Tuffi, World Series Kazan 2017: esordio per Tocci, Bertocchi e Porco. “Sarà un punto di partenza”

17203055_1887848571495205_623391567917111292_n-1.jpg

Tre esordi in una volta sola, perché per crescere bisogna confrontarsi con i migliori al mondo e i tuffi italiani vogliono guardare al futuro, non pensare solo ai magici tempi di Tania Cagnotto. Giovanni Tocci, Elena Bertocchi e Francesco Porco saranno in gara a Kazan (Russia) da venerdì 31 marzo a domenica 2 aprile per la terza tappa delle World Series. Con loro i “veterani” Maicol Verzotto e Noemi Batki: il movimento azzurro riparte da qui.

Un sogno che diventa realtà“, aveva scritto su Facebook al momento della convocazione (anzi, anticipando il comunicato federale) Porco, classe 1999, di Cosenza e allenato dall’ucraina Lyubov Barsukova proprio come Tocci. I due parteciperanno al sincro da 3 metri in virtù dell’infortunio al ginocchio di Andrea Chiarabini: a inizio marzo, ai Campionati Italiani di categoria indoor di Trieste, hanno ottenuto 376.50 punti alla loro prima uscita insieme. “Sarò in coppia con una persona che da sempre è il mio punto di riferimento, il mio idolo e anche il fratello maggiore che mi ha sostenuto in momenti difficili“, le altre parole del giovane che è campione d’Europa junior in carica da 1 metro. “Quando ho saputo di essere stato convocato per andare a fare le World Series ero molto contento, perché non è una cosa che si vede tutti i giorni che un ragazzo ancora junior vada a fare una gara così importante – aggiunge -. Per me questa gara servirà sopratutto per guardare e imparare dai tuffatori contro cui gareggerò. Comunque vada sarà un’esperienza positiva, che mi aiuterà a crescere“.

Con il ritiro di Tania Cagnotto, Maicol (Verzotto, ndr) ha deciso di scegliere me come sua sostituta, e questo per me è un onore“, dice Elena Bertocchi, in gara nel sincro misto da 3 metri come “nuova metà” di una coppia argento europeo e bronzo mondiale in carica. La ’94 milanese, seconda da 1 metro a Londra 2016 dopo il quarto posto di Rostock 2015, continua: “Questa sarà la nostra seconda gara insieme, la prima è stata a Trieste a inizio marzo, quindi sarà un punto di partenza. Vediamo dove ci classifichiamo e capiamo che lavoro dobbiamo fare per affrontare al meglio Europei e Mondiali. Sono molto felice di aver avuto questa opportunità, sarà un bel percorso e io me lo voglio godere al massimo“.

Tocci, nato anche lui nel 1994, è un esordiente atipico: dopo il primo Europeo nel 2012 non è più uscito dal giro della nazionale. E’ argento in carica da 1 metro nella manifestazione continentale e si è classificato nono nel sincro 3 metri con Andrea Chiarabini ai Mondiali di Kazan 2015, un mese e mezzo dopo la prima gara insieme. Alle Olimpiadi di Rio 2016 i due sono arrivati sesti, guadagnando il pass che ora è per metà sfruttato da Francesco Porco. Le World Series rappresentano il meritato coronamento di un percorso che, come sottolineato dai suoi due compagni di viaggio, in realtà è appena iniziato anche per lui.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Giovanni Tocci

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top