Champions League, le pagelle di Juventus-Porto 1-0. Higuain procura il rigore, Dybala trasforma: show dei bianconeri, si vola ai quarti di finale

calcio-gonzalo-higuain-juventus-fb-higuain-e1503007193843.jpg

La Juventus ha sconfitto il Porto per 1-0 nel match di ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2017 e si è così qualificata ai quarti di finale. Dopo il 2-0 rifilato ai portoghesi nella partita d’andata, i bianconeri si sono imposti grazie a un rigore trasformato da Dybala e procurato da Higuain. Di seguito le pagelle della partita.

 

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DI JUVENTUS-PORTO

 

BUFFON: S.V. Praticamente mai impegnato. In 180′ minuti (tra andata e ritorno) il Gigione Nazionale non ha quasi mai sporcato i guantoni.

DANI ALVES: 6. Dopo l’errore tecnico nel primo tempo (fa ripartire il Porto all’11’. Serve il fallo di Cuadrado per correre ai ripari), si rende protagonista di una buona partita. Si riscatta con un bel cross per Higuain che impegna Casillas.

BONUCCI: 6. Non deve prodigarsi più di tanto. Bene con Benatia, ferma le poche velleità degli avversari.

BENATIA: 5,5. Che dormita a inizio secondo tempo! Si lascia sfuggire Soares, fortunatamente il suo tiro finisce fuori dallo specchio di porta: lo aveva lasciato solo davanti a Buffon, poteva riaprire la partita! Macchia all’interno di una buona partita. Viene sostituito da Andrea Barzagli al 60′.

BARZAGLI: 6. Subentra a Benatia, non è particolarmente sollecitato e con esperienza chiude bene la partita.

ALEX SANDRO: 6,5. Le sue scorribande sulla sinistra si fanno sentire e da quella parte il Porto fatica a passare.

KHEDIRA: 6. Ordinaria amministrazione per il centrocampista che non deve fare particolari straordinari.

MARCHISIO: 6. Svolge bene il suo compito a centrocampo. Un vero cuore Juve nella partita che suggella la qualificazione ai quarti di finale.

CUADRADO: 6. Si prende un cartellino giallo per un brutto fallo scomposto al limite dell’area. Poi confeziona un ottimo cross per Mandzukic e calcia di poco alto all’interno dell’area. La sua partita finisce al termine del primo tempo: giusto non rischiare in vista dei quarti di finale.

PJACA: 6. Subentra a Cuadrado a inizio secondo tempo. Entra in partita all’ora quando stoppa al limite dell’area piccola un pallone difficile e calcia a lato. Pochi altri palloni giocabili per lui.

DYBALA: 7. Il mattatore. Trasforma il calcio di rigore procurato da Higuain. E’ sempre stato pericoloso con incursioni in area e cross. Nel secondo tempo cala un po’ il ritmo, amministrando insieme ai compagni. Conclude la sua partita al 78′ sostituito da Rincon.

RICON: S.V. Subentra a Dybala al 78′, debutto stagionale per lui.

MANDZUKIC: 6+. Ci mette il solito cuore e fa anche il lavoro sporco. Cuadrado lo cerca con un cross interessante, colpisce bene di testa ma Casillas para a terra: prima vera occasione per la Juve. Nel corso del secondo tempo occupa bene lo spazio.

HIGUAIN: 6,5. Si procura il calcio di rigore: calcia a botta sicura, trova le mani di Pereira, guadagnando anche l’espulsione del difensore. A metà del secondo tempo cerca gloria personale insinuandosi tra due uomini in area ma calcia a lato. Prima si mette in mostra impegnando Casillas su cross di Dani Alves a metà primo tempo.

ALLEGRI: 6. La sua Juve non ha particolari difficoltà in una partita dominata nel primo tempo e amministrata nel secondo. Passaggio del turno mai stato in discussione, ha schierato la miglior squadra possibile e ha fatto la scelta giusta toglie l’ammonito Cuadrato in vista dei quarti di finale.

 

CASILLAS 6, PEREIRA 5, FELIPE 5, MARCANO 5, LAYUN 5,5, PEREIRA 6, ANDRE 5,5, TORRES 5 (OTAVIO S.V.), BRAHIMI 5,5 (JOTA 6), SOARES 5,5, SILVA 5 (BOLY 5,5).

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top