Ginnastica, Serie A 2017 – Tutte le giovani da tenere d’occhio: nuove seniores e juniores per il futuro dell’Italia

La Serie A 2017 di ginnastica artistica scatterà sabato con la prima tappa in programma al PalaRuffini di Torino. Il massimo campionato italiano della Polvere di Magnesio sarà caratterizzato dalla presenza di tantissime giovani, il futuro della nostra Nazionale che incomincerà il cammino verso le Olimpiadi di Tokyo 2020.

I nomi di maggior spicco sono quelli delle ragazze tesserate per la Brixia Brescia che, senza le grandi big come Vanessa Ferrari ed Erika Fasana, saranno ulteriormente responsabilizzate per la difesa dello scudetto. Martina Maggio, Campionessa d’Europa al volteggio tra le juniores, le gemelle D’Amato (già esplose tra le giovanissime lo scorso anno) e la promettente Giorgia Villa, che nel 2016 fu già decisiva in Serie A.

Elisa Iorio è un’altra delle ragazze che fanno parte del progetto Road to Tokyo 2020 e vestirà il body dell’Artistica 81 Trieste: si è già messa in luce nei mesi scorsi e attendiamo delle belle conferme in un contesto competitivo, tra l’altro in squadra con l’eterna veterana Federica Macrì e Tea Ugrin da cui può imparare molto.

Sydney Saturnino e Sofia Arosio avranno un ruolo molto importante all’interno della Gal Lissone, accanto alle esperte Elisa Meneghini e Alessia Praz, vista anche l’assenza di Carlotta Ferlito.

Un occhio particolare dovrà assolutamente andare alle formazioni laziali che schierano delle giovani molto promettenti. Civitavecchia con Giulia Bencini e Giulia Cotroneo, Olos Gym 2000 Roma con Martina Basile, bronzo nell’all-around agli Europei under 16, e Benedetta Ciammarughi.

La Pro Lissone con Lucrezia Salvadori, le sorelle Di Nicola ed Eleonora Gazzani. Caterina Cerghetti e le sorelle Grisetti sono le ragazze di punta del Centro Sport Bollate. Valentina Giommarini e Maria Vittoria Cocciolo (in ripresa dall’infortunio) vanno monitorate con parecchia attenzione perché hanno già dimostrato di avere delle interessanti disponibilità. Joana Favaretto per la Gymnasium Treviso.

 

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpino, Coppa Europa 2017: Anna Hofer conquista il posto fisso in supergigante per la prossima Coppa del Mondo

Hockey prato: altro raduno per gli azzurri in vista della World League. I convocati di Da Gai