Motocross, GP Messico 2017: Tim Gajser prova l’allungo, Antonio Cairoli cerca il riscatto

Gajser-Motocross-Valerio-Origo.jpg

Il Mondiale MXGP 2017 è pronto, nel fine settimana, ad affrontare la sua quarta tappa stagionale, in programma nella regione del Guanajuato, a Leon, in Messico. Sarà l’unica prova che i piloti affronteranno nel Centro America, e si terrà in condizioni atmosferiche presumibilmente molto calde, come da consuetudine per quel paese, che ospita il Mondiale Motocross per la quarta annata consecutiva.

Favorito numero uno è senza dubbio il campione del mondo in carica, lo sloveno Tim Gajser. Il 20enne della Honda è reduce da un week-end perfetto in Argentina, laddove ha conquistato la qualyfing race ed entrambe le manche di gara, ottenendo di conseguenza anche la vittoria generale, riportandosi in testa nel Mondiale con 10 punti di margine sul nostro Antonio Cairoli. L’occasione per allungare sembra essere ghiotta, considerando sia lo stato di forma attuale, sia il fatto che, nella scorsa edizione del gran premio, era stato proprio Gajser ad ottenere la vittoria in Messico, dimostrando dunque un certo feeling con il tracciato del paese centroamericano.

Proverà a contrastarlo il succitato Cairoli. Il messinese della Ktm è reduce da un fine settimana complesso e difficile nella tappa in Sud America, ed è desideroso di riscatto anche per ricucire il già menzionato gap in classifica generale dal campione del mondo in carica, guardandosi al contempo le spalle dal più immediato inseguitore, il belga di Kawasaki Clement Desalle, staccato di appena 5 punti. Da sottolineare come il compagno di squadra di quest’ultimo, il francese Jordi Tixier, non sarà presente all’appuntamento in Messico, a causa di una operazione dovuta ai postumi della caduta patita in Argentina, che ha provocato un problema ai legamenti della gamba destra.

Da tenere d’occhio, per ciò che hanno mostrato di riuscire a fare nell’appuntamento in Patagonia ma non solo, altri nomi: Jeremy Van Horebeek, Evgeny Bobryshev, Gautier Paulin e Romain Febvre, quest’ultimo a podio nell’edizione 2016 del gran premio del Messico.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top