dalle ostiche trasferte, ipotecando il passaggio del turno e il conseguente derby.

 

Questa sera (ore 20.30) la Lube aprirà le porte dell’Eurosuole Forum per affrontare il PGE Skra Belchatow dopo il roboante 3-1 inflitto ai rivali nella caldissima Atlas Arena di Lodz. È un risultato fondamentale per i marchigiani a cui basta vincere due set per conquistare i quarti di finale, mentre in caso di sconfitta per 3-0 o 3-1 si giocherebbe un golden set di spareggio.

I ragazzi di Chicco Blengini partono con tutti i favori del pronostico, forti anche del bel successo in gara1 delle semifinali scudetto contro Modena. Settimana scorsa non c’era il fenomeno Bartosz Kurek in campo: è proprio lui l’uomo in più del Belchatow ma se dovesse essere assente anche questa sera allora la missione si renderà ancora più complicata per gli uomini di coach Blain. Tra le altre stelle vanno considerati Wlazly, Lisinac, Winiarski, Penchev, Uriarte e Klos: un’autentica corazzata che però è stata messa nettamente sotto dai marchigiani. Ci si affiderà ancora una volta al grande gioco offensivo guidato da Tsvetan Sokolov e Osmany Juantorena, in cabina di regia Micah Christenson, al centro Dragan Stankovic e Davide Candellaro, di banda Jiri Kovar accanta alla Pantera, Jenia Grebennikov il libero.

 

Domani (ore 20.30) sarà invece il turno di Modena che al PalaPanini ripartirà dal successo al tie-break maturato al Podpromie. L’Asseco Resovia si presenterà con l’intento di ribaltare la contesa dopo la bella prestazione della scorsa settimana ma i favori del pronostico pendono dalla parte dei Campioni d’Italia, reduci dalla sconfitta contro Civitanova nei playoff. I Canarini tenteranno subito di riscattarsi davanti al proprio pubblico: bisognerà vincere la partita, oppure perdere al tie-break e conquistare il golden set di spareggio, per accedere ai quarti di finale e regalarsi la probabile sfida con la Lube.

I ragazzi di Tubertini scenderanno in campo forti del rinnovo di contratto di Earvin Ngapeth: la stella francese si è legata a Modena fino al 2020, una dichiarazione d’amore dopo le prestazioni sbalorditive delle ultime settimane. Monsier Magique ha spesso giocato isolato mentre questa volta servirà una prestazione corale per avere la meglio sullo scatenato Ivovic, Schoeps, Perrin mentre resta da capire se Nowakowski partirà fin dal primo minuto. La risposta della Azimut sarà con il solito sestetto tipo, anche se resta da sciogliere il nodo palleggiatore con il ballottaggio tra Orduna e Travica. Vettori opposto, Ngapeth e Petric di banda, Holt e Le Roux al centro, Rossini il libero.

 

Si scende in campo anche per l’andata dei quarti di finale della Champions League femminile. Modena sarà impegnata al PalaPanini questa sera (ore 20.30) per affrontare la corazzata Dinamo Mosca. Si preannuncia un compito proibitivo per le emiliane che proveranno a sovvertire il pronostico della vigilia.

Lo squadrone russo, fin qui imbattuto nella massima competizione continentale, vede la presenza di grandi stelle come l’opposto Natalya Goncharova, Bethania De La Cruz affiancata da Yana Shcherban di banda, al centro la croata Maja Poljak e Irina Fetisova mentre in cabina di regia c’è la palleggiatrice della Nazionale Ekaterina Kosianenko.

Jovana Brakocevic e compagne saranno chiamate all’impresa alla loro prima apparizione in Champions League. Serviranno anche le prestazioni di rilievo di Caterina Bosetti e Neriman Ozsoy per provare a scardinare la ricezione avversaria. L’obiettivo è la Final Four che Conegliano organizzerà il 22-23 aprile.

 

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top