Snowboardcross, Coppa del Mondo 2017: una caduta spegne il sogno di Omar Visintin. Sfera di cristallo a Pierre Vaultier

Omar-Visintin-snowboardcross-foto-pagina-fb-fis-snowboard-world-cup-ph-Oliver-Kraus.jpg

Un sogno che si stava per avverare in modo clamoroso, ma che si è spento a pochi metri dal traguardo. Omar Visintin non ripete l’impresa del 2015 e deve dire addio alla Coppa del Mondo di snowboardcross in quel di Veysonnaz (Svizzera), sede delle finali del massimo circuito internazionale. La Sfera di cristallo va al campione di tutto (mondiale ed olimpico), il francese Pierre Vaultier, vincitore anche della gara odierna.

Serviva una prova perfetta all’azzurro, che partiva per l’ultima gara da leader della classifica, ma per essere campione doveva arrivare davanti al rivale transalpino, apparso in forma strepitosa sin dai primi turni sulla neve elvetica. Lo scontro diretto è arrivato nella Big Final: partenza pessima per Visintin, che è riuscito a rimontare alla grande dopo le prime curve, incalzando nelle posizioni di testa. Proprio nel momento clou, quello del tentato sorpasso a Vaultier, una caduta ha messo fuori gioco l’altoatesino e lo spagnolo Eguibar, lanciando verso il successo solitario l’oro di Sochi 2014. Seconda piazza per lo statunitense Alex Deibold, terza per l’australiano Alex Pullin, quinto Visintin (secondo in classifica di Coppa).

Per quanto riguarda gli altri azzurri, Small Final per Emanuel Perathoner che si è dovuto accontentare dell’undicesimo posto conclusivo, si è fermata invece ai quarti di finale la corsa per Lorenzo Sommariva, Michele Godino e Tommaso Leoni, mentre non ha scavalcato il primo ostacolo Matteo Menconi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Fis World Cup – Olivier Kraus

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top