Basket, Europei 2017: i possibili convocati dell’Italia. Melli e Datome uniche certezze, poi tanti dubbi per Messina

basket-nicolò-melli-italia-croazia-credit-ciamillo-archivio-fip-e1499513781823.jpg

La stagione regolare della Serie A non è ancora giunta al suo termine, i playoff devono ancora iniziare e anche in NBA e nel resto d’Europa bisogna entrare nella fase calda,

La manifestazione continentale rappresenta probabilmente l’ultimo esame per una nazionale azzurra che ha fallito troppe volte, l’ultima al Preolimpico di Torino, quando la squadra di Ettore Messina ha fallito la qualificazione alle Olimpiadi, perdendo la finale con la Croazia.

La Federazione ha deciso di ripartire proprio dal vice allenatore dei San Antonio Spurs, che avrà il compito di riportare sul podio continentale un’Italia che manca questo obiettivo dall’edizione di Stoccolma del 2003. Messina sarà chiamato a scegliere la squadra migliore, ma quali saranno i dodici azzurri che scenderanno in campo per il primo girone in Israele.

Il primo nodo da sciogliere sulle convocazioni riguarda i due “americani”. Danilo Gallinari e Marco Belinelli dovrebbero far parte della spedizione azzurra, anche se resta il dubbio sulla loro partecipazione. Il Gallo ha avuto numerosi problemi fisici durante la regular season, ma ha comunque disputato una buona stagione. Una buona possibilità per vedere i due giocatori sicuramente in nazionale è quella che nessuno dei due partecipi ai playoff NBA, in modo da avere ancora più tempo per recuperare energie e tempo in vista degli Europei.

Le incognite restano ancora su altri tre giocatori, che avrebbero dovuto far certamente parte del gruppo azzurro. Daniel Hackett si è infortunato e ha perso quasi tutta la stagione, ma dovrebbe recuperare con ogni probabilità proprio per la rassegna continentale. Andrea Bargnani ha vissuto un anno altalenante con la maglia del Baskonia, con troppi infortuni, confermando la sua ormai storica fragilità fisica. Il terzo caso è quello di Alessandro Gentile, che concluderà la stagione senza una squadra, dopo l’addio sia a Milano sia al Panathinaikos.

Le certezze di Ettore Messina si chiamano Gigi Datome e Nicolò Melli: il primo è uno dei punti di forza del Fenerbahce, che punta a vincere tutto in campo nazionale e soprattutto l’Eurolega, mentre il secondo ha raggiunto la consacrazione a livello europeo, diventando una stella al Bamberg e addirittura su di lui circolano voci di un possibile trasferimento in qualche top club o addirittura in NBA.

Guardando al Campionato, invece, il CT azzurro dovrà guardare soprattutto in casa Milano e Reggio Emilia. Tra le fila dell’Olimpia si è messo in luce Davide Pascolo, ma stanno ben figurando anche Andrea Cinciarini ed Awudu Abass. In casa Grissin Bon sono tantissimi gli azzurri ad essere protagonisti: Pietro Aradori ed Amedeo Della Valle dovrebbero far parte certamente della Nazionale, anche se il secondo a Torino è stato escluso dai dodici. Non bisogna dimenticare anche Riccardo Cervi, sicuramente il miglior centro in Serie A, e poi Achille Polonara, anche lui clamorosamente escluso la scorsa estate.

Sempre a Reggio Emilia sta facendo bene Andrea De Nicolao, mentre gli infortuni hanno frenato la crescita di Stefano Gentile. Loro sono due possibili novità per l’estate. Marco Cusin dovrebbe essere l’altro centro insieme a Cervi, ma va detto che in questa stagione in Serie A è tornato in grande forma Andrea Crosariol, tra i fattori del buon anno della The Flexx Pistoia.
Messina a Torino aveva sorpreso con le convocazioni di Stefano Tonut e Peppe Poeta: il primo non si è confermato con Venezia e sta faticando anche a causa di qualche problema fisico, mentre il secondo sta facendo bene a Torino ed il suo ruolo all’interno dello spogliatoio è sicuramente importante. Sulla base dell’esperienza anche Luca Vitali può sognare l’azzurro, visto che il play di Brescia è sicuramente tra i migliori nel suo ruolo in campionato.

Saranno scelte sicuramente difficili ed Ettore Messina avrà bisogno ancora di questi mesi per convocare i dodici che dovranno riportare l’Italia sul podio continentale. Questa volta è vietato sbagliare.

 

foto: Credit Ciamillo/Archivio FIP

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top