Atletica, Marcel Jacobs non decolla a Gent: vittoria con 7.66. Erika Furlani nulli a 1.90, Viola strappa il minimo per gli Europei. I risultati degli azzurri

Marcel Jacobs non decolla all’IFAM Indoor di Gent (Belgio). Ci si aspettava una grande prestazione dall’azzurro dopo essere volato a 8.07 la scorsa settima ma questa volta il 22enne si ferma solo a 7.66, misura che basta quantomeno per vincere la competizione davanti agli svizzeri Cristopher Ullmann (7.57) e Benjamin Gfohler (7.54).

Ora Jacobs è atteso dalla super sfida con Andrew Howe, in programma il prossimo weekend ai Campionati Italiani Assoluti Indoor, un crocevia importante in vista degli Europei di Belgrado (3-5 marzo).

A Gent erano impegnati anche altri italiani. Giulia Aprile si è migliorata notevolmente sui 1500m: 4:20.36, abbassato il personale di sei secondi, ingresso nella top ten italiana U23. L’azzurra chiude al settimo posto la gara vinta dalla bielorussa Dariya Barysevich (4:13.15).

Joao Bussotti sesto nei 1500m (3:45.31), Luga Trgovcevic quarto sui 60m ostacoli (7.91, personale migliorato di quattro centesimi), Hassane Fofana eliminato in batteria (8.02), Serena Capponcelli seconda nel salto in alto (1.83 al terzo tentativo, vince la belga Hannelore Desmet che ha centrato la misura alla prima prova), tre nulli per Andrea Lemmi alla quota d’entrata di 2.05m.

 

Erika Furlani era invece in pedana a Trinec (Repubblica Ceca) dove si è disputata la seconda tappa dell’International High Jump Tour. La 21enne ha superato 1.87 solo al terzo tentativo e poi ha fallito le tre prove a 1.90m, suo personale, classificandosi in settimana posizione nella gara vinta da Ruth Beitia, Campionessa Olimpica capace di 1.94. Sconfitte le ucraine Iryna Herashchenko e Yuliya Levchenko, entrambe a 1.92.

 

Giulia Viola torna a correre al coperto dopo due anni e va subito a segno, siglando un buon 9:08.16 nel corso dei British Athletics Indoor Team Trials di Sheffield (Gran Bretagna). La 25enne è arrivata terza e ha stampato un tempo che soddisfa gli standard di partecipazione agli Europei indoor. Gara vinta da Eilish McColgan (9:05.07) davanti a Stephanie Twell (9:05.30).

 

(foto FIDAL/Colombo)

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Andrew Howe Erika Furlani Giulia Aprile Giulia Viola

ultimo aggiornamento: 11-02-2017


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pallanuoto, A1 maschile: risultati e classifica 15^ giornata. Recco inarrestabile, vincono le ‘immediate’ inseguitrici

Rugby, Sei Nazioni 2017 – Sergio Parisse: “Basta lamentarci. Alziamo sta caxxo di testa!”